Home / Hardware AI / Alexa Custom Assistant

Alexa Custom Assistant

Amazon lancia l’Assistente personalizzato Alexa per consentire ai marchi di creare i propri assistenti vocali

Amazon ha lanciato oggi Alexa Custom Assistant, un prodotto che consente alle case automobilistiche e ai produttori di dispositivi di creare assistenti intelligenti basati sulle tecnologie AI che alimentano Alexa. Segna la prima volta che Amazon concede a terzi l’accesso al framework di Alexa e la società afferma che consentirà ai marchi di creare assistenti con voci, parole di attivazione personalizzate e funzionalità che possono coesistere con Alexa.

La pandemia sembra avere un utilizzo eccessivo delle app vocali, che era già in aumento . Secondo uno studio di NPR e Edison Research, la percentuale di possessori di dispositivi abilitati alla voce che utilizzano i comandi almeno una volta al giorno è aumentata tra l’inizio del 2020 e l’inizio di aprile. Poco più di un terzo dei proprietari di altoparlanti intelligenti afferma di ascoltare più musica, intrattenimento e notizie dai propri dispositivi rispetto a prima e i proprietari riferiscono di aver richiesto una media di 10,8 attività a settimana dal proprio assistente quest’anno rispetto a 9,4 attività diverse nel 2019 .

Amazon descrive Alexa Custom Assistant come un servizio di “cooperazione simultanea con più assistenti” che consente a due assistenti – Alexa e un assistente di marca – di lavorare in tandem per soddisfare le richieste degli utenti. Fondamentalmente, il servizio consente all’assistente di un marchio di agire come uno specialista di prodotto con funzionalità uniche, mentre Alexa gestisce attività come l’impostazione dei timer, la pubblicazione delle notifiche e il resto dell’esperienza.

Amazon afferma che Fiat Chrysler (FCA) sarà la prima a integrare Alexa Custom Assistant nei suoi veicoli. FCA in precedenza supportava Alexa tramite integrazioni di app, consentendo ai clienti di fare cose come avviare le loro auto o chiudere le porte utilizzando Amazon Echo, e il software di infotainment Uconnect 5 della casa automobilistica ha aggiunto il supporto Alexa ai nuovi veicoli Chrysler, Dodge, Jeep, Ram e Fiat per controllare musica, sport e aggiornamenti meteo e altro ancora.

“Gli assistenti vocali sono una parte fondamentale delle esperienze digitali, ma costruire un’esperienza personalizzata e intelligente può essere un’impresa costosa e complessa … L’Assistente personalizzato Alexa consente l’accesso alla stessa tecnologia vocale che alimenta Alexa, così come i continui miglioramenti di Alexa nell’intelligenza artificiale, privacy e sicurezza e nuove funzionalità che vengono fornite automaticamente al veicolo “, ha detto a VentureBeat un portavoce di Amazon via e-mail.

Alexa Custom Assistant adotta i principi fondamentali della Voice Interoperability Initiative di Amazon, una coalizione volta a garantire che i prodotti abilitati alla voce come altoparlanti e display intelligenti consentano agli utenti di scegliere tra più assistenti vocali. Un white paper pubblicato all’inizio di quest’anno dal gruppo – i cui oltre 77 membri includono Facebook, Salesforce e Microsoft – espone suggerimenti per il trasferimento dell’agente e i comandi del dispositivo universale (UDC), che indirizzano le richieste degli utenti che un assistente non può soddisfare senza convocare un altro . Gli UDC sono comandi che qualsiasi assistente riconosce anche se l’assistente non è stato utilizzato per dare il via all’esperienza, inclusi i controlli del volume e del timer.

Da un lato, l’Assistente personalizzato Alexa sembra essere un gioco per il mercato automobilistico sempre più redditizio e in espansione. Mentre le vendite alle stelle delle auto usate dovrebbero deprimere le vendite di auto nuove almeno fino al 2022, VynZ Research prevede che il segmento dei sistemi di riconoscimento vocale automobilistico crescerà a un tasso del 30,5% tra il 2020 e il 2026, eclissando alla fine i 39 miliardi di dollari. Inoltre, si prevede che l’uso dell’assistente di conversazione in auto si diffonderà entro i prossimi tre anni. Statista ha scoperto che il 54% degli intervistati in un sondaggio del 2019 si aspetta di toccare assistenti come Alexa, Google Assistant e Siri “tutto il tempo” nelle loro auto “nel prossimo futuro”.

Alexa, che era già disponibile sui veicoli Audi, BMW, Ford, Toyota, Lamborghini e Rivian; Echo Auto Amazon a forma di cassetta alimentato da Alexa ; e una gamma di dispositivi per auto di JVC, Kenwood, iOttie e Nextbase – compete con Google, Apple e SoundHound, tra gli altri rivali, nello spazio dell’assistente vocale automobilistico. Nel tentativo di respingerli, Amazon ha lanciato la terza versione del suo Alexa Auto SDK in ottobre, che ha introdotto una funzionalità chiamata Alexa Auto Client Service che utilizza la messaggistica di intenti Android standard per interagire con le app di infotainment a bordo del veicolo come navigazione e mappe, telefono dialer e controlli HVAC. Alexa Auto SDK 3.0 ha anche aggiunto il supporto per gli SMS e nuove funzionalità di navigazione e ricerca locale, oltre a una modalità multilingue che consente agli utenti di parlare in due lingue diverse.

Amazon’s Ring ha anche recentemente introdotto nuovi prodotti per l’auto, tra cui Ring Car Cam e Ring Car Alarm . Entrambi si integrano opzionalmente con Alexa; con Car Cam, gli utenti possono dire “Alexa, sono stato fermato” per attivare le telecamere e salvare i filmati sul cloud.

D’altra parte, l’Assistente personalizzato Alexa promuove le ambizioni di Amazon di costruire esperienze di marca su misura che sfruttino le sue innovazioni AI. A febbraio, Amazon ha lanciato Brand Voice , un servizio completamente gestito all’interno di Amazon Polly, il servizio cloud di Amazon che converte il testo in un discorso realistico, che accoppia i clienti con gli ingegneri Amazon per creare voci generate dall’IA che rappresentano determinate persone. Come l’azienda ha spiegato all’epoca, Brand Voice consente alle organizzazioni di differenziare il proprio marchio incorporando identità vocali uniche nei loro prodotti e servizi.

Mentre Alexa mantiene la pole position in termini di quota di mercato globale degli altoparlanti intelligenti, Google Assistant e gli assistenti vocali sviluppati da Baidu, Alibaba e Xiaomi rimangono stretti concorrenti. Se la scommessa con l’Assistente personalizzato Alexa viene ripagata e i marchi abbracciano il servizio a braccia aperte, potrebbe consolidare il vantaggio di Alexa per il prossimo futuro fornendo un prezioso nuovo flusso di entrate per Amazon.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi