Home / Economia / Portugal Exporta la piattaforma di intelligenza artificiale che il Portogallo usa per incrementare le esportazioni

Portugal Exporta la piattaforma di intelligenza artificiale che il Portogallo usa per incrementare le esportazioni

Il Portogallo punta sull’intelligenza artificiale per incrementare le esportazioni

In un momento in cui un’economia globale in rallentamento è vista come una minaccia per la crescita del Portogallo, il paese punta su una nuova piattaforma di intelligenza artificiale per aiutare le aziende a incrementare le loro esportazioni.


Lanciata da AICEP, l’agenzia statale per la promozione delle esportazioni e degli investimenti, la piattaforma utilizza la tecnologia AI, tra cui machine learning, big data e design thinking per fornire servizi personalizzati a migliaia di aziende.

“La piattaforma sarà un nuovo mondo coraggioso”, ha detto a Reuters il presidente di AICEP, Luis Castro Henriques. “Ci consentirà di attirare più aziende per internazionalizzare, servire meglio le aziende ed essere più produttive”.

Denominata “Portugal Exporta”, offre una gamma di servizi ai clienti, come l’abbinamento tra aziende e investitori, informazioni su potenziali partner e piani di internazionalizzazione personalizzati per ciascuna azienda.

“La piattaforma porterà certamente risultati importanti alla crescita delle esportazioni (…) e, quindi, nuovi record nel 2019, anche se al momento stiamo assistendo a un rallentamento”, ha affermato Henriques.

Una spinta all’esportazione e un boom del turismo hanno alimentato la ripresa del Portogallo dalla crisi del debito del 2011-14 e dal piano di salvataggio.

Nel 2017, l’economia è cresciuta al suo ritmo più forte dall’inizio del secolo, ma lo scorso anno la crescita delle esportazioni è rallentata e l’espansione economica si è leggermente raffreddata.

Il peso delle esportazioni nel prodotto interno lordo (PIL) del paese ha raggiunto il 44% lo scorso anno dal 30% nel 2010, quando le aziende sono state costrette a trovare mercati esteri durante la grave crisi durante la crisi del debito della zona euro.

“L’obiettivo è che le esportazioni raggiungano il 50% del PIL entro il 2025”, ha detto Henriques. “Perché ciò accada, il Portogallo deve continuare ad aumentare le esportazioni, diversificare i mercati ma anche portare più aziende a esportare su una base ricorrente”.

Il Portogallo ha 44.000 aziende con possibilità di esportazione, ma solo 23.000 lo fanno regolarmente, secondo i dati dell’Istituto nazionale di statistica del Portogallo.

“Quando la piattaforma funzionerà pienamente, dovremmo essere in grado di servire tutte le società portoghesi con un profilo di esportazione”, ha detto Henriques.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi