Home / chatbot / DoNotPay il Chatbot che cerca il miglior prezzo del biglietto aereo fino all’ultimo

DoNotPay il Chatbot che cerca il miglior prezzo del biglietto aereo fino all’ultimo

Un chatbot ora può offrirti protezione contro i prezzi volatili delle compagnie aeree. È lo stesso bot, DoNotPay, che ha aiutato gli utenti a protestare contro i ticket di parcheggio e persino a citare in giudizio Equifax per piccole somme di denaro.

Joshua Browder,  giovane della Stanford University, ha progettato il nuovo servizio sul robot in pochi mesi, dopo aver sperimentato i prezzi delle compagnie aeree in rapida fluttuazione durante il volo in California durante gli incendi dello scorso anno .

“Mi ha infastidito il fatto che ogni singolo volo, a volte stavo pagando il doppio o anche il triplo della persona accanto a me nello stesso tipo di posto”, ha detto  . Browder ha usato prima il servizio e poi lo ha testato tra i suoi amici in una beta chiusa. Sostiene che l’importo medio risparmiato tra i beta tester è di  450 dollari all’anno, anche se non è chiaro quanti voli siano stati prenotati e quanto costino.

Il servizio è disponibile al pubblico a partire da oggi. Per utilizzarlo, accedi con un account Google, inserisci il numero di telefono, il compleanno e i dati della carta di credito tramite Stripe. (Browder giura che le informazioni sulla carta di credito non verranno memorizzate). Poi il chatbot ti dice che sei pronto. Ora, ogni volta che acquisti biglietti aerei, sia dal sito di una compagnia aerea o da una terza parte, il chatbot ti aiuterà a pagare il prezzo più basso per la tua classe e sede.

IL BOT NEGOZIERÀ CON LA COMPAGNIA AEREA DIETRO LE QUINTE USANDO REGOLE DI PRENOTAZIONE OSCURE
Browder dà l’esempio di una persona che vola da New York a San Francisco su United Airlines. Se la persona prenota un volo da $ 380 ma il prezzo scende a $ 120, sostiene che il bot negozierà con la compagnia aerea dietro le quinte e la compagnia aerea emetterà un rimborso di $ 260. E se “voli drasticamente più economici esistono nello stesso momento in cui parti, ti chiederà via SMS se vuoi cambiare”.

Il chatbot utilizza le regole di riprenotazione americane su un biglietto per cambiare volo e ottenere rimborsi. Utilizza regole come la ” regola delle 24 ore “, avvisi meteorologici e conformità delle compagnie aeree alle leggi contro la scriccatura ( vocabolo forzato che significa asportazione del materiale con l’ausilio di un fascio plasma ) dei prezzi per trovare biglietti più economici. Ogni cinque secondi, il chatbot controlla un accordo fino al momento della partenza, quando le scappatoie del tempo e della cancellazione appaiono più spesso, secondo Browder. DoNotPay in realtà prenota e detiene il posto per te con i propri soldi fino a quando il tuo vecchio posto può essere annullato, utilizzando i fondi VC del robot .

Poiché non è esperto nelle regole di riprenotazione degli altri paesi, il chatbot funziona solo sulle compagnie aeree statunitensi con voli che partono dagli Stati Uniti, sia interni che internazionali. Non funziona per i voli che volano da internazionali verso gli Stati Uniti. (Il chatbot può anche verificare la riduzione dei prezzi degli hotel da cinque catene alberghiere, tra cui Hilton, Intercontinental, Hyatt, Marriott e Best Western, ma non copre ancora tutti gli hotel.)

RISPETTO AI SUOI PREDECESSORI, IL CHATBOT DI VIAGGIO DI DONOTPAY HA ALCUNI MIGLIORAMENTI
Rispetto ai suoi predecessori, il chatbot di viaggio di DoNotPay ha alcuni miglioramenti. Ora, le persone non devono stampare documenti cartacei come fanno quando desiderano citare in giudizio Equifax. Anche la natura aperta delle violazioni di parcheggio chatbot è sparita. Browder dice di aver ascoltato il feedback della gente e ha cercato di semplificare il chatbot per renderlo molto più semplice.

L’app sembra quasi troppo facile e semplice da usare. Una volta inserite tutte le informazioni, il chatbot comunica con la compagnia aerea ogni volta che acquisti un biglietto utilizzando l’indirizzo e-mail che hai fornito al bot. L’unica comunicazione che ricevi è da chatbot via SMS chiedendo se vuoi lo sconto o meno.

Browder dice che i suoi chatbot resteranno “sempre” un prodotto gratuito, ma lui vede un modo per guadagnare soldi da questi servizi. Se questa nuova funzionalità di volo si rivelerà popolare, Browder prenderà in considerazione la possibilità di estenderla ad “altri settori come l’assicurazione, l’assistenza sanitaria e le piccole imprese, dove potrebbe esserci più opportunità per renderla commercialmente sostenibile”.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi