Home / AI in Azienda / Le banche più grandi del mondo stanno investendo pesantemente sull’intelligenza artificiale e in prima fila le banche russe e le banche israeliane

Le banche più grandi del mondo stanno investendo pesantemente sull’intelligenza artificiale e in prima fila le banche russe e le banche israeliane

Quando pensiamo alle aziende all’avanguardia dell’innovazione tecnologica, le istituzioni finanziarie globali non vengono in mente necessariamente. Invece, giganti giganti della tecnologia come Amazon, Apple e Alphabet dominano la conversazione intorno all’innovazione e guadagnano più attenzione. Tuttavia, con l’introduzione di nuove tecnologie come l’intelligenza artificiale, anche i classici guardiani del settore finanziario non possono permettersi di ignorarli. Ora, le più grandi banche di tutto il mondo stanno raddoppiando i loro giochi di intelligenza artificiale.

Capital One – Stati Uniti
Entrando tra le 50 migliori istituzioni finanziarie statunitensi nella classifica Forbes US Best Banks , Capital One ha rafforzato le sue capacità di IA dando la priorità all’IA etica nei suoi sistemi. Il suo Senior Research Manager del team di Conversational AI, Omar Flórez, ricercatore di dottorato in Perù, è uno dei pochi latinoamericani a studiare gli aspetti etici del machine learning.

Anche se gli algoritmi hanno il potere di creare enormi efficienze attraverso l’elaborazione di grandi volumi di dati e automazione, l’industria tecnologica in generale ha un problema di pregiudizio in quanto punti ciechi e pregiudizi che gli ingegneri ritengono sono incorporati nelle tecnologie che costruiscono. Che si tratti di distributori di sapone razzisti o di rinforzo di stereotipi culturali negativi, l’intelligenza artificiale è imperfetta: e anche se non è programmato per farlo, il software può imparare da solo a discriminare.

Per un’istituzione finanziaria questi pregiudizi “possono creare grandi danni ai clienti – pensare di candidarsi per un’auto o un mutuo per la casa o aprire una qualsiasi linea di credito con un sistema che stia applicando pregiudizi contro le minoranze o le donne. Assicurare che ci sia un focus sulla diversità dei generi e delle persone che entrano nella professione così come la diversità nei gruppi è un modo in cui il settore può superare queste tendenze naturali verso i pregiudizi. Questo è stato un punto focale su Capital One, in particolare sullo sviluppo e la diffusione dell’IA nei loro sistemi.


Con la maggior parte della documentazione tecnica in questo campo emergente scritto in inglese, Flórez ha affrontato le sfide dell’apprendimento dell’IA di prima mano come ingegnere la cui prima lingua è lo spagnolo. Ha deciso di creare un dizionario spagnolo-inglese completo di termini AI , che è disponibile su GitHub come progetto open source e liberamente disponibile per chiunque voglia utilizzarlo o aggiungerlo. Gli oratori spagnoli possono ora consultare il documento per comprendere i termini tecnici usati in un libro, discussioni online, articoli o corsi, per ottenere una comprensione più approfondita del materiale.

Come parte dell’impegno di Capital One nell’incrementare la diversità e l’inclusione nel settore tecnologico, Flórez è stato in grado di amplificare i suoi sforzi. Il suo sogno è che altre società utilizzeranno il suo dizionario per aprire l’accesso sul campo.

La vera diversità nella tecnologia arriverà solo quando tutti avranno accesso alle stesse informazioni tecniche e alle stesse opportunità educative. Quando i giovani tecnologi si sentono accolti nella comunità di sviluppo dell’IA – a prescindere dalla lingua di provenienza o dalla cultura da cui provengono – l’apertura farà molto per aumentare il numero di ingegneri qualificati, insieme a prospettive e esperienze più diverse sul campo.

Sberbank – Russia
Inoltre, Forbes Global 2000 nel 2018 è la più grande istituzione finanziaria della Russia, la Sberbank. Sberbank non è estraneo all’IA e in passato ha gestito concorsi per promuovere l’innovazione nello spazio. Nel 2018, la banca russa gestì la sua ” Classic AI Competition ” dove invitò squadre di tutto il paese a competere usando l’intelligenza artificiale per comporre una poesia simile a quella di un autore specifico con 1.000.000 di rubli in premi per l’assegnazione di squadre.

Più recentemente, Sberbank ha completato un evento del Demo-Day a Mosca, mostrando alcune delle migliori innovazioni IA in Russia. L’evento ha messo in mostra le startup di Sberbank e il programma di accelerazione 500 Startups e ha portato alla creazione di sette team finalisti che si stanno preparando per il Startup Launch Program di 500 Startups a San Francisco. Oltre ai finalisti, Sberbank continuerà la collaborazione con tutti i 30 team che hanno partecipato al gruppo acceleratore con l’obiettivo di aiutarli a crescere e persino a integrarsi potenzialmente con l’ecosistema della banca.

Questo evento era diverso dai precedenti 500 lotti di avvio in quanto ha segnato la prima volta che un’azienda russa ha collaborato con l’acceleratore.

Tra i finalisti c’erano Heartex , un progetto che utilizza l’intelligenza artificiale che crea strumenti per etichettare grandi insiemi di dati, Mishka AI , un giocattolo morbido e intelligente che incorpora l’intelligenza artificiale per fornire automaticamente contenuti orientati verso i bambini e un’emozionante gioco di IA per la sanità che sfrutta l’intelligenza artificiale e le reti neurali per il campo dell’imaging medico.

Come Capital One e altre banche americane, Sberbank si sta espandendo in nuove aree in cui storicamente non sono state presenti banche. Secondo Herman Gref, Presidente della banca:

Sberbank è un’azienda di 177 anni, e non è semplice per noi reinventarci. Tuttavia, la ricerca di modi per reinventare continuamente la nostra attività è necessaria per rimanere competitivi rispetto alle nuove innovazioni in arrivo sul mercato. Siamo orgogliosi di collaborare con 500 Startup e supportare le innovazioni che le loro aziende portano sul mercato.

Presidente di Sberbank HERMAN GREF

Bank Hapoalim – Israele
Continuando sulla lista di Forbes Global 2000 c’è la più grande istituzione finanziaria israeliana, la Bank Hapoalim, che non ha nemmeno lasciato che la tendenza dell’IA passasse oltre. La banca israeliana ha partecipato selettivamente alle opportunità di investimento e di partnership con i team AI non solo per opportunità finanziarie, ma anche per le operazioni commerciali.

Durante l’estate, Bank Hapoalim ha partecipato a un round di finanziamento da $ 30 + milioni per ThetaRay , un fornitore di soluzioni di sicurezza informatica che utilizza l’intelligenza artificiale per aiutare le società finanziarie a rilevare le frodi e altre anomalie nelle pratiche bancarie. Man mano che le aziende continuano a crescere e le aziende espandono le operazioni per includere una gamma ancora più ampia di clienti, la quantità di dati da analizzare è ampia. Mark Gazit , CEO di ThetaRay ha spiegato che,

In questa era in cui l’attività criminale e il riciclaggio di denaro stanno aumentando e diventando sempre più sofisticati e la regolamentazione è in aumento, c’è una maggiore domanda per le nostre soluzioni. Con l’aumento della quantità di informazioni digitali, non è possibile proteggerle senza i sistemi di intelligenza artificiale.

Allo stesso tempo, la più grande banca israeliana ha inoltre stretto una partnership con un’altra startup AI, AnyVision, per portare ai propri clienti un caso d’uso dell’IA del mondo reale. Dopo aver collaborato con la startup di Tel Aviv che fornisce accesso biometrico ai conti bancari , i clienti non avranno nemmeno bisogno di visitare una filiale fisica per aprire un nuovo account. AnyVision utilizza l’intelligenza artificiale per produrre quello che definisce il “sistema di riconoscimento leader a livello mondiale” che può essere utilizzato, o una varietà di scopi. Haim Pinto, CTO di Bank Hapoalim ha aggiunto:

Oggi assistiamo all’alba della rivoluzione dell’IA; siamo arrivati ​​qui grazie all’evoluzione dei linguaggi software, all’innovazione nella tecnologia di archiviazione e alla potenza di elaborazione . Combinare questo con nuovi progressi in matematica significa che siamo al punto in cui l’Intelligenza Artificiale e le reti neurali possono supportare i clienti mentre prendono decisioni quotidiane su come spendere o risparmiare i loro soldi.

Il Takeaway
Al giorno d’oggi non c’è modo di aggirare le parole d’ordine nello spazio tecnico. Dalla mania blockchain del 2017 a Internet-of-things (IoT), fino alla realtà virtuale (VR) e alla realtà aumentata (AR), c’è molto da tenere a mente. Ma se c’è un fattore importante da seguire quando si analizzano quali tendenze buzzworthy sono qui per rimanere e quali sono semplicemente un altro flash in padella , si può fare un forte caso per quello su cui scommettono le più grandi istituzioni finanziarie del mondo – e sembra che l’intelligenza artificiale sia una grande scommessa .

Yaniv Altshuler, co-fondatore e CEO di Endor , una piattaforma di analisi predittiva basata su AI, conclude,

Oggi l’ IA sta già configurando l’efficienza e la portata dei servizi finanziari per il rilevamento delle frodi, oltre a creare esperienze bancarie più personalizzate. Ad esempio, le principali banche utilizzano l’intelligenza artificiale per adattare le offerte di ricompensa della carta di credito ai propri clienti in base agli interessi. Siamo solo all’inizio, ma non c’è dubbio che l’IA è qui per rimanere e continuerà a svilupparsi e avanzare in molti settori economici.

Sebbene le istituzioni finanziarie non siano sempre note per le loro capacità tecnologiche, è chiaro che stanno compiendo sforzi significativi per esplorare i benefici dell’implementazione dell’AI all’interno dei loro sistemi e processi. Guardate a queste istituzioni che guidano l’incarico di rendere l’intelligenza artificiale una parte significativa del nostro futuro bancario finanziario.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi