Home / AI Intelligenza Artificiale / L’impatto dell’intelligenza artificiale sulla legge

L’impatto dell’intelligenza artificiale sulla legge

Per la prima volta, gli avvocati possono applicare analisi giuridiche ai casi ascoltati presso la Corte suprema della contea di New York (“Contea di New York”). Lex Machina, una sussidiaria di RELX, la società di informazione britannica precedentemente nota come Reed Elsevier, annuncia oggi la pubblicazione dei dati su 119.000 casi. I dati si basano su entrambi i documenti (analoghi agli abstract degli articoli accademici) e sui documenti (gli articoli completi).

Numericamente, questo carico di lavoro non è un’espansione massiccia ai 4,5 milioni di casi già nel database di Lex Machina, ma Karl Harris, CEO di Lex Machina, sostiene che si tratta di una pietra miliare importante perché la contea di New York è una giurisdizione così significativa.

Analisi legale
Gli avvocati non sono rinomati per una dipendenza da statistica e matematica. Preferiscono tradizionalmente gli “anecdati” ai dati, basando i loro consigli sulla saggezza e le intuizioni accumulate durante anni – spesso decenni – di esperienza. L’esperienza è ciò che consente loro di rispondere a domande urgenti dei clienti, come “Quanto tempo impiegherà questo caso per arrivare in tribunale?”, “Quanto è serio il nostro avversario?”, “Quanto è bravo il loro studio legale?”, “Dovremmo offrire un accordo e, in caso affermativo, quando? “e, naturalmente,” Se andrà in tribunale, vinceremo? ” In casi di grandi somme, gli studi legali rafforzano questa esperienza schierando eserciti di assistenti legali per trascorrere giorni o settimane a fare ricerche sulla questione.

Sempre più spesso, grazie all’intelligenza artificiale e ai dati acquisiti e analizzati da aziende come Lex Machina, gli studi legali possono rispondere a queste domande in pochi minuti e con livelli di fiducia più elevati. Oltre a migliorare la qualità della consulenza legale (e quindi delle decisioni del cliente), l’analisi giuridica riduce i pregiudizi in aula fornendo piena trasparenza, accelerando i procedimenti giudiziari e migliorando l’accesso alla giustizia. In futuro, potrebbe essere considerato negligenza professionale non utilizzare analisi legali.

Spinto dalla grande recessione
Karl Harris mi ha detto che l’analisi giuridica – un termine coniato da Lex Machina – è stata gestita durante il lungo recupero dalla grande recessione. Con i loro budget sotto forte pressione, i clienti hanno apprezzato l’apertura della “scatola nera” della fatturazione legale. I giganti della tecnologia in particolare si sono rifiutati di pagare $ 700 l’ora per i soci del primo anno, sostenendo che quei costi dovrebbero essere assorbiti dai budget di formazione degli studi legali, o meglio ancora, automatizzati dalle nuove potenti tecniche di apprendimento automatico.

I giganti della tecnologia potrebbero spingersi oltre e disintermediare aziende come Lex Machina? Come possono queste aziende mantenere i propri dati di proprietà quando Google, OpenAI e gli altri possono eseguire la scansione dell’intero Web in poche ore?

Competenza in materia
Come spesso accade, la risposta sta nel know-how del settore. Il tribunale di New York non poteva semplicemente pubblicare tutti i suoi casi. La formattazione e la struttura non sono coerenti e le risorse sono insufficienti. Inoltre, il sistema giudiziario è frammentato, con ogni tribunale che adotta procedure diverse e tali procedure cambiano nel tempo. Ci vuole conoscenza interna – e molto tempo e impegno – per raccogliere le informazioni e renderle suscettibili di analisi da parte delle macchine. I database risultanti non sono protetti da copyright, ma sono proprietari. Karl Harris è fiducioso che mentre i giganti della tecnologia abbracciano l’economia con i loro sistemi generali, rimane molto spazio per operatori più piccoli e più concentrati per operare nei settori verticali sotto di loro.

Meno avvocati?
D: Come chiami un centinaio di avvocati in fondo all’oceano? A: Un buon inizio. Ci sono migliaia di battute anti-avvocati come questa e pochi affermerebbero che la professione sia la preferita al mondo. (Soprattutto avvocati divorzisti). Ma gli avvocati sono essenziali per il buon funzionamento del commercio e della società in generale, e la professione fornisce un impiego redditizio a molti laureati intelligenti.

Poiché l’intelligenza artificiale continua a migliorare a un ritmo esponenziale, cambierà? Verrà il giorno in cui gli studi legali non potranno promuovere nessuno a collaborare perché le macchine stanno facendo tutti i lavori in cui i giovani avvocati imparavano il mestiere? E in seguito, le macchine saranno così brave nell’ottenere e analizzare i dati, e nel dispensare consigli concisi e accurati, che quegli studi legali non avranno più bisogno della maggior parte dei loro partner?

Molti dicono di no. Poiché l’intelligenza artificiale rende l’amministrazione della legge più efficiente, ci sarà spazio per molte più attività legali. Altre controversie possono essere risolte rapidamente chiedendo alle macchine di esaminare i precedenti legali e anche il corpo di leggi statutarie in continua crescita. Per molto tempo a venire, una macchina ti porterà quasi tutta la strada verso una risposta, ma sarà necessario un essere umano ben informato per controllare i risultati della macchina e anche per inserire l’analisi legale nel contesto degli affari umani , sia che si tratti di affari o di affari di cuore.

Capitalismo del lusso completamente automatizzato

E a lungo termine? Il fisico Albert Bartlett ha detto che “Il più grande difetto della razza umana è la nostra incapacità di comprendere l’esponenziale”. Supponendo che il regolare raddoppio della potenza del computer noto come Legge di Moore continui, le macchine che abbiamo tra dieci anni saranno 128 volte più potenti di quelle che abbiamo oggi. Tra 20 anni saranno 8.000 volte più potenti e tra 30 anni saranno un milione di volte più potenti.

A quel punto, è tutt’altro che chiaro quanti avvocati umani saranno necessari. Se, come molti credono, la disoccupazione tecnologica arriverà tra una generazione o giù di lì, dobbiamo capire come ciò renda le conseguenze meravigliose. Dobbiamo capire come creare un capitalismo di lusso completamente automatizzato.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi