Il co-fondatore di DeepMind si trasferisce su Google mentre il laboratorio di intelligenza artificiale si posiziona per il futuro


I cambiamenti del personale in Alphabet continuano, questa volta con Mustafa Suleyman – uno dei tre co-fondatori del influente laboratorio di intelligenza artificiale DeepMind dell’azienda – che si trasferisce su Google.

Suleyman ha annunciato la notizia su Twitter, dicendo che dopo un “decennio meraviglioso” in DeepMind, si sarebbe unito a Google per lavorare con il capo della compagnia AI Jeff Dean e il suo capo legale Kent Walker. I dettagli esatti del nuovo ruolo di Suleyman non sono chiari, ma un rappresentante della società ha detto a The Verge che avrebbe comportato un lavoro sulla politica di intelligenza artificiale.

La mossa è notevole, tuttavia, poiché è stato segnalato all’inizio di quest’anno che Suleyman era stato messo in congedo da DeepMind. (DeepMind ha contestato questi rapporti, affermando che si trattava di una decisione reciproca volta a concedere a Suleyman “time out … dopo 10 anni frenetici.”) Alcuni hanno ipotizzato che la mossa di Suleyman sia stata la conseguenza delle tensioni riportate tra DeepMind e Google, mentre il primo ha lottato per commercializzare la sua tecnologia.

DEEPMIND APRE LA STRADA ALLA RICERCA SULL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE, MA SPENDE MOLTI SOLDI PER FARLO
Sebbene DeepMind abbia raggiunto una serie di traguardi di ricerca nel mondo dell’intelligenza artificiale, in particolare il successo del suo programma AlphaGo nel 2016, il laboratorio ha anche registrato perdite finanziarie significative. Nel 2018 , ha raddoppiato i suoi ricavi a £ 102,8 milioni ($ 135 milioni), ma anche le sue spese sono salite a £ 470,2 milioni ($ 618 milioni) e ha registrato un debito totale di oltre £ 1 miliardo ($ 1,3 miliardi).

Sotto la guida di Suleyman, il team sanitario di DeepMind ha sviluppato la sua app Stream – un assistente per medici e infermieri. Immagine: DeepMind
Suleyman, che ha fondato DeepMind nel 2010 insieme a Demis Hassabis (ora CEO) e Shane Legg (ora capo scienziato), ha guidato il team sanitario dell’azienda, che ha offerto al laboratorio una strada per monetizzare la sua ricerca. Gli ingegneri di DeepMind hanno progettato una serie di algoritmi sanitari che hanno aperto nuove strade e il suo team ha creato un’app assistente per infermieri e medici che ha promesso di risparmiare tempo e denaro . Ma l’impresa è stata anche fortemente criticata per la sua cattiva gestione dei dati medici del Regno Unito e nel 2018 è stata assorbita da Google Health.

Oltre a ciò, Suleyman ha anche guidato il team di ” DeepMind per Google “, che mirava a mettere la ricerca dell’azienda ad usi pratici nei prodotti Google, offrendo vantaggi commerciali tangibili come una maggiore durata della batteria sui dispositivi Android e una voce più naturale per Google Assistant.

È difficile analizzare il significato alla base del passaggio di Suleyman a Google senza ulteriori dettagli sul suo nuovo ruolo, ma è chiaro che DeepMind sta ancora lavorando su come posizionarsi per il futuro – come evidenziato dalla pubblicazione di un post sul blog di Hassabis cronometrato con il annuncio della partenza di Suleyman.

Nel post , Hassabis traccia il viaggio di DeepMind “dall’improbabile avvio a importanti organizzazioni scientifiche”. E sebbene evidenzi le collaborazioni che il laboratorio ha fatto con altre parti di Alphabet, alla fine si concentra sulle “scoperte fondamentali” e sulle “grandi sfide” “Che DeepMind spera di affrontare – in particolare, usando l’intelligenza artificiale per migliorare la ricerca scientifica. Sembra chiaro che la ricerca a lungo termine, non i profitti a breve termine, siano ancora la priorità per gli scienziati di DeepMind.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi