A causa di difficoltà finanziarie o delle barriere logistiche presentate dai sistemi di fatturazione basati su posta, telefono e Web, i clienti a volte mancano o saltano i pagamenti delle bollette. Secondo un rapporto McKinsey del 2020 , quasi il 40% dei decisori finanziari riferisce di aver saltato o pagato solo parzialmente un conto nel giugno 2020. A ottobre 2021, il debito medio per adulto statunitense era di $ 58.604 e il 77% delle famiglie americane ha almeno qualche tipo di debito residuo.

L’interruzione dei pagamenti delle bollette rappresenta un’ovvia sfida per le organizzazioni, in particolare per quelle che fanno affidamento su entrate mensili ricorrenti per guidare e aumentare la redditività. Ciò sta dando origine a servizi come Papaya , che mira a facilitare i pagamenti per le aziende integrandosi con i processi di fatturazione dei partner attraverso tecnologie di widget incorporate e estratti conto cartacei.

 
Pagamenti delle bollette basati sull’intelligenza artificiale
Papaya, con sede a Los Angeles, California, è stata fondata nel 2016 da Jason Meltzer e Patrick Kann. Kann ha avuto esperienza nel settore bancario e ha lavorato presso la Banca Mondiale e Idealab, mentre Meltzer ha lavorato presso iRobot, dove ha guidato lo sviluppo della tecnologia di visione artificiale dietro Roomba.

 
“Crescere in Brasile mi ha reso sensibile alla mia fortuna di ricevere un’istruzione di qualità e mi sono appassionato a restituire alla comunità e creare attività di impatto per aiutare le persone”, ha detto Kann a VentureBeat via e-mail. “Quando mi sono trasferito negli Stati Uniti, non potevo credere a quanto fosse difficile inviare i pagamenti delle bollette rispetto al Brasile, dove ogni fattura ha un codice a barre e puoi pagare tramite un unico sistema online centralizzato. Le finanze sono la causa numero uno di stress per le famiglie statunitensi e pagare le bollette, in particolare le bollette cartacee, è una componente significativa di tale stress”.

Utilizzando l’ app mobile di Papaya , i consumatori possono pagare una bolletta scattando una foto, scegliendo un metodo di pagamento e inviandola tramite l’app Papaya. Papaya riconosce la fattura utilizzando la visione artificiale, che si tratti di una multa per il parcheggio, di un’utenza o di una bolletta del telefono, di pagamenti dell’auto, di un’assicurazione o di una fattura medica, e indirizza automaticamente i pagamenti alla parte appropriata. Nel caso in cui Papaya non sia in grado di trovare un’opzione di pagamento online, l’azienda invierà un assegno per conto del consumatore.

“[Noi] utilizziamo la visione artificiale e l’apprendimento automatico per trasformare i pixel in testo, valutare la qualità dell’immagine, estrarre i dati rilevanti, connettere i dati a sistemi in grado di pagare le bollette e, soprattutto, valutare la qualità dell’estrazione e dell’associazione per fornire livelli granulosi di fiducia”, ha spiegato Kann. “Papaya ha dozzine di metodi di esecuzione dei pagamenti, utilizzando l’intelligenza artificiale per ottimizzare la consegna rapida ed efficiente senza ricorrere alla spedizione di assegni per la stragrande maggioranza dei pagamenti. [Utilizziamo anche i nostri] dati internamente per aiutarci a identificare aree di crescita e opportunità per fornire nuovi servizi ai nostri utenti ed espanderci a nuovi partner”.

L’app Papaya fornisce ricevute delle fatture e prove di pagamento. La maggior parte dei pagamenti viene pagata entro un giorno, anche se i tempi di elaborazione possono variare in base al metodo di pagamento e alle procedure dell’emittente, afferma la società.

Prevenzione dei pagamenti mancati
I ritardi di pagamento sono particolarmente problematici per le piccole imprese, che spesso non possono permettersi di resistere a lungo al deficit. Un sondaggio YouGov del 2021 ha rilevato che, a causa di ritardi nei pagamenti, oltre il 30% delle piccole imprese ha ritardato, o ha considerato di ritardare, l’assunzione o l’acquisto di scorte o ha ridotto le ore dei dipendenti. Secondo gli intervistati, se venissero pagati più rapidamente, oltre il 58% delle imprese investirebbe nella crescita della propria attività o ripagherebbe prestiti e linee di credito più rapidamente.

In un rapporto separato del 2019 di Plum, le piccole imprese hanno affermato che l’11% delle loro fatture non è stato pagato in tempo e che il 7,5% di tutte le fatture alla fine deve essere cancellato come crediti inesigibili. Tra le aziende che tentano di riscuotere, perdono in media 15 giorni lavorativi all’anno nel tentativo di rintracciare i ritardatari.

“Il panorama dei pagamenti negli Stati Uniti è completamente frammentato, il che porta a un incredibile attrito nel pagamento delle bollette… Il più grande concorrente di Papaya è lo status quo del modo in cui le persone pagano le bollette cartacee”, ha affermato Kann. “Quando Papaya collabora con un’azienda che emette fatture, forniamo ai suoi clienti un modo semplice per pagare. Ciò aumenta le riscossioni, la velocità delle riscossioni e la soddisfazione del cliente… Grazie alle esclusive tecnologie di evasione dei pagamenti di Papaya, possiamo emettere pagamenti direttamente ai nostri partner con zero tempi di roadmap tecnica da parte loro.

 
Kann afferma che Papaya, 80 dipendenti, che questa settimana ha raccolto 50 milioni di dollari in un round di finanziamento di serie B guidato da Bessemer Venture Partners, amplierà presto il suo team per creare ulteriori partnership di pagamento. Al round hanno partecipato anche Sequoia Capital, Acrew Capital, 01 Advisors, Mucker Capital, Fika Ventures, F-Prime e Sound Ventures, che porta il capitale totale di Papaya a superare i 65 milioni di dollari.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi