Home / AI tecnologia / Optibus lancia una nuova piattaforma AI

Optibus lancia una nuova piattaforma AI

Optibus lancia una nuova piattaforma AI per aiutare le città a pianificare le rotte di transito

Il transito in tempo reale può essere un dilemma per i comuni che non dispongono di infrastrutture scalabili. Attività come l’ instradamento, la tempistica e la gestione delle risorse sono difficili da ottimizzare senza un sistema per spostare i pezzi necessari in posizione. E con il numero di autobus di transito per carichi pesanti che dovrebbe superare i 57.700 in paesi come la Cina entro il 2022 e la congestione in alcune grandi città in aumento , è improbabile che la pianificazione del transito diventi più facile in tempi brevi.

È qui che Optibus , con sede a Tel Aviv, mira a fare un cambiamento. La startup, emersa dalla furtività nel 2014, ha trascorso tre anni a sviluppare l’intelligenza artificiale che alimenta il suo prodotto per le operazioni di transito software-as-a-service progettato per aiutare a tracciare e programmare i movimenti di conducenti e veicoli. Per supportare lo sviluppo di una nuova piattaforma chiamata suite geospaziale, che cerca di migliorare le reti di trasporto attraverso l’uso della pianificazione basata sui dati, Optibus ha chiuso questa settimana un round di serie C da 107 milioni di dollari co-guidato da Bessemer Venture Partners e Insight Partners.

Optibus è stata fondata da Amos Haggiag e Eitan Yanovsky, che hanno sviluppato la tecnologia di base dell’azienda nel loro tempo libero, lavorando nei fine settimana e la sera. Haggiag ha appreso di alcuni dei problemi che affliggono la pianificazione del trasporto di massa da suo padre, il CFO di una delle più grandi società di trasporto in Israele. I due amici hanno sviluppato un prototipo funzionante e lo hanno venduto a diversi operatori di transito in Israele prima di acquisire ulteriori fondi per far crescere il prodotto Optibus.

Il mondo sta diventando sempre più multimodale per quanto riguarda il trasporto urbano . Le persone non si attengono più strettamente agli autobus pubblici e ai taxi, se mai l’hanno fatto per cominciare – secondo uno studio del 2013 dell’American Public Transportation Association, quasi il 70% dei millennial utilizza una combinazione di car-sharing e bike-sharing. , camminare, metropolitane e metropolitana leggera per spostarsi da un luogo all’altro.

Il software di Optibus cerca di tenere conto di ciò fornendo raccomandazioni per rendere le reti di trasporto delle città più a misura di passeggero. Aiuta gli ingegneri civili a visualizzare le informazioni geografiche durante la pianificazione di percorsi come le piste ciclabili che i motociclisti possono utilizzare lungo il percorso da o verso il trasporto pubblico. Optibus mostra anche dati demografici che illustrano come i cambiamenti di percorso potrebbero influire sull’accesso dei residenti al trasporto pubblico. E gestisce carichi di lavoro come la generazione di orari degli autobus, elenchi e orari che apparentemente riducono i costi risparmiando tempo.

La tecnologia di Optibus può anche modellare vincoli, preferenze operative e requisiti normativi su più veicoli, consentendo ai gestori di flotte di esplorare scenari ipotetici e peggiori in un ambiente cloud simulato e centralizzato. Una dashboard consente agli operatori di definire le reti di transito e impostare percorsi singoli o multipli, punti di controllo e altre variabili a loro piacimento. Inoltre, possono visualizzare l’impatto previsto sui costi di servizio e operativi in ​​tempo reale e utilizzare algoritmi di intelligenza artificiale per implementare modifiche alla pianificazione che potrebbero aumentare le prestazioni in tempo.

Secondo una stima, il mercato globale dell’IA nei trasporti dovrebbe raggiungere i 3,5 miliardi di dollari entro il 2023. Oltre a contribuire alla riduzione della quantità di carburante consumato dai veicoli e quindi delle emissioni di carbonio, l’IA può migliorare l’esperienza dei passeggeri allineando le rotte al picco utilizzi del tempo, popolarità delle fermate dell’autobus e altro ancora. Ad esempio, un programma pilota del settembre 2020 dell’Autorità per le strade e i trasporti di Dubai ha rilevato che le linee di autobus alimentate dall’intelligenza artificiale hanno comportato una riduzione di 30 giorni del tempo sprecato per il traffico degli autobus del 13,3% attraverso le rotte soggette al test.

“Molte persone non si rendono conto di quanto sia complesso un problema matematico del trasporto pubblico. In realtà è uno dei tipi più complessi di problemi matematici, quello che è noto nella teoria della complessità computazionale come NP-hard “, ha detto Haggiag a VentureBeat via e-mail. “Ecco perché potenti algoritmi non sono solo belli da avere, ma essenziali per capire rapidamente come gestire le reti di trasporto pubblico più efficienti con la migliore qualità del servizio, dati tutti i vincoli per i conducenti e i veicoli disponibili per un determinato percorso in un dato giorno in un dato momento, oltre alle regole che un determinato fornitore di servizi di trasporto deve seguire, come quando e dove i conducenti fanno le pause o il deposito da cui deve venire o tornare un determinato veicolo “.

Optibus gestisce le operazioni di transito in oltre 450 città in tutto il mondo, tra cui New York, Los Angeles, Londra, Melbourne, Brasilia, Hong Kong e Singapore. I ricavi annuali ricorrenti sono aumentati di sei volte rispetto al 2018 e oltre il doppio rispetto al 2020, secondo Haggiag.

“Siamo in questa strana situazione in cui l’apprendimento automatico è progredito fino ad ora e ci sono così tanti dati sulla provenienza e la destinazione delle persone, ma per molti versi il trasporto pubblico è ancora bloccato in questo spazio della vecchia scuola in cui i fogli di calcolo , software legacy vecchio di decenni e persino carta e penna vengono utilizzati per cercare di affrontare problemi matematici davvero complessi “, ha affermato Haggiag. “Utilizzando algoritmi e apprendimento automatico per ottimizzare questi dati e utilizzando la potenza di calcolo distribuita del cloud, possiamo creare reti di trasporto che soddisfano molto meglio la domanda e che rendono il transito più accessibile per miliardi di persone in tutto il mondo”.

Gli investitori esistenti, tra cui Verizon Ventures, Pitango, New Era Capital Partners, Dynamic Loop e Blue Red Partners, hanno contribuito all’ultima tranche di Optibus. Ad oggi, l’azienda, che conta circa 150 dipendenti, ha raccolto un totale di 160 milioni di dollari di capitale .

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi