Gli incidenti stradali e gli incidenti di guida non sicuri sono preoccupazioni sempre presenti nel settore degli autotrasporti. 

Secondo la Federal Motor Carrier Safety Administration (FMCSA), nel 2019 ci sono stati 4.447 incidenti mortali e 114.000 incidenti con lesioni tra i veicoli commerciali di grandi dimensioni. Questi sono stati in gran parte il risultato di distrazione, disattenzione e decisioni sbagliate dei conducenti, secondo il governo di regolamentazione dell’industria degli autotrasporti statunitense agenzia.Inoltre, dal punto di vista aziendale, il costo medio di un incidente è di $ 91.000. Quel numero aumenta a $ 200.000 se vengono riportati feriti e sale fino a $ 3,6 milioni se gli incidenti comportano vittime. 

Quando l’IA prende il volante
Un nuovo studio condotto da un’importante società di gestione della flotta indica che le tecnologie di intelligenza artificiale possono fare molto per arginare eventi così tragici, dannosi e costosi
KeepTruckin ha pubblicato oggi i risultati di uno studio di due anni sull’uso della tecnologia AI per la sicurezza dei conducenti e il coaching nei veicoli commerciali. I risultati principali: l’uso attivo dell’IA e delle tecniche di coaching ha portato a un 22% in meno di incidenti e al 56% in meno di incidenti di guida non sicuri. 

“Volevamo capire se l’uso della nostra tecnologia di intelligenza artificiale sta riducendo gli incidenti”, ha affermato Abhishek Gupta, direttore del prodotto per la sicurezza, la conformità e l’assicurazione di KeepTruckin. 

Lo studio indica di sì, ha affermato Gupta, e ha sottolineato il fatto che “l’identificazione e la modifica proattiva dei comportamenti ad alto rischio con un solido programma di sicurezza può aiutare a salvare vite umane e, in definitiva, portare miglioramenti significativi ai profitti delle aziende”.

La tecnologia di gestione integrata della flotta di KeepTruckin è progettata per sfruttare l’ edge computing , la visione artificiale e le informazioni e gli avvisi in tempo reale per aiutare a migliorare la sicurezza, la produttività e la redditività delle flotte commerciali, ha affermato Gupta. In particolare, le sue dashcam basate sull’intelligenza artificiale monitorano continuamente i conducenti e li avvisano istantaneamente – e tramite canali sonori in modo da non presentare i propri rischi per la sicurezza indebiti – se vengono rilevati comportamenti di guida non sicuri. Questi possono includere eccesso di velocità, tailgating, cambi di corsia non sicuri, uso del cellulare, mangiare al volante o uso improprio (o assente) delle cinture di sicurezza. 

“Vogliamo che i conducenti vengano avvisati immediatamente”, ha affermato Gupta. “Questo porta ad un’azione preventiva”.

Le camme registrano inoltre continuamente i conducenti e i dati raccolti aiutano a stabilire i profili dei conducenti. Questo viene quindi fornito ai gestori di flotte di back-office che possono facilitare gli sforzi di coaching in corso. I conducenti possono anche ricevere un coaching automatico tramite un’app KeepTruckin Driver. 

“Possono prendere queste informazioni e iniziare ad allenare l’autista”, ha detto Gupta. “È importante che i conducenti rispondano alla domanda: ‘Come dovrei migliorare i miei comportamenti?'”

Mantenere le flotte in movimento e al sicuro
Il fornitore di tecnologia hardware e software per la gestione della flotta di nove anni ha clienti che vanno dai piccoli operatori alle grandi flotte. Questi hanno collettivamente circa 700.000 veicoli commerciali che si spostano dalle 12 alle 15 ore al giorno sulle autostrade e strade secondarie degli Stati Uniti, ha detto Gupta. Tutto sommato, la base di KeepTruckin comprende più di un milione di conducenti.
L’analisi dello studio ha incluso più di 5.000 flotte che gestiscono almeno 20 veicoli. Il KeepTruckin con sede a San Francisco ha monitorato diversi parametri in due anni, inclusi eccesso di velocità e altri comportamenti di guida non sicuri come seguire ravvicinato, distrazione, sonnolenza e violazioni delle cinture di sicurezza, nonché quelli che sono noti come “eventi di guida violenti” che comportano una frenata brusca, in curva e in accelerazione. Questi dati sono stati raccolti da dashcam sia fronte strada che fronte conducente. 

Lo studio ha anche scoperto che le flotte che hanno implementato le dashcam KeepTruckin e hanno costantemente addestrato i propri conducenti hanno visto quanto segue: 

69% in meno di comportamenti di guida non sicuri come l’uso del cellulare e il tailgating
22% in meno di arresti anomali segnalati da FMCSA
40% in meno di violazioni della guida non sicure segnalate dalla FMCSA
67% in meno di eventi di guida difficili
31% in meno di eventi di eccesso di velocità
Gupta ha sottolineato la capacità di KeepTruckin di attingere da un’area di rilevamento così ampia e per un periodo di tempo considerevole. Al contrario, altri studi sul campo hanno raccolto dati da pool di conducenti e periodi di tempo molto più piccoli, ad esempio solo poche dozzine di conducenti nel corso di poche settimane. 

“Dal punto di vista del rigore analitico, questo è davvero importante”, ha detto Gupta. “Nessuno ha questi dati su ogni segmento stradale. Siamo stati in grado di raccogliere una vasta gamma di dati davvero unici e trasformarli in informazioni fruibili”.

 

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi