Perché il futuro della connettività sociale risiede nel metaverso

 All’inizio di quest’anno, per la prima volta nei quasi due decenni di storia dell’azienda, Meta ha riportato un calo degli utenti attivi giornalieri di Facebook. Proprio il mese scorso, la società ha visto l’ennesimo primato, annunciando un calo trimestrale delle entrate rispetto all’anno precedente. 

Mentre Facebook è solo un esempio, non si può negare che il panorama dei social network stia cambiando. Dalle app “anti-Instagram” come BeReal che si concentrano sull’autenticità, alle app social più dirette come Telegram e Discord che si occupano della costruzione di comunità, emergono continuamente nuovi modi di creare connessioni online, guidati dalla Gen Z.

 
Sfruttare i dati e l’intelligenza artificiale per guidare l’azione nella tua organizzazione
Nel mio ruolo in Pocket Worlds, la vasta base di utenti dei nostri mondi virtuali mi offre un posto in prima fila su come queste tendenze si stanno evolvendo in tempo reale. Utilizzando questa conoscenza e le attuali tendenze del settore come caso di studio, spero che questo pezzo faccia luce sul motivo per cui credo che il metaverso stia creando il futuro della connettività sociale. 

La vasta influenza della Gen Z
Attualmente rappresentando oltre un quarto della popolazione mondiale, la Generazione Z svolge un ruolo straordinario nel plasmare la cultura e possiede un vasto potere d’acquisto, con un reddito disponibile di 360 miliardi di dollari. Detto questo, le aziende e i marchi stanno investendo le migliori risorse per comprendere questa generazione e adattare di conseguenza le proprie strategie di business.

 

Man mano che questi risultati continuano a materializzarsi, vediamo sempre più la vasta influenza che questa generazione ha sul nostro mondo e sul suo futuro. Dalla pubblicità e marketing alla politica e Wall Street, un filo conduttore è che questa generazione è alla ricerca di autenticità e connessioni genuine. Ad esempio, dove i cartelloni pubblicitari, le riviste e gli spot televisivi erano soliti regnare sovrani, poiché la Generazione Z attribuisce un valore maggiore alle opinioni e ai consigli delle persone reali , stiamo assistendo a campagne di influencer ed esperienze tangibili prendere il loro posto. 

Il metaverso: la prossima generazione di social media 
Che siano ispirati dalla pandemia o semplicemente dal sottoprodotto di una generazione che trascorre una quantità crescente di tempo online, tutti cercano nuovi modi per far evolvere le proprie interazioni digitali. Laddove un tempo il conteggio dei follower aveva la precedenza, è stata posta una nuova enfasi sulla comunità e sulle piattaforme che promuovono connessioni significative e autentiche. Con questo in mente, il metaverso sta rapidamente diventando la prossima iterazione dei social media. Ecco perché: 

 
In linea ≠ IRL
A differenza dei primi social network, queste nuove comunità non iniziano con gli amici. Sono creati da estranei con interessi condivisi che sbocciano in qualcosa di più significativo. Guarda Roblox o Sandbox . Ogni giorno milioni di persone creano una persona online personalizzata e si connettono con altri utenti in impostazioni completamente virtuali, il tutto sapendo benissimo che potrebbero non incontrare mai IRL. Ciò non nega l’importanza di queste relazioni, tuttavia, poiché queste piattaforme forniscono agli utenti autonomia sul modo in cui si esprimono e interagiscono con gli altri.

L’espressione di sé è la chiave
In un recente sondaggio su 1.000 Gen Z, oltre la metà ha riferito che i social media erano l’unico posto in cui potevano essere veramente se stessi. Inoltre, il 58% ha affermato che la propria personalità online li ha aiutati a sentirsi più a proprio agio nella propria pelle. Quindi, se l’identità online di qualcuno funge da estensione della sua vera identità, le piattaforme social dovranno essere sempre più personalizzabili. Le piattaforme di gioco online e metaverse Everskies e Highrise sono ottimi esempi di dove l’attenzione si sta spostando, poiché forniscono agli utenti il ​​controllo sul modo in cui si presentano, sia nei loro avatar che negli ambienti. Stiamo vedendo che le piattaforme statiche e universali non sono più sufficienti, con un metaverso personalizzabile che prende il loro posto.

 
Si tratta di esperienze
Al posto di post o video statici con modi minimi di coinvolgimento, il metaverse consente agli utenti di connettersi su esperienze tangibili e condivise. Fornisce alle persone una via per interagire e formare connessioni più profonde di un like o di un follow. Non solo, la crescente enfasi sull’autenticità ha portato in primo piano i contenuti generati dagli utenti; coloro che interagiscono con l’esperienza vogliono il controllo creativo sull’esperienza. Anche in questo caso, esaminando in modo specifico Roblox, gli utenti trascorrono in media 150 minuti per creare e interagire con esperienze nel mondo; la ricerca mostra che un quarto della popolazione trascorrerà un’ora nel metaverso entro i prossimi quattro anni. 

Cosa riserva il futuro?
Il futuro della connettività sociale risiede nel metaverso e con esso arrivano infinite possibilità di espansione personale, professionale ed economica. Mentre ho toccato i modi in cui il metaverso colmerà una lacuna culturalmente, apre anche le porte a una presenza online più sicura e privata, senza il controllo e la negatività che derivano dalle piattaforme social esistenti. 

 
Se la crescita del metaverso segue una traiettoria simile alla crescita e all’adozione delle forme tradizionali di social media, vedremo presto un numero crescente di marchi e comunità esistenti entrare nel metaverso e utilizzare la sua tecnologia per formare una forma più profonda, diretta a relazioni con i consumatori. Che aspetto avrà esattamente? Solo il tempo, e la Generazione Z, lo diranno. 

Di Anton Bernstein che è co-fondatore e CEO di Pocket Worlds .

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi