Nvidia potenzia l’IA generativa per la biologia con BioNeMo 

Nel settembre 2022, Nvidia ha annunciato il lancio del suo servizio BioNeMo Large Language Model (LLM) per aiutare i ricercatori a costruire nuovi modelli di intelligenza artificiale (AI) per la biologia ed è uno sforzo che ha prodotto alcuni ottimi primi risultati.

Oggi, Nvidia, insieme alla startup biotecnologica Evozyne , annunciano che BioNeMo è stato utilizzato per aiutare a costruire un nuovo modello di intelligenza artificiale generativa che potrebbe avere un impatto significativo sul miglioramento della salute umana e sul cambiamento climatico. Il modello di intelligenza artificiale generativa è stato utilizzato per creare una coppia di nuove proteine ​​che vengono dettagliate oggi. Una delle proteine ​​potrebbe un giorno essere utilizzata per ridurre l’anidride carbonica, mentre l’altra potrebbe aiutare a curare le malattie congenite.

 
Minacce interne che creano opportunità di attacco esterno e come combatterle
“Le proteine ​​sono gli elementi costitutivi della vita”, ha dichiarato Kimberly Powell, vicepresidente dell’assistenza sanitaria di Nvidia, durante una conferenza stampa. “Il campo dell’ingegneria delle proteine ​​cerca di scoprire nuove proteine ​​che possano aiutarci a progettare farmaci più efficaci, rimuovere il carbonio dall’aria o realizzare abiti più rispettosi dell’ambiente”.

L’IA generativa sta guidando una rivoluzione per l’assistenza sanitaria
Mentre l’IA generativa è diventata un argomento di discussione popolare negli ultimi mesi grazie alla popolarità di servizi come ChatGPG , la sua applicazione nel campo delle scienze della vita è a dir poco rivoluzionaria.

All’inizio di questa settimana, il fornitore di scienze della vita Absci ha annunciato di aver costruito un modello di intelligenza artificiale generativa utilizzando batteri E. coli in grado di creare farmaci anticorpali completamente nuovi. IBM ha sviluppato una libreria open source chiamata Generative Toolkit for Scientific Discovery (GT4SD ) per aiutare anche a far progredire gli sforzi.

L’utilizzo dell’IA generativa per accelerare la scoperta di farmaci sarà probabilmente una tendenza importante nel 2023 in generale, poiché i ricercatori cercano di ridurre il tempo necessario per creare nuovi trattamenti.

Utilizzo di Nvidia BioNeMo per l’IA generativa
Nvidia BioNeMo LLM è un modello progettato per consentire la scoperta di farmaci. 

Con l’IA generativa, che utilizza come base modelli linguistici di grandi dimensioni, è possibile creare nuove cose sulla base di dati su cui il modello è già stato addestrato.


Powell ha spiegato che il numero di potenziali proteine ​​supera di gran lunga il numero di particelle nell’universo. Quindi, per accelerare il processo di scoperta, Evozyne e Nvidia hanno utilizzato Nvidia BioNeMo per creare il modello Prot-VAE per la scoperta delle proteine ​​in poche settimane.

Ha detto che Evozyne ha utilizzato BioNeMo per mettere a punto Prot-VAE per una specifica famiglia di proteine. Una volta messo a punto, il nuovo modello è stato utilizzato per generare una libreria completamente nuova di proteine ​​che mantengono o migliorano una funzione in una specifica classe familiare di proteine.

“Questo modello è stato in grado di inventare proteine ​​mai viste prima in natura”, ha detto Powell. “Questa è la capacità che ci consentirà di esplorare l’universo infinito delle proteine ​​per scoprire nuove terapie nei materiali, nelle fonti energetiche e negli alimenti sostenibili”.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi