Utilizzo dell’intelligenza artificiale per migliorare il trasporto di massa
 
Di tutti i modi in cui l’IA dovrebbe migliorare la vita moderna, forse nessuno è più intrigante del suo impatto sul trasporto di massa. La pandemia non durerà per sempre. Quindi, a un certo punto, le persone in tutto il mondo dovranno ancora una volta spostarsi da un luogo all’altro in modo rapido, efficiente ea un costo ragionevole.

Nella maggior parte delle città, tuttavia, i sistemi di trasporto di massa come metropolitane, autobus e aerei faticano già a tenere il passo con i livelli dei passeggeri, causando ingorghi, incidenti e consumatori insoddisfatti. Ma poiché questi sono principalmente problemi di logistica, e la logistica prospera sull’analisi dei dati , l’intelligenza artificiale è pronta a fornire miglioramenti drammatici alla nostra mobilità.

 

Park City, Utah, per esempio, è recentemente diventata la 500esima città ad aver implementato una piattaforma chiamata Optibus . Sfrutta l’intelligenza artificiale per migliorare la pianificazione e la programmazione del trasporto di massa. Eseguito manualmente con l’automazione tradizionale, questo compito titanico ostacola la capacità di adattare le risorse in modo flessibile e dinamico alla domanda effettiva. Il sistema intuitivo di Optibus riduce il tempo per analizzare scenari complessi a meno di un minuto. Ciò offre alle autorità la capacità di determinare rapidamente la risposta adeguata alle mutevoli condizioni. In tutto il mondo, Optibus gestisce oltre 2,5 miliardi di viaggi passeggeri all’anno. Ciò riduce le emissioni di carbonio di circa 100.000 tonnellate all’anno. La piattaforma può essere applicata anche ad altre questioni urgenti come i ritardi della catena di approvvigionamento e la carenza di conducenti.

 
L’intelligenza artificiale ha il potenziale non solo per migliorare l’attuale sistema di trasporto di massa, ma anche per reinventarlo insieme. La tecnologia sta già dimostrando come può aumentare il coordinamento tra GPS, app di navigazione, auto connesse e persino servizi di taxi e condivisione delle corse per riunirli efficacemente in un’unica entità. Un recente rapporto su InTech ha evidenziato i molti modi in cui l’intelligenza artificiale può mettere ordine nella miriade di servizi di mobilità non pubblici per garantire un flusso migliore durante le ore di punta e non di punta.

Le auto connesse, ad esempio, possono essere dirette intorno agli ingorghi e quindi direttamente ai parcheggi più comodi. Nel frattempo, i droni controllati dall’intelligenza artificiale possono fornire un monitoraggio costante delle condizioni su terra, mare e aria per garantire un viaggio regolare e senza problemi indipendentemente dalla modalità di trasporto. Nel prossimo futuro, possiamo aspettarci di vedere i veicoli autonomi entrare nel mainstream, offrendo opportunità ancora maggiori per l’IA per ridurre sia la durata che il rischio della mobilità rapida.

L’intento qui non è quello di sostituire le attuali modalità di trasporto di massa, ma di rendere l’intero sistema più economico e affidabile. All’inizio di quest’anno, ad esempio, Città del Messico ha assistito a un terremoto significativo che ha messo fuori uso metà del suo sistema metropolitano. Ciò ha indotto circa due milioni di passeggeri a cercare servizi alternativi, principalmente sulla raccolta libera della città di taxi e minibus privati ​​chiamati colectivos. Utilizzando Google Maps e un’app del Regno Unito chiamata WhereIsMyTransport, questi servizi operano in modo coordinato. Abbinano rapidamente i passeggeri ai servizi per convertire questo sistema informale in una soluzione di trasporto di massa più coesa.

Mobilità intelligente per città più intelligenti
Anche senza disastri naturali che spingono questi servizi, molte città in tutto il mondo incoraggiano l’uso di Mobility as a Service (MaaS) . Ciò alleggerisce il carico sui trasporti pubblici riducendo al contempo i volumi di traffico e migliorando la capacità di spostamento dei cittadini.

 
In Giappone, grandi città come Tokyo e Okinawa hanno lottato per anni per migliorare la mobilità. Quindi, piattaforme come Fukurou Go e SkedGo si integrano con le agenzie di trasporto municipale e insieme per fornire mezzi di viaggio semplificati. Utilizzando l’intelligenza artificiale predittiva e altre informazioni, guidano i viaggiatori verso la modalità di trasporto più conveniente e appropriata. Allo stesso tempo, forniscono dati critici ad autobus, linee ferroviarie e servizi privati, concentrando le risorse dove sono necessarie in un dato momento.

In sostanza, l’intelligenza artificiale non sta facendo nulla per il trasporto di massa che non sta facendo per nessun altro segmento della società. La differenza è che il trasporto è un aspetto cruciale della vita moderna, ed è sottoposto a una pressione straordinaria in questi giorni. Soddisfa principalmente i requisiti contrastanti per aumentare il numero di passeggeri riducendo il consumo di risorse e la congestione.

Il raggiungimento di questi obiettivi è ampiamente al di là delle capacità dei processi manuali guidati dall’uomo, ma rientrano ampiamente nell’ambito dell’IA.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi