Home / AI tecnologia / Amazon Teachable AI aiuterà gli utenti di Alexa a impostare le preferenze

Amazon Teachable AI aiuterà gli utenti di Alexa a impostare le preferenze

L’intelligenza artificiale insegnabile aiuterà gli utenti di Alexa a impostare le preferenze

Amazon oggi ha dettagliato una funzionalità in arrivo su Alexa chiamata Teachable AI che consentirà all’assistente di porre domande per colmare le lacune nella sua comprensione. Annunciato per la prima volta durante l’evento di stampa virtuale dell’azienda di settembre, Teachable AI sfrutta l’apprendimento automatico per determinare se una richiesta può essere un fattore scatenante per un momento di insegnamento. Se Alexa prende questa decisione, chiederà a un cliente informazioni per aiutarlo ad apprendere.

Amazon afferma che Teachable AI sarà disponibile nei prossimi mesi per i dispositivi domestici intelligenti prima di espandersi in altre aree.

Gli scienziati della divisione di ricerca Alexa AI di Amazon hanno a lungo perseguito tecniche di apprendimento semi-supervisionato e non supervisionato, in cui i sistemi di intelligenza artificiale imparano a fare previsioni senza ingerire dati annotati. L’apprendimento semi-supervisionato e non supervisionato hanno i loro limiti, ma entrambi promettono di potenziare le capacità di Alexa e di altri assistenti vocali conferendo loro una capacità di inferenza simile a quella umana.

Nel caso di Teachable AI, se un cliente dice qualcosa come “Alexa, imposta la luce del soggiorno in modalità studio”, l’assistente potrebbe ora rispondere: “Non so cos’è la modalità studio, puoi insegnarmelo?” Alexa estrarrà una definizione dalla risposta del cliente e quando in seguito farà la stessa (o una simile) richiesta, risponderà con l’azione appresa.

Come altro esempio, Alexa potrebbe non sapere automaticamente che l’impostazione di lettura preferita di un cliente è del 40% di luminosità quando dice: “Alexa, imposta la luce sulla modalità di lettura [mia]”. Usando l’AI insegnabile, l’assistente imparerà apparentemente queste definizioni e le azioni corrispondenti e le assocerà a un account particolare per un uso futuro.

“Questo è un entusiasmante passo avanti non solo per Alexa, ma per tutti i servizi di intelligenza artificiale che si affidano agli utenti finali per insegnarli”, ha scritto in un post sul blog il vicepresidente di Alexa e lo scienziato capo Rohit Prasad. “Sono entusiasta di [vedere] … i progressi dell’IA che ci avvicinano alla nostra visione a lungo termine di rendere le interazioni con Alexa semplici come parlare con un’altra persona.”

L’IA insegnabile si basa sull’inferenza degli obiettivi latenti , che consente ai dispositivi basati su Alexa di dedurre obiettivi impliciti nelle richieste ma non espressi direttamente. Ad esempio, se un utente dice “Quanto tempo ci vuole per mettere in infusione il tè?” Alexa potrebbe rispondere con “Cinque minuti è un buon punto di partenza” e la domanda “Vuoi che imposti un timer per cinque minuti?” L’inferenza dell’obiettivo latente e l’IA insegnabile completano anche Natural Turn Taking , una funzionalità di Alexa che consente agli utenti di conversare con l’assistente senza dover ripetere una parola sveglia. (Tre modelli di intelligenza artificiale funzionano in parallelo per alimentare Natural Turn Taking, che inizialmente sarà disponibile solo in inglese quando verrà lanciato l’anno prossimo.)

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi