Home / Economia / Dooly raccoglie 20 milioni di dollari per un plug -in con intelligenza artificiale per piattaforme di gestione delle relazioni con i clienti (CRM)

Dooly raccoglie 20 milioni di dollari per un plug -in con intelligenza artificiale per piattaforme di gestione delle relazioni con i clienti (CRM)

Dooly , una startup con sede a Vancouver, in Canada , che sviluppa un plug -in con intelligenza artificiale per piattaforme di gestione delle relazioni con i clienti (CRM), ha annunciato oggi di aver raccolto poco più di 20 milioni di dollari, una combinazione di 3,3 milioni di dollari in seed money e 17 milioni di dollari in un round di serie A. . Secondo il CEO Kris Hartvigsen, la società prevede di utilizzare il capitale per ridimensionare la sua piattaforma anche quest’anno.

Il rapporto sullo stato delle vendite 2019 di Salesforce ha rilevato che, in media, i venditori spendono solo il 34% della loro giornata vendendo prodotti. Tra i problemi c’è la disconnessione tra la necessità delle aziende di un CRM e il fatto che queste piattaforme non sempre si adattano al modo in cui lavorano i venditori. Secondo un recente sondaggio, uno dei principali ostacoli all’adozione del CRM è la quantità di immissione manuale dei dati richiesta. Inoltre, si stima che i professionisti delle vendite trascorrano due terzi delle loro ore di ufficio in attività amministrative come la gestione del software.

Dooly, cinque anni, mira a risolvere questo problema con il suo spazio di lavoro connesso, stabilendo flussi di lavoro in linea con le attività dei team a contatto con i clienti. Aiuta a sincronizzare le note con sistemi come Salesforce, Asana e Slack. Sfruttando l’intelligenza artificiale, Dooly aggiorna la pipeline e gli account, fornendo informazioni in tempo reale in base al contesto delle chiamate dei clienti.

“Ho fondato Dooly per una serie di motivi. Sono fermamente convinto che il movimento dei dati dovrebbe essere un effetto collaterale dei flussi di lavoro esistenti di una persona, non un compito amministrativo che le persone sono costrette a fare “, ha detto Hartvigsen a VentureBeat via email. “In questo momento, le aziende hanno tonnellate di dati che vivono intorno all’organizzazione, che si tratti di registrazioni Zoom, note dei singoli membri del team, ecc. Tutti questi dati vengono resi inutili perché non comunicano ai sistemi esistenti o informano le persone che ne hanno bisogno essere al corrente. Questo è sempre stato un grosso problema; ora, è più urgente, in particolare data la pandemia e le richieste che ha posto ai team delle entrate per rimanere in contatto, rimanere aggiornati, fornire passaggi di consegne puliti, ecc., Il tutto tenendo presente che il loro stipendio è basato su la loro performance. “

Con Dooly, che parte da $ 25 per utente al mese, i venditori possono allegare contenuti da Google Drive o Guru e aggiungere campi Salesforce direttamente alle note. I campi e le attività vengono sincronizzati con Salesforce e possono essere condivisi con un team più ampio. E l’intelligenza artificiale di Dooly, che gira sulla piattaforma cloud Watson di IBM, identifica automaticamente i nuovi contatti e mostra le informazioni visivamente con le schede. Aggiorna anche le offerte, scansionando ciò che è stato digitato in una nota o detto durante una chiamata per identificare le parole chiave e attivare “kill sheet” o “battlecard”.

“La nostra tecnologia di riconoscimento vocale porta i playbook e le battlecard a un livello superiore, consentendo agli utenti di partecipare a una chiamata Zoom, mentre Dooly fornisce una guida contestuale in tempo reale per supportare le conversazioni con i clienti”, ha affermato Hartvigsen. “Avere la capacità di rispondere alle preoccupazioni dei clienti in questo momento offre ai rappresentanti un vantaggio significativo per portare avanti le trattative nella giusta direzione. Con i manager ora ulteriormente rimossi dal loro team nel nostro primo mondo remoto, questo migliora notevolmente le prestazioni di rampa e di vendita per i team “.

Hartvigsen afferma che nel 2020 Dooly si è espanso durante la pandemia, crescendo per servire i team di Asana, Airtable, BigCommerce, Contentful, Figma, Intercom, Lessonly, Vidyard e “migliaia” altre organizzazioni di vendita aziendali. Ha affermato che la società ha raggiunto un tasso di ritenzione dei ricavi netti del 160% e un tempo di utilizzo individuale compreso tra 2,5 e 5 ore al giorno. Dooly, che ha 22 dipendenti, prevede che il suo organico totale raggiungerà i 50 dipendenti entro la fine del 2021.

“La nostra missione è creare un movimento che si concentri sulla costruzione di un prodotto in cui l’utente è al centro della storia, non il cruscotto. In questo modo, le aziende vedranno i risultati che avevano inizialmente sperato quando hanno implementato piattaforme aziendali grandi e goffe. La crescita finora è stata accelerata da un’incredibile viralità. È davvero un modello di crescita guidato dal prodotto: è così che sappiamo di essere sulla strada giusta “, ha affermato Hartvigsen. “Con questo nuovo capitale, ci stiamo concentrando sull’esecuzione del nostro piano più rapidamente, raddoppiando le esperienze di prodotto eccezionali che aiutano le persone a diventare la versione migliore di se stesse al lavoro. Inizia con l’acquisizione dei migliori talenti con una cultura diversificata e basata sull’empatia, di cui abbiamo bisogno per creare l’esperienza più umana, liberatoria e piacevole per i nostri clienti “.

Boldstart Ventures e BoxGroup hanno partecipato al seed round di Dooly, mentre Addition ha guidato la serie A. Boldstart Ventures, Battery Ventures, BoxGroup, Mantis (in collaborazione con The Chainsmokers) e SV Angel si sono uniti agli investitori strategici Daniel Dines, Brandon Deer, Allison Pickens, Zander Lurie, Jay Simons, Harry Stebbings e altri per la serie A.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi