Home / Intelligenza artificiale pericolo / L’Immigration and Customs Enforcement (ICE) ha firmato un contratto con la società di riconoscimento facciale Clearview AI

L’Immigration and Customs Enforcement (ICE) ha firmato un contratto con la società di riconoscimento facciale Clearview AI

ICE ha appena firmato un contratto con la società di riconoscimento facciale Clearview AI
Il contratto arriva dopo mesi di controllo delle pratiche sulla privacy di Clearview

L’Immigration and Customs Enforcement (ICE) ha firmato questa settimana un contratto con la società di riconoscimento facciale Clearview AI per il “supporto alla missione”, come dimostrano i registri dei contratti governativi (come rilevato per la prima volta dall’inchiesta tecnica senza scopo di lucro sulla responsabilità tecnologica ). L’ordine di acquisto per $ 224.000 descrive “licenze clearview” ed elenca “ICE mission support dallas” come ufficio appaltante.

È noto che l’ICE utilizza la tecnologia di riconoscimento facciale; il mese scorso, il Washington Post ha riferito che l’agenzia, insieme all’FBI, aveva avuto accesso ai database delle patenti di guida statali – una vera miniera d’oro per il riconoscimento facciale, come l’ha definita il Post – ma senza la conoscenza o il consenso dei conducenti. L’agenzia è stata criticata per le sue pratiche al confine meridionale degli Stati Uniti, che hanno incluso la separazione dei bambini immigrati dalle loro famiglie e la detenzione dei rifugiati a tempo indeterminato.

“L’accordo di Clearview AI è con Homeland Security Investigations (HSI), che utilizza la nostra tecnologia per la loro Child Exploitation Unit e le indagini penali in corso”, ha dichiarato Hoan Ton-That, CEO di Clearview AI, in una dichiarazione inviata tramite e-mail a The Verge . “Clearview AI ha consentito a HSI di salvare i bambini in tutto il paese dall’abuso e dallo sfruttamento sessuale”.

Clearview AI è sotto i riflettori da quando un’indagine di gennaio del New York Times ha dimostrato che la sua tecnologia di riconoscimento facciale era ampiamente utilizzata tra le forze dell’ordine e le aziende private. La tecnologia potrebbe identificare qualcuno solo da una foto e dare nomi ai volti attraverso il suo tesoro di 3 miliardi di immagini raschiate dai siti di social media, spesso contro le regole delle piattaforme.

I registri federali mostrano anche che Clearview ha firmato un contratto da $ 50.000 con l’aeronautica statunitense nel dicembre 2019 in risposta a una “richiesta aperta per tecnologie / soluzioni innovative a duplice scopo legate alla difesa con una chiara esigenza delle parti interessate dell’aeronautica”.

A maggio, Clearview ha dichiarato che avrebbe smesso di vendere la sua app a società private e avrebbe “evitato di effettuare transazioni con clienti non governativi ovunque”. Come riportato per la prima volta da BuzzFeed News , si è scoperto che migliaia di aziende, tra cui NBA, Bank of America, Macy’s e Walmart, utilizzavano la tecnologia di Clearview. Tuttavia, il contratto ICE sembrerebbe rispettare l’impegno precedente di Clearview.

Diverse aziende tecnologiche hanno inviato ordini di cessazione e desistenza a Clearview richiedendogli di rimuovere tutti i dati raccolti dai post sui social media. E l’American Civil Liberties Union ha intentato una causa contro Clearview a maggio per aver violato l’Illinois Biometric Information Privacy Act (BIPA). L’ACLU ha affermato che la società raccoglieva illegalmente informazioni sui cittadini dell’Illinois senza il loro consenso, vendendo in seguito l’accesso alle informazioni alle forze dell’ordine e alle società private.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi