Home / Economia / Lexion raccoglie 11 milioni di dollari

Lexion raccoglie 11 milioni di dollari

Lexion raccoglie $ 11 milioni per espandere la sua piattaforma di gestione dei contratti basata sull’intelligenza artificiale 

Lexion , una piattaforma che sfrutta l’ intelligenza artificiale per semplificare i carichi di lavoro dei contratti legali, ha annunciato oggi di aver chiuso un round di finanziamento di serie A da $ 11 milioni guidato da Khosla Ventures con la partecipazione di Madrona Venture Group e Wilson Sonsini. Il capitale porta il totale della società raccolto fino ad oggi a $ 15,2 milioni e il cofondatore e CEO Gaurav Oberoi afferma che verrà utilizzato per supportare lo sviluppo di un modulo del flusso di lavoro progettato per aiutare i team legali a gestire l’assunzione di contratti, le negoziazioni, le approvazioni e le firme.

Secondo Gartner, gli uffici legali aumenteranno la loro spesa tecnologica del 300% entro il 2025, e tuttavia realizzeranno solo il 30% dei vantaggi del loro software di gestione del ciclo di vita del contratto (CLM) a causa delle complessità con la raccolta dei requisiti, la gestione delle modifiche e l’adozione da parte degli utenti. Molti CLM richiedono molto tempo e risorse per generare valore. Secondo un sondaggio Clio, quando utilizzano i CLM, gli avvocati dedicano solo 2,3 ore al giorno ad attività fatturabili e raccolgono in media solo 1,6 ore del loro tempo fatturabile.

 
Incubato presso l’Allen Institute for AI nel 2019, Lexion offre un sistema di PNL che trasforma il testo del contratto in dati strutturati e lo consegna in un repository con ricerca, reportistica, avvisi, autorizzazioni e integrazioni. Oltre a ciò, la startup fornisce una gamma di servizi di supporto legale che mirano ad aiutare le aziende ad aumentare l’efficienza ea riconoscere maggiori entrate.

I tre fondatori di Lexion – Oberoi, Emad Elwany e James Baird – si sono incontrati all’Allen Institute for AI, dove stavano esplorando modi per commercializzare la ricerca sull’IA, in particolare la PNL. Oberoi ha creato diverse aziende di software-as-a-service, più di recente presso SurveyMonkey, mentre Elwany ha contribuito alla creazione di prodotti NLP presso Microsoft, tra cui il pianificatore di calendario basato sull’intelligenza artificiale e la piattaforma di intelligenza artificiale conversazionale.

“I consulenti interni sono persone qualificate che desiderano svolgere attività di alto valore per la propria attività. Tuttavia, fino al 50% della loro settimana può essere speso svolgendo attività di valore relativamente basso come recuperare contratti per i compagni di squadra, rispondere ripetutamente a domande banali sui contratti e passare settimane a leggere i contratti per creare report per l’azienda”, ha detto Oberoi a VentureBeat in una e-mail. Domande e risposte. “Lexion elimina queste attività di basso valore trasformando i contratti in informazioni strutturate, sbloccando un enorme risparmio di tempo per intere aziende”.

AI inside
La piattaforma di Lexion centralizza i contratti in un unico posto, essenzialmente convertendoli da documenti simili a Word in database con colonne come “parti”, “data di validità” e “termini di pagamento”. Una casella di ricerca e connettori per Slack, Microsoft Teams, Salesforce, Coupa e altri sistemi aziendali semplificano la ricerca dei contratti, mentre gli strumenti di reporting consentono agli utenti di rispondere a domande come “Quale contratto fornitore o cliente scadrà o si rinnoverà il mese prossimo?” e “Quali clienti hanno limiti all’aumento delle commissioni?” senza dover leggere migliaia di pagine.

Lexion afferma di aver addestrato oltre 125 diversi modelli di apprendimento automatico per estrarre informazioni, termini e clausole chiave da contratti commerciali come ordini, fusioni e acquisizioni, dichiarazioni di lavoro, contratti di appalto, contratti di lavoro e documenti di finanziamento di rischio. Il suo sistema è in grado di riconoscere quando un singolo PDF contiene più contratti incollati insieme, come un contratto quadro seguito da un modulo d’ordine. E può tenere traccia delle date dei contratti e fornire promemoria di eventi imminenti come la cancellazione del rinnovo automatico, le scadenze degli avvisi e le date di scadenza.

“Abbiamo investito molto, non solo nella PNL per comprendere la prosa, ma anche nella comprensione delle strutture tabulari, della scrittura a mano e della risoluzione dei problemi di riconoscimento ottico dei caratteri”, ha affermato Oberoi. 

Nel terzo trimestre, Lexion – che compete con Cortical , Pactum , LinkSquares , Evisort , Contractbook e Agiloft – prevede di rilasciare il modulo del flusso di lavoro di cui sopra, che secondo Oberoi è stato progettato sulla base del feedback di oltre 50 consulenti legali, avvocati e responsabili contrattuali in un gamma di imprese. Fornirà una dashboard per gestire l’assunzione e le attività consentendo al resto dell’azienda di inviare e-mail in richieste, annotazioni e domande di follow-up.

“I temi coerenti che abbiamo sentito erano che altri CLM hanno fallito perché richiedevano troppa pianificazione e requisiti che si raccoglievano in anticipo, quindi dovevano essere configurati in base a quei requisiti che richiedevano tempo e costi di consulenza considerevoli, e quindi un’enorme gestione del cambiamento e formazione era necessario un processo per implementarlo – e tutto questo, solo se c’era un ampio consenso da parte dei dirigenti per realizzarlo “, ha affermato Oberoi. “È sorprendente che nel 2021 la maggior parte dei dipartimenti delle aziende disponga di allocazioni standard nel budget per acquistare prodotti software-as-a-service, ma non quello legale”.

Negli ultimi 6 mesi, Lexion, con sede a Seattle, Washington, afferma di aver visto una rapida crescita, aumentando i ricavi del 400% e portando marchi importanti come OfferUp, Blue Nile e Outreach. La piattaforma ha ora decine di migliaia di utenti in tutti i segmenti tra cui software, beni di consumo confezionati e biotecnologie e prevede di triplicare le entrate nel prossimo anno espandendo la sua forza lavoro da 31 dipendenti a oltre 60.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi