FundGuard , una piattaforma di gestione degli investimenti software-as-a-service basata sull’intelligenza artificiale, ha annunciato oggi di aver chiuso un round di finanziamento da 12 milioni di dollari. L’investimento stimolerà lo sviluppo del prodotto per supportare le partnership esistenti, afferma FundGuard, oltre a contribuire a soddisfare la domanda di fondi e assicuratori alternativi.

L’intelligenza artificiale viene sempre più utilizzata per gestire le risorse verso l’obiettivo di massimizzare il ritorno sugli investimenti. Ad esempio, gli algoritmi di trading sfruttano l’intelligenza artificiale per ideare nuovi segnali ed eseguire operazioni con costi di transazione complessivi inferiori. L’intelligenza artificiale può anche rafforzare la modellazione e la previsione del rischio generando insight da fonti di dati precedentemente non sfruttate.

Da parte sua, FundGuard offre una soluzione di fondi di investimento basata su cloud alimentata dall’intelligenza artificiale. È progettato per aiutare i gestori di asset e fondi ad amministrare gli investimenti in fondi comuni di investimento, ETF, hedge fund, assicurazioni e pensioni con utility che eseguono riconciliazione, gestione delle eccezioni e reporting.

FundGuard può applicare l’intelligenza artificiale per identificare e risolvere automaticamente le mancate corrispondenze e le interruzioni dei dati per cose come posizioni, contabilità generale e operazioni. A un livello più elementare, gli algoritmi della piattaforma possono eseguire controlli di convalida del portafoglio e benchmarking, nonché ricerca di notizie sugli investimenti, rilevamento di anomalie e risoluzione di eccezioni.

Utilizzando FundGuard, i gestori possono aggiungere livelli di supervisione per revisioni più dettagliate di liquidità, operazioni societarie e movimenti di partecipazioni, con riepiloghi delle modifiche giornaliere. Hanno anche accesso a set di controlli predefiniti e soglie personalizzabili per il trading basato su regole.

C’è un crescente interesse da parte del settore privato per questa tecnologia . Un rapporto pubblicato dalla Bank of England nell’ottobre 2019 ha rilevato che due terzi dei servizi finanziari nel Regno Unito utilizzano l’IA e che molti prevedono di raddoppiare il numero di aree di business a cui applicano l’IA entro i prossimi tre anni. Comunque sia, lo scetticismo abbonda: Horizons, con sede in Canada, ha promesso di rinnovare il suo fondo negoziato in borsa basato sull’intelligenza artificiale dopo un anno in cui ha “significativamente sottoperformato”.

Ma il cofondatore e CEO di FundGuard Lior Yogev è pronto a respingere lo scetticismo. “Stiamo assistendo a una crescente domanda per la nostra innovativa piattaforma cloud-native e API-first da parte di banche e asset manager a livello globale”, ha affermato in un comunicato stampa. “Il nostro team è entusiasta di essere in grado di accelerare la nostra missione per promuovere l’efficienza attraverso l’intelligenza artificiale, migliorare la trasparenza degli investitori e l’impegno digitale e fornire un’unica fonte di verità per i fondi”.

Il finanziamento della serie A di FundGuard con sede a New York e Tel Aviv annunciato oggi è stato guidato da Team8, Blumberg Capital, LionBird Ventures e dai membri del comitato operativo di JPMorgan Heidi Miller e Jay Mandelbaum. Porta il totale della società raccolto fino ad oggi a oltre $ 16 milioni.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi