Home / APP Ai / Google Visual Inspection AI

Google Visual Inspection AI

L’intelligenza artificiale di Google per l’ispezione visiva individua i difetti nei manufatti  
  

Google ha annunciato oggi il lancio di Visual Inspection AI, una nuova soluzione Google Cloud Platform (GCP) progettata per aiutare i produttori, le aziende di beni di consumo confezionati e altre aziende a ridurre i difetti durante il processo di produzione e ispezione. Google afferma che è il primo servizio GCP dedicato per i produttori, rappresentando un raddoppio sul verticale.

Si stima che i difetti costino ai produttori miliardi di dollari ogni anno: infatti, i costi relativi alla qualità possono consumare dal 15% al ​​20% dei ricavi delle vendite. Secondo uno studio di Vanson Bourne, il 23% di tutti i tempi di fermo non pianificati nella produzione è il risultato di un errore umano rispetto a tassi di appena il 9% in altri settori . La navicella spaziale Mars Climate Orbiter da 327,6 milioni di dollari è stata distrutta a causa di una mancata conversione corretta tra le unità di misura e una società farmaceutica ha segnalato  un malinteso che ha portato all’annullamento di un biglietto di allerta, che è costato quattro giorni sulla linea di produzione a £ 200.000 ($ 253.946 ) al giorno.

 
Basato sulla tecnologia di visione artificiale di GCP, Visual Inspection AI mira ad automatizzare i flussi di lavoro di garanzia della qualità, consentendo alle aziende di identificare e correggere i difetti prima che i prodotti vengano spediti. Identificando i difetti nelle prime fasi del processo di produzione, Visual Inspection AI può migliorare la produttività, aumentare i rendimenti, ridurre le rilavorazioni e tagliare i costi di restituzione e riparazione, afferma con coraggio.

Ispezione basata sull’intelligenza artificiale
Come spiega Dominik Wee, amministratore delegato della produzione e dell’industria di GCP, Visual Inspection AI affronta in modo specifico due casi d’uso di alto livello nella produzione: rilevamento della defezione cosmetica e ispezione dell’assemblaggio. Una volta che il servizio è stato messo a punto sulle immagini dei prodotti di un’azienda, è in grado di individuare potenziali problemi in tempo reale, operando facoltativamente su un server locale sfruttando la potenza del cloud per ulteriori elaborazioni.

Visual Inspection AI compete con Lookout for Vision di Amazon , un servizio cloud che analizza le immagini utilizzando la visione artificiale per individuare difetti e anomalie di prodotti o processi nei manufatti. Annunciato in anteprima alla conferenza virtuale re:Invent dell’azienda a dicembre 2020 e lanciato in disponibilità generale a febbraio, Amazon afferma che gli algoritmi di visione artificiale di Lookout for Vision possono imparare a rilevare difetti di fabbricazione e produzione tra cui crepe, ammaccature, colori errati e forme irregolari da un minimo di 30 immagini di base.

Ma mentre Lookout for Vision conta tra i suoi utenti GE Healthcare, Basler e Dafgards con sede in Svezia, Google afferma che Renault, Foxconn e Kyocera hanno scelto Visual Inspection AI per aumentare i loro test di garanzia della qualità. Wee afferma che con l’intelligenza artificiale dell’ispezione visiva, Renault identifica automaticamente i difetti nella finitura della vernice in tempo reale.

Inoltre, Google afferma che Visual Inspection AI può creare modelli con fino a 300 volte meno immagini con etichetta umana rispetto alle piattaforme di machine learning per uso generico, fino a 10. La precisione aumenta automaticamente nel tempo man mano che il servizio viene esposto a nuovi prodotti.

“Il vantaggio di una soluzione dedicata [come Visual Inspection AI] è che fondamentalmente ti offre facilità di implementazione e la tranquillità di poterla eseguire in officina. Non deve eseguire il cloud”, ha detto Wee. “Allo stesso tempo, ti offre la potenza dell’intelligenza artificiale e dell’analisi di Google. Quello che stiamo fondamentalmente cercando di fare è mettere le capacità dell’IA su larga scala nelle mani dei produttori”.

Tendenza verso l’automazione
La produzione sta subendo una rinascita mentre gli imprenditori cercano di modernizzare le loro fabbriche e accelerare le operazioni. Secondo  ABI Research ,  entro il 2025 saranno installati più di 4 milioni di  robot commerciali in oltre 50.000 magazzini in tutto il mondo, rispetto a meno di 4.000 magazzini del 2018. Oxford Economics  prevede che in Cina verranno automatizzati 12,5 milioni di posti di lavoro di produzione, mentre McKinsey progetta macchine occuperà più del 30% di questi posti di lavoro negli Stati Uniti

Infatti, il 76% degli intervistati a un sondaggio GCP e The Harris Poll ha affermato di essersi rivolto a “tecnologie dirompenti” come l’intelligenza artificiale, l’analisi dei dati e il cloud per aiutare a gestire la pandemia. I produttori hanno detto ai topografi di aver sfruttato l’intelligenza artificiale per ottimizzare le loro catene di approvvigionamento, inclusi i domini di gestione, gestione del rischio e gestione dell’inventario. Anche tra le aziende che attualmente non utilizzano l’intelligenza artificiale nelle loro operazioni quotidiane, circa un terzo ritiene che renderebbe i dipendenti più efficienti e sarebbe utile per i dipendenti in generale, secondo GCP.

“Stiamo assistendo a molta più domanda e penso che sia perché stiamo arrivando a un punto in cui l’intelligenza artificiale sta diventando molto diffusa”, ha detto Wee. “La nostra strategia fondamentale è quella di rendere le funzionalità AI orizzontali di Google e integrarle nelle capacità dei fornitori di tecnologia esistenti”.

Secondo un sondaggio PricewaterhouseCoopers del 2020  , le aziende manifatturiere si aspettano guadagni di efficienza nei prossimi cinque anni attribuibili alle  trasformazioni digitali . La ricerca di McKinsey con il World Economic Forum mette il potenziale di creazione di valore dei produttori che implementano “Industria 4.0” – l’automazione delle pratiche industriali tradizionali – a 3,7 trilioni di dollari nel 2025.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi