Home / AI tecnologia / Monarch Tractor trattori elettrici autonomi

Monarch Tractor trattori elettrici autonomi

Arrivano i robot agricoli: la startup raccoglie 20 milioni di dollari per i trattori elettrici autonomi

Monarch Tractor, una startup cofondata da un membro della famiglia di vini Mondavi, sta sfruttando la tecnologia più comunemente associata alle Tesla alimentate a batteria e ai furgoni Waymo autonomi per creare trattori robotici elettrici che, a suo avviso, possono rendere l’agricoltura più sicura e sostenibile. L’azienda con sede nella Silicon Valley ha appena raccolto 20 milioni di dollari mentre si prepara ad iniziare le consegne.

Monarch, che è uscito di nascosto alla fine del 2020, ha affermato che i fondi del suo round di serie A lo aiuteranno a espandere le operazioni oltre gli Stati Uniti verso i mercati internazionali. Le consegne dei suoi primi trattori, al prezzo di 50.000 dollari, inizieranno alla fine del 2021. Tra gli investitori del round figurano il produttore giapponese di ricambi auto Musashi Seimitsu Industry, il produttore europeo di veicoli agricoli e commerciali CNH Industrial e l’India VST Tillers Tractors. Anche At One Ventures, con sede nella Silicon Valley, e il gruppo a capitale privato MUUS hanno investito nel round.

“L’ecosistema alimentare è pronto per la trasformazione con gli agricoltori che richiedono strumenti sostenibili in grado di aumentare l’efficienza e la redditività dell’azienda agricola”, ha affermato il CEO e cofondatore Praveen Penmetsa. “Abbiamo assistito a una domanda incredibile e in aumento per il nostro trattore Monarch.”

Livermore, con sede in California, Monarch, insieme a giganti industriali come John Deere, vede grandi opportunità per rendere l’agricoltura più efficiente e fornire nuove opzioni per gli agricoltori nelle regioni in cui il lavoro umano può essere scarso grazie all’uso di sensori avanzati, software e potenza di calcolo. E a differenza dei veicoli a guida autonoma operati in città e su strade pubbliche, le attrezzature agricole autonome a bassa velocità non richiedono l’approvazione federale o statale per l’uso in fuoristrada e su terreni privati.

Monarch chiama il suo trattore “guidatore opzionale”, in quanto può essere utilizzato come un veicolo convenzionale. Esegue compiti programmati senza un conducente o un operatore può utilizzare le modalità interattive “Gesto” e “Ombra” per fargli seguire i lavoratori sul campo. Il trattore è progettato con prevenzione del rollio e delle collisioni e dispone di una visione computerizzata a 360 gradi. Può raccogliere e analizzare più di 240 GB di dati sul raccolto al giorno. Tali informazioni possono essere utilizzate per apportare modifiche ai tipi di attrezzi utilizzati dal veicolo e fornire stime della resa a lungo termine, fasi di crescita delle colture e metriche sulla salute delle piante. Il sistema di batterie del veicolo può anche fungere da alimentazione remota.

Penmetsa, che gestisce anche il fornitore di tecnologie di ingegneria Motivo, ha cofondato Monarch con Carlo Mondavi, un membro di quarta generazione della famiglia di vini Mondavi che gestisce la sua Raen Winery è Chief Farming Officer di Monarch. L’ex ingegnere Tesla Mark Schwager, presidente di Monarch, è anche un cofondatore, così come il CTO Zachary Omohundro, uno scienziato informatico che lavora anche a Motivo.

“Monarch è all’avanguardia nella tecnologia dei trattori che incorpora l’elettrificazione, l’uso autonomo e la gestione dei dati”, ha affermato Scott Wine, CEO di CNH Industrial. “Questi sono tre dei pilastri chiave a supporto di sostenibilità, produttività e redditività, sia per CNH Industrial che per i nostri clienti agricoli”.

La società aveva raccolto meno di 2 milioni di dollari in finanziamenti iniziali prima della serie A, secondo Pitchbook.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi