Home / Economia / Noogata, startup di analisi dei big data e AI, guadagna 12 milioni di dollari

Noogata, startup di analisi dei big data e AI, guadagna 12 milioni di dollari

Noogata , una startup che sviluppa prodotti per la progettazione, l’implementazione e la distribuzione di modelli di analisi dei big data su larga scala, ha annunciato oggi di aver raccolto 12 milioni di dollari. Oltre ad espandere la sua forza lavoro, Noogata prevede di spendere il capitale per accelerare i suoi sforzi di go-to-market mentre cerca di acquisire nuovi clienti.

IDC prevede che il mercato mondiale dell’analisi dei big data varrà 274,3 miliardi di dollari entro il 2022. Grazie all’intelligenza artificiale, le aziende possono raccogliere, arricchire e modellare informazioni, previsioni e raccomandazioni sui dati in tutti i reparti, dalle vendite e dalle operazioni alla finanza e al marketing. Ma storicamente, portare questa IA in produzione richiedeva sviluppo interno o soluzioni proprietarie out-of-the-box. Fino a tempi relativamente recenti, non esisteva un modo semplice e senza codice per integrare i sistemi di dati aziendali con modelli predittivi.

Tel Aviv, Noogata, con sede in Israele, fondata nel 2019 da Assaf Egozi e Oren Raboy, ex senior product manager di Cisco, offre “blocchi AI” modulari preimpostati progettati per soddisfare le esigenze aziendali come la gestione dei canali di e-commerce e delle catene di fornitura. La piattaforma sfrutta framework senza codice e basati sull’intelligenza artificiale per fornire informazioni sui dati che le aziende possono incorporare in report e dashboard. E poiché Noogata astrae gran parte del lavoro di sviluppo, i clienti non devono riqualificare o controllare continuamente queste soluzioni di intelligenza artificiale, afferma l’azienda.

“Abbiamo avviato Noogata perché crediamo che le guerre dei dati non saranno vinte solo dai data scientist e dai data engineer. Ci siamo resi conto che avevamo bisogno di un nuovo tipo di operatore di dati “, ha detto Egozi a VentureBeat via e-mail. “La digitalizzazione di tutto è accelerata nel 2020 ei dati sono ovunque: nei sistemi esistenti all’interno dell’azienda, con i partner e lungo la catena di fornitura. Si trova anche in fonti esterne nuove e alternative come social media, notizie, meteo, rapporti di ricerca e modelli e profili di acquisto dei clienti … Le aziende hanno fatto passi da gigante nella costruzione delle loro basi di dati. Ora hanno bisogno di utilizzare quelle basi per prendere decisioni migliori e più rapide “.

Noogata afferma che la Colgate-Palmolive Company sta utilizzando la sua piattaforma per supportare le principali funzioni di vendita e marketing. Un altro cliente, PepsiCo, sta utilizzando la piattaforma in alcuni siti agricoli in Europa per ottimizzare la resa delle materie prime agricole.

“PepsiCo è sempre alla ricerca di modi per sfruttare la tecnologia rivoluzionaria che può aiutare a far avanzare i nostri obiettivi di sostenibilità”, ha detto il direttore senior di PepsiCo David Wilkinson. “Applicando l’intelligenza artificiale ai dati sulle colture acquisiti in collaborazione con gli agricoltori, possiamo raccogliere informazioni importanti per migliorare ulteriormente il processo decisionale lungo la nostra catena di approvvigionamento agricola. La piattaforma Noogata AI ci sta aiutando ad adottare misure per ottimizzare ulteriormente la resa delle colture, il che aiuta a sostenere la produttività, la redditività e la resilienza degli agricoltori “.

Noogata compete con diverse startup nello spazio dell’analisi dei big data. C’è Firebolt , una startup che sviluppa un data warehouse su cloud per l’analisi. Leadspace offre una piattaforma di dati dei clienti che utilizza AI e big data per aiutare i team di vendita e marketing a creare profili di clienti B2B. E Dremio , che ha recentemente raccolto 135 milioni di dollari, vende strumenti per semplificare e curare i dati.

Il tempo ci dirà se Noogata potrà mantenere il suo slancio iniziale sul mercato. Ma il Team8, che ha guidato il round di finanziamento del seed annunciato oggi con la partecipazione di Skylake Capital, è ottimista sul futuro della piattaforma. “Noogata è in una posizione perfetta per soddisfare la significativa esigenza del mercato di una piattaforma di analisi dei dati senza codice e best-in-class per guidare il processo decisionale”, ha affermato Yuval Shachar, managing partner di Team8. “La piattaforma innovativa sostituisce la necessità di una costruzione interna, che è complessa e costosa, o l’uso di soluzioni di fornitori preconfigurate che sono limitate. La capacità dell’azienda di sbloccare il valore dei dati attraverso l’intelligenza artificiale è un punto di svolta. Aggiungete a ciò una squadra di fondatori stellare, e non ho dubbi che Noogata avrà un enorme successo “.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi