Home / Software / Red Hat e KPMG LLP insieme per la piattaforma KPMG Ignite AI.

Red Hat e KPMG LLP insieme per la piattaforma KPMG Ignite AI.

Red Hat e KPMG LLP hanno rivelato oggi che stanno lavorando insieme per realizzare la piattaforma Red Hat OpenShift , che si basa su Kubernetes, un nucleo fondamentale della piattaforma KPMG Ignite AI.

La piattaforma KPMG Ignite combina algoritmi di apprendimento automatico con capacità di acquisizione di documenti e riconoscimento ottico dei caratteri per analizzare dati strutturati e non strutturati. Kubernetes è emerso come una base preferita per la creazione di piattaforme AI perché semplifica l’orchestrazione dinamica del consumo dell’infrastruttura IT per conto delle applicazioni containerizzate .

 
Gli sviluppatori utilizzano contenitori per creare modelli di intelligenza artificiale da componenti modulari più facili da creare e aggiornare. Nella maggior parte dei casi, il volume di dati richiesto da un approccio monolitico alla costruzione di un modello di intelligenza artificiale semplicemente non è pratico.

L’accordo Red Hat OpenShift estende un’alleanza esistente tra Red Hat, ora una sussidiaria di IBM , e KPMG, un integratore di sistemi che spesso compete con IBM. L’alleanza in corso tra Red Hat e KPMG suggerisce che, nonostante i potenziali conflitti di interessi con la società madre, gli integratori di sistemi come KPMG non si stanno allontanando dalla loro relazione esistente con Red Hat.

Non è chiaro, nel frattempo, fino a che punto le organizzazioni ora facciano affidamento su fornitori di servizi esterni per creare e distribuire applicazioni infuse con l’intelligenza artificiale. Tuttavia, quasi tutti i fornitori di servizi IT globali hanno lanciato una pratica AI per aiutare le organizzazioni a superare una cronica carenza di competenze in data science in un momento in cui molti di loro sono impegnati in una corsa agli armamenti AI .

Un recente sondaggio pubblicato da KPMG rileva che la pandemia di COVID-19 ha guidato una maggiore adozione dell’IA nell’ultimo anno poiché le organizzazioni hanno accelerato un’ampia gamma di iniziative di trasformazione del business digitale. Alcune di queste organizzazioni temono che, anche se devono almeno tenere il passo con i rivali, potrebbero implementare l’intelligenza artificiale troppo in anticipo rispetto alle normative sull’intelligenza artificiale che sono ancora in discussione, secondo lo stesso sondaggio.

La maggior parte delle applicazioni che vengono infuse con modelli di intelligenza artificiale vengono costruite nel cloud a causa delle enormi quantità di dati coinvolti. Le organizzazioni IT che stanno creando queste applicazioni, tuttavia, non vogliono rimanere bloccate in un’unica piattaforma cloud. È diventato evidente che alcune piattaforme cloud sono semplicemente più ottimizzate di altre per l’esecuzione di determinate classi di carichi di lavoro, ha osservato Stu Miniman, direttore degli approfondimenti di mercato per le piattaforme cloud presso Red Hat. La piattaforma Red Hat OpenShift consente alle organizzazioni di creare e distribuire applicazioni come meglio credono su qualsiasi cloud pubblico o ambiente IT on-premise, ha affermato Miniman.

Red Hat e IBM potrebbero essere arrivate in ritardo al cloud, ma poiché gli ambienti di cloud computing ibridi continuano ad evolversi, le aziende combinate stanno ora godendo di un “vantaggio di seconda mossa” in un momento in cui la maggior parte delle applicazioni IT aziendali è ancora in esecuzione su ambienti IT locali, ha affermato Miniman.

I fornitori di servizi cloud sono particolarmente concentrati sui carichi di lavoro di intelligenza artificiale a causa dell’enorme volume di risorse infrastrutturali necessarie per costruirli e sostenerli. Le organizzazioni IT che possono almeno dimostrare la capacità di spostare i carichi di lavoro saranno in grado di ottenere condizioni di prezzo del cloud migliori.

È, ovviamente, ancora agli inizi per l’intelligenza artificiale nelle aziende. Molte organizzazioni faticano a riunire una vasta gamma di culture in organizzazioni che includono scienziati dei dati insieme a sviluppatori e personale delle operazioni IT. È probabile che ciascuna di queste comunità all’interno di un’organizzazione IT abbia la propria preferenza per la piattaforma. Nel caso delle organizzazioni che decidono di utilizzare l’esperienza di KMPG, tuttavia, tale decisione sulla piattaforma è già stata presa.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi