Zuckerberg di Meta svela i progetti di intelligenza artificiale volti a costruire il futuro del metaverso
 
  Il proprietario di Facebook Meta (FB.O) sta lavorando alla ricerca sull’intelligenza artificiale per generare mondi attraverso il parlato, migliorare il modo in cui le persone chattano con gli assistenti vocali e traducono tra le lingue, ha detto mercoledì il CEO Mark Zuckerberg, mentre ha abbozzato passaggi chiave per costruire il metaverso.

Zuckerberg scommette che il metaverso, un’idea futuristica di ambienti virtuali in cui gli utenti possono lavorare, socializzare e giocare, sarà il successore di Internet mobile.

 
“La chiave per sbloccare molti di questi progressi è l’intelligenza artificiale”, ha detto, parlando all’evento “Inside the Lab” in live streaming dell’azienda.

Zuckerberg ha affermato che Meta stava lavorando a una nuova classe di modelli di IA generativa che consentirà alle persone di descrivere un mondo e generarne aspetti. In una demo preregistrata, Zuckerberg ha mostrato un concetto di intelligenza artificiale chiamato Builder Bot, in cui è apparso come un avatar 3D senza gambe su un’isola e ha impartito comandi vocali per creare una spiaggia e quindi aggiungere nuvole, alberi e persino una coperta da picnic.

 
“Man mano che avanziamo ulteriormente questa tecnologia, sarai in grado di creare mondi sfumati per esplorare e condividere esperienze con gli altri, solo con la tua voce”, ha affermato Zuckerberg. Non ha fissato una sequenza temporale per questi progressi né fornito maggiori dettagli su come funziona Builder Bot.

Ha detto che Meta stava lavorando alla ricerca sull’IA per consentire alle persone di avere conversazioni più naturali con gli assistenti vocali, un passo verso il modo in cui le persone comunicheranno con l’IA nel metaverso. Ha affermato che il progetto CAIRaoke dell’azienda era “un modello neurale completamente end-to-end per la creazione di assistenti sul dispositivo”.

 
Stai pensando di aggiungere veicoli elettrici alla tua flotta? Possiamo aiutarti a fare questa scelta con il nostro strumento di valutazione di idoneità del veicolo elettrico (EVSA):
Vedi altro
 
Una dimostrazione della tecnologia Project CAIRaoke ha mostrato una famiglia che la utilizzava per cucinare uno stufato, con l’assistente vocale che interveniva per avvertire che il sale era già stato aggiunto alla pentola. L’assistente ha anche notato che stavano finendo il sale e ne ha ordinato di più.

Meta ha affermato che stava utilizzando il modello all’interno del suo dispositivo Portal per videochiamate e mirava a integrarlo in dispositivi con realtà aumentata (AR) e realtà virtuale (VR). In un’intervista con Reuters, il vicepresidente di Meta per AI Jérôme Pesenti ha affermato che stava limitando strettamente le risposte del suo nuovo assistente basato su CAIRaoke fino a quando non avrebbe potuto garantire che il sistema non generasse un linguaggio offensivo.

“Questi modelli linguistici sono molto potenti… quindi stiamo facendo molti sforzi per essere in grado di controllarli”, ha affermato Pesenti.

Zuckerberg ha anche annunciato che Meta stava lavorando a un traduttore vocale universale, con l’obiettivo di fornire una traduzione vocale istantanea in tutte le lingue. La società in precedenza aveva fissato l’obiettivo per il suo sistema di intelligenza artificiale di tradurre tutte le lingue scritte.


Piccole figure di giocattoli sono visibili davanti al nuovo logo di rebranding di Facebook Meta in questa illustrazione scattata il 28 ottobre 2021. REUTERS/Dado Ruvic/Illustration/file Photo
La società di social media, che ha recentemente perso un terzo del suo valore di mercato dopo un rapporto sugli utili lugubre, ha investito molto nella sua nuova attenzione alla costruzione del metaverso e ha cambiato nome per riflettere questa ambizione. Questo mese Meta ha registrato una perdita netta nel 2021 di 10,2 miliardi di dollari dai suoi Reality Labs, il business della realtà aumentata e virtuale dell’azienda. Per saperne di più

BESTIA DIVERSA

Meta sta esplorando come l’intelligenza artificiale può essere utilizzata per moderare contenuti e attività nel metaverso, ha detto a Reuters il suo capo dell’IA Pesenti.

“Utilizziamo molta intelligenza artificiale per la moderazione sulle nostre piattaforme principali… il metaverso è un po’ una bestia diversa, è molto più in tempo reale”, ha detto Pesenti, che ha detto che si trattava di “un lavoro in evoluzione” e che Meta era ancora capire le politiche per l’attività metaverse.

All’evento AI, Zuckerberg ha affermato che Meta si stava preparando a come l’IA potesse interpretare e prevedere i tipi di interazioni che si sarebbero verificate nel metaverso, lavorando sull'”apprendimento auto-supervisionato” – in cui l’IA riceve dati grezzi piuttosto che essere addestrata su lotti di dati etichettati.

Zuckerberg ha detto che Meta stava anche lavorando su dati egocentrici, che implicano vedere i mondi da una prospettiva in prima persona. Ha affermato di aver riunito un consorzio globale di 13 università e laboratori per lavorare sul più grande set di dati egocentrico mai realizzato, chiamato Ego4D.

Meta ha anche affermato che amplierà le iniziative di istruzione gratuita volte a portare più minoranze razziali nella tecnologia, che secondo i ricercatori è fondamentale per creare sistemi di intelligenza artificiale privi di pregiudizi. Circa l’80% dei dirigenti dell’analisi dei dati e dell’IA si identifica come uomini e il 65% come bianchi, secondo un recente sondaggio condotto negli Stati Uniti e in Europa dal reclutatore Heidrick & Struggles.

In un cenno alla trasparenza, Meta prevede di rendere open source la libreria di consigli TorchRec che viene utilizzata per personalizzare prodotti come il feed di notizie di Facebook, ha affermato Pesenti in un’altra sessione dell’evento. La società pubblicherà anche un prototipo di classifica dei feed per mostrare come i suoi algoritmi danno la priorità ai contenuti che mostra agli utenti su Instagram, ha affermato.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi