Home / Società / Alcune previsioni ottimistiche sull’intelligenza artificiale

Alcune previsioni ottimistiche sull’intelligenza artificiale

AI: The Technology Penicillin Of The 21st Century

Il titolo di questo articolo proviene da una delle molte linee memorabili (e tweetable) che ho ascoltato da uno dei relatori alla conferenza THINK 2019 di IBM a San Francisco. Questa è una delle principali conferenze incentrate sull’IA, i dati e la tecnologia che guida oggi il business. Frequentavo sessioni che avevano lezioni universali di business per la società lungimirante. Ecco un riassunto di alcuni take-away.

I dati sono un vantaggio competitivo

Ginni Rometty, amministratore delegato di IBM, è risultata forte nella sua “Presentazione del Presidente” con un’altra affermazione provocatoria: “I dati sono la base per il vantaggio competitivo”. In altre parole, i dati ti aiutano a conoscere i tuoi clienti, gestiscono i processi, gestiscono l’inventario , e altro ancora. Ma i dati non significano nulla se non puoi usarli. È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale. L’intelligenza artificiale rende i dati prendere vita. Inoltre, quando lo si utilizza correttamente, è possibile semplificare le operazioni e offrire ai clienti e ai dipendenti un’esperienza migliore. Questo è un vantaggio competitivo.

È ancora sulle persone

I commenti conclusivi di Rometty durante il suo discorso hanno enfatizzato gli esseri umani, non l’intelligenza artificiale. Due anni fa, ha osservato che se si capovolgono le lettere AI, diventano IA, che lei dice sta per Intelligent Assistant. IA significa sostenere le persone e renderle più intelligenti, non sostituendo le persone. L’anno scorso ha suggerito un altro significato per le lettere AI; Intelligenza aumentata. Ha sottolineato che l’intelligenza artificiale dovrebbe supportare le persone. Rimanendo coerenti, ha concluso dicendo: “Mentre parliamo di tecnologia, sono le persone che cambiano il mondo”.

AI e IOT possono migliorare drasticamente i processi

Una delle mie sessioni preferite alla conferenza era su cinque invenzioni che cambieranno il mondo nei prossimi cinque anni. L’attenzione di quest’anno era sul cibo. Man mano che la popolazione cresce, il cibo diventa un problema più pressante. In realtà, è la mancanza di cibo e l’inefficienza nel produrre e distribuire è importante. Un terzo di tutto il cibo prodotto va sprecato. La maggior parte di ciò avviene prima che noi, in quanto consumatori, compriamo sempre il cibo. Cattiva agricoltura, maltempo, deterioramento durante la spedizione e altro ancora contribuiscono al problema. Un esempio ha affermato che 150 miliardi di arance vengono sprecate ogni anno e che occorrono 7,5 miliardi di litri d’acqua per raccoglierle. Questo è un sacco di sprechi. Immagina di posizionare i sensori lungo tutto il processo – nel terreno, sulle piante, le attrezzature agricole, i camion, ecc. Questi sensori comunicano con un dispositivo, come un computer o uno smartphone, per determinare il momento ottimale per piantare, irrigare, raccogliere, consegnare, ecc. Dal seme alla raccolta, dallo scaffale al tavolo al compost, AI interpreta i dati e aiuta a gestire il processo, creando maggiori efficienze che avere un impatto enorme su rifiuti e deterioramento. Questo è il potere di integrare blockchain, IOT, dati e intelligenza artificiale. Utilizzando una tecnologia simile, le opportunità in ogni settore sono quasi illimitate.

AI può mantenerti sano e aiutarti a vivere più a lungo

Bernard Tyson è il presidente e CEO di Kaiser Permanente, un’organizzazione sanitaria con 220.000 dipendenti che comprende oltre 60.000 infermieri e 20.000 medici. Ha parlato della consumerizzazione dell’assistenza sanitaria e dei concetti di assistenza preventiva rispetto all’assistenza reattiva. L’assistenza sanitaria non dovrebbe essere un “malato”. La salute consiste nel mantenersi in salute. Mentre la genetica può causare malattie, considera che il 40% dei problemi di salute derivano da cattivi comportamenti; cattiva alimentazione, mancanza di forma fisica, ecc. Il 10% è legato al tuo codice postale: l’ambiente in cui vivi. La tecnologia può aiutare a prevedere i problemi molto prima che abbiano luogo. I tuoi dati vengono confrontati con milioni di dati di altri pazienti (in modo anonimo, ovviamente). L’IA salta per prevedere e dirigere la migliore linea d’azione, prevenendo idealmente la malattia prima che accada.

AI può aiutare a rendere il mondo un posto migliore

Infine, l’ultimo oratore che ho sperimentato è stato Roger McNamee, che ha parlato del suo libro, Zucked: Waking Up to Facebook Catastrophe. McNamee afferma di non essere un autore, ma un attivista. Crede che alcune aziende abbiano problemi di fiducia. Crede anche che ogni problema, specialmente un problema di fiducia, sia un’opportunità di business per un’altra azienda. L’azienda che costruisce la fiducia, ha trasparenza e ama i suoi clienti ha una grande opportunità – rispetto a quelli che hanno perso la nostra fiducia. Inoltre, abbiamo bisogno dei social media per essere sicuri, sicuri e affidabili. Nessuna violazione dei dati. Nessun abuso di informazioni che una società ottiene da noi, con o senza la nostra conoscenza o il nostro consenso. McNamee ha detto che l’intelligenza artificiale può aiutare a rendere il mondo – almeno un mondo con i social media in esso – un posto migliore. Può essere la tecnologia che ci protegge. “AI dovrebbe essere la penicillina la tecnologia del 21 ° secolo.”

Cosa possiamo togliere da tutto questo? L’IA ha chiaramente molti usi e può potenzialmente salire alle stelle a un livello superiore. Ma non è la soluzione definitiva a qualsiasi problema che si presenterà. L’intelligenza artificiale può e dovrebbe essere incorporata laddove possibile, ma non dovrebbe sostituire gli esseri umani. Invece, gli esseri umani dovrebbero mirare a lavorare al fianco di AI, con l’obiettivo comune di creare un’esperienza e un viaggio migliori per dipendenti e clienti.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi