Home / Hardware AI / Gaia-X un ecosistema di cloud aperto europeo riferimento digitale che definisca standard comuni

Gaia-X un ecosistema di cloud aperto europeo riferimento digitale che definisca standard comuni

GAIA-X FORNIRÀ UN ECOSISTEMA CLOUD EUROPEO APERTO, INTEROPERABILE E CHE PRESERVA LA PRIVACY

Due dozzine di aziende stanno partecipando all’iniziativa cloud europea come membri fondatori, tra cui Scaleway, Atos, EDF, Dassault Systèmes e Orange dalla Francia, e SAP, Deutsche Telekom e Siemens dalla Germania.

Minacce alla sicurezza, sovranità dei dati e infrastrutture tecniche sono sempre più importanti per le aziende europee in un panorama di cloud computing dominato da attori americani e cinesi. Con questa realtà in mente, i governi francese e tedesco hanno lanciato il progetto Gaia-X un anno fa, con l’obiettivo di creare un cloud europeo ad alte prestazioni, competitivo e affidabile.

Gaia-X cerca di sviluppare un ecosistema di riferimento digitale che definisca standard comuni, criteri di certificazione e garanzia della qualità. Basata sulla tecnologia esistente fornita da numerosi principali fornitori di cloud in Europa, Gaia-X offrirà soluzioni competitive per il mercato globale offrendo un’infrastruttura che soddisfa severi requisiti di sovranità, utilizza tecnologie open source, offre una forte sicurezza e garantisce l’interoperabilità.

Due dozzine di aziende partecipano all’iniziativa come membri fondatori, tra cui Scaleway, Atos, EDF, Dassault Systèmes e Orange dalla Francia, e SAP, Deutsche Telekom e Siemens dalla Germania. Gaia-X è uno dei progetti volti a costruire un ecosistema cloud europeo al fine di consentire la sovranità digitale.

Scaleway , un giocatore europeo di cloud pubblico ha annunciato il proprio coinvolgimento nel progetto avviato da Francia e Germania che consentirà ad aziende, organizzazioni e cittadini di mantenere il controllo dei propri dati. “Siamo molto orgogliosi di fornire la nostra infrastruttura e capacità digitale al progetto Gaia-X. Scaleway ha oltre 20 anni di esperienza nel settore, con i propri data center ad alta efficienza energetica, server bare metal e cloud pubblico e una gamma di soluzioni già “multi-cloud” “, ha affermato Yann Lechelle, CEO di Scaleway.

Leggi anche Kris Gopalakrishnan afferma che i giovani di oggi devono capire i lavori del futuro per rimanere pertinenti
Da gennaio, diversi fornitori di servizi cloud hanno iniziato a lavorare insieme in una serie di seminari. I principali giocatori francesi tra cui Scaleway, OVHcloud e Outscale hanno avuto l’opportunità di codificare un dimostratore con le prime funzioni di un’API trans-provider insieme a una varietà di aziende francesi e tedesche. Questi primi passi aiutano a creare un elenco europeo di servizi cloud disponibili, con criteri tecnici (come una ricerca di servizi, come l’archiviazione), compatibilità (ad esempio compatibile con S3), posizione dei dati (ad esempio in Francia) e standard rispettati dal fornitore (ad es. ISO27001, codice di condotta CISPE, ecc.). Altri argomenti sono stati presi in considerazione per future collaborazioni tra cui un unico processo di identificazione tra cloud.

Sebbene iniziative simili non abbiano avuto successo in passato, è necessaria un’alternativa europea alle soluzioni americane e cinesi per un’Europa aperta e sicura. Secondo Yann Lechelle, “Il disfattismo non ha spazio in questo dibattito. Gli strumenti stanno cambiando rapidamente in un momento in cui sta iniziando a emergere una consapevolezza collettiva ed europea. Il multi-cloud non era concepibile alcuni anni fa. Oggi, le architetture cloud stanno diventando più astratte e quindi consentono di calcolare e archiviare senza difficoltà, a livello regionale come altrove. Siamo di fronte a un nuovo contesto di convenienza, efficienza energetica e rispetto per l’ambiente. I clienti e gli utenti finali richiederanno rapidamente un’alternativa. “

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi