Google Vizier è ora Open Source e questa è un’ottima notizia
Introdotto nel 2017, Google Vizier è il servizio interno dell’azienda per l’ottimizzazione della scatola nera.
 
Nel 2017, il nome di Jeanette Harris è apparso su diversi giornali . Un fornaio e il proprietario di Gluten Free Bakery & Cafe a Pittsburgh hanno prodotto un lotto di gocce di cioccolato e biscotti al cardamomo con una piccola modifica nel metodo di preparazione. Lo chef John Karbowski della cucina didattica di Google ha invitato Harris a prendere parte a un esperimento per creare un “biscotto intelligente” con un piccolo aiuto dalla tecnologia di ottimizzazione della scatola nera di Google.

Team Smart Cookie (Credit: Sandra Tolliver)
Questo sistema di Google ha reso molto più semplice il processo di test e perfezionamento anche di una ricetta incompleta. Harris e il team di Google hanno collaborato a diversi lavori e testato più lotti di cookie; diverse ricette sono state testate e classificate dai dipendenti di Google su una scala negativa da tre a tre. Sulla base della valutazione, la scala è stata adeguata. Il risultato: un biscotto perfetto. L’esecuzione manuale di questo processo avrebbe richiesto molto tempo (c’erano dieci ingredienti di proporzioni diverse), tuttavia, il Visir di Google ha ridotto il tempo in modo esponenziale.

Introdotto nel 2017, Google Vizier è il servizio interno dell’azienda per l’ottimizzazione della scatola nera. Nel tempo, questo sistema è diventato il motore di ottimizzazione dei parametri de facto di Google. Dopo cinque anni, Google ha aperto Vizier.


Google presenta OSS Visir
L’ottimizzazione della scatola nera è un processo di ottimizzazione di una funzione obiettivo in un caso in cui l’unica informazione disponibile sull’obiettivo è l’output. L’ottimizzazione della scatola nera viene applicata a una varietà di applicazioni come la scoperta di farmaci, l’ ottimizzazione degli iperparametri , l’ingegneria industriale e l’apprendimento per rinforzo.

Dalla sua uscita nel 2017, il sistema di ottimizzazione della scatola nera di Google Vizier ha visto migliaia di utenti mensili sia dal lato della ricerca che della produzione dell’azienda. Secondo le stime di Google, lo strumento ha eseguito milioni di attività di ottimizzazione della scatola nera sin dal suo inizio e ha contribuito a risparmiare molte risorse informatiche e umane.

Nel luglio di quest’anno, Google ha rilasciato Open Source (OSS) Vizier, un’implementazione Python autonoma dell’API di Google Vizier. Ciò include un’API utente per consentire agli utenti di ottimizzare la loro funzione obiettivo e un’API per sviluppatori per implementare nuovi algoritmi di ottimizzazione. Entrambe le API dispongono di protocolli Remote Procedure Call (RPC) per configurare un sistema di ottimizzazione della scatola nera scalabile, tollerante ai guasti e personalizzabile e librerie Python per astrarre i protocolli RPC corrispondenti.

Google ha sviluppato OSS Vizier come servizio. L’architettura del servizio specifica un’API stabile per ottenere suggerimenti per valutare e riportare i risultati come tracce, invece di presumere come vengono valutate le tracce. Gli utenti possono determinare quando valutare le tracce e riportare i risultati.

L’architettura del servizio può anche raccogliere dati e metriche nel tempo e gli utenti possono tenere traccia dei modelli di utilizzo per pianificare l’agenda di ricerca. L’ampio database di corse di Google funge da prezioso set di dati per la ricerca sull’apprendimento del trasferimento multitasking e sul meta-apprendimento, consentendo agli utenti di trarre vantaggio dal miglioramento risultante.

Rispetto alla versione 2017 di Google Vizier, le funzionalità di OSS Vizier hanno un design back-end evoluto per implementazioni di algoritmi e nuove funzionalità come la ricerca condizionale e l’ottimizzazione multi-obiettivo.

Detto questo, nonostante l’introduzione di OSS Vizier, Google ha annunciato che non eseguirà l’open source degli algoritmi predefiniti utilizzati in Google Vizier e Cloud Vizier, citando problemi di proprietà e legali. Google avverte inoltre che OSS Vizier potrebbe non essere adatto a tutti i problemi nell’intero ambito dell’ottimizzazione della scatola nera. OSS Vizier potrebbe anche essere una scelta sbagliata per problemi che richiedono un gran numero di parametri e valutazioni, come l’addestramento di una grande rete neurale con metodi senza gradiente.

Nelle notizie per più di un motivo
Google Vizier ha fatto notizia quest’anno quando la società di software di analisi delle risorse umane Visier Inc ha citato in giudizio Google per violazione del marchio presso il tribunale federale di San Francisco. Quest’ultimo afferma che Google Vizier rischia di confondere i clienti di Visier. Visier ha detto al tribunale distrettuale degli Stati Uniti che la somiglianza tra i nomi dell’azienda e dei prodotti potrebbe indurre i consumatori a pensare che Visier stia rivendendo o riconfezionando la tecnologia di Google.

Visier ha affermato di aver contattato più volte Google in merito a problemi di violazione, ma non è stato in grado di risolvere i reclami. La società chiede una somma non specificata di denaro a titolo di risarcimento danni e un’ingiunzione per impedire a Google di utilizzare il nome di Visir.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi