Home / Economia / Ha senso implementare la intelligenza artificiale nella tua azienda ?

Ha senso implementare la intelligenza artificiale nella tua azienda ?

Come identificare le migliori opportunità di intelligenza artificiale per la tua azienda – in 2 semplici passaggi

Nessuna organizzazione può permettersi di sedersi e ignorare il potenziale dell’IA. Tuttavia, affrettarsi ad adottare l’IA solo perché la tecnologia esiste può essere altrettanto dannoso per un’azienda. Per realizzare appieno il potenziale dell’IA, anzi, qualsiasi nuova tecnologia, è necessario affrontarlo con un chiaro obiettivo o esigenza aziendale in mente. In altre parole, devi identificare e restringere le opportunità di intelligenza artificiale più preziose per la tua attività (il che significa che il tuo approccio potrebbe essere molto diverso da quello dei tuoi concorrenti).

Come identificare le migliori opportunità di intelligenza artificiale per la tua azienda – in 2 semplici passaggi
Come identificare le migliori opportunità di intelligenza artificiale per la tua azienda – in 2 semplici passaggi ADOBE STOCK
Quando lavoro con le organizzazioni per sviluppare la loro strategia AI, suddividiamo il processo in due passaggi fondamentali:

  1. Innanzitutto, devi identificare le potenziali applicazioni (casi d’uso) dell’IA nella tua azienda.
  2. Quindi puoi iniziare a ridurre questi potenziali casi d’uso a poche priorità principali.

Esploriamo ogni passaggio in modo un po ‘più dettagliato.

Passaggio 1. Identificazione dei casi d’uso dell’IA

Collegare la tua strategia AI alla tua strategia aziendale è il modo migliore per assicurarti che l’AI offra il massimo valore per l’azienda. Pertanto, questo primo passaggio prevede di esaminare ciò che la tua azienda sta cercando di ottenere e quali sfide uniche deve affrontare la tua azienda, quindi identificare potenziali soluzioni attraverso l’AI. Quello che ti ritroverai con è un elenco di potenziali progetti o casi d’uso di IA. Un consulente AI può aiutarti in questo processo.


Il business ha un ruolo nello smantellare il razzismo: 3 punti salienti della nostra conversazione con il dottor Manuel Pastor e Amelia Ransom
Non limitarti a un numero limitato di casi d’uso in questa fase, poiché restringerai le opzioni nel secondo passaggio. Per ora, il tuo obiettivo è esplorare i molti modi in cui l’intelligenza artificiale potrebbe aiutare la tua organizzazione a raggiungere i suoi obiettivi strategici chiave. Ciò potrebbe includere:

· Rendere i tuoi prodotti più intelligenti

· Sviluppo di servizi più intelligenti

· Sviluppare una comprensione più profonda dei clienti

· Rendere i processi aziendali più intelligenti

· Automatizzazione delle funzioni aziendali principali

· Automatizzazione di attività dispendiose in termini di tempo, ripetitive o banali

Dopo aver individuato alcuni potenziali usi nella tua attività, puoi ora iniziare ad approfondirli in modo più dettagliato. Considera i seguenti fattori per ogni potenziale caso d’uso (questo assicura che ti stai avvicinando a ciascun uso nello stesso modo strutturato e completo):

  1. Collegamento all’obiettivo strategico. Poiché è così facile farsi prendere da tutte le cose incredibili che l’AI può fare, è fondamentale che tu possa collegare ogni caso d’uso a un obiettivo aziendale strategico. Se un potenziale utilizzo dell’intelligenza artificiale non si collega alla tua strategia aziendale globale, mi chiedo se valga davvero la spesa e l’interruzione. Quindi chiediti: “In che modo questo uso dell’intelligenza artificiale aiuterebbe l’azienda a raggiungere i suoi obiettivi, crescere e prosperare?”
  2. Obiettivo AI. Qui puoi definire il tuo obiettivo relativo all’IA in modo più dettagliato. Cosa, nello specifico, speri di ottenere attraverso questo uso dell’IA? Ad esempio, potresti cercare di risolvere un particolare problema critico per l’azienda, ridurre il turnover dei dipendenti, migliorare la salute e la sicurezza, ecc.
  3. Misure di successo (KPI). Questa sezione risponde alla domanda: “Che aspetto ha il successo di questo progetto AI e come misureremo il successo?” Pertanto, identifica quali metriche / KPI aziendali potresti utilizzare per monitorare i progressi rispetto al tuo obiettivo di intelligenza artificiale.
  4. Proprietario del caso d’uso. Chi nell’azienda sarebbe responsabile di questo caso d’uso dell’IA e assumerebbe la proprietà complessiva del progetto?
  5. Approccio AI e dati richiesti. Quale approccio AI (ad esempio, machine learning, deep learning, computer vision) è necessario per raggiungere il tuo obiettivo AI e di che tipo di dati hai bisogno? Ancora una volta, potrebbe essere necessario avvalersi dell’aiuto di un consulente di dati / IA durante questo processo, se non si dispone di capacità di intelligenza artificiale interne.
  6. Questioni etiche e legali. Qui, dovrai considerare le potenziali implicazioni legali del tuo caso d’uso dell’IA (inclusi il consenso e la privacy dei dati), nonché le implicazioni etiche.
  7. Tecnologia e infrastrutture. È molto probabile che ogni caso d’uso richieda alcuni cambiamenti tecnologici e infrastrutturali. Qui, consideri quali sistemi, software e hardware potresti aver bisogno per raggiungere il tuo obiettivo AI.
  8. Abilità e capacità. Qui, considera le lacune di competenze che potrebbero impedirti di raggiungere il tuo obiettivo di intelligenza artificiale e come colmerai queste lacune. Ciò può comportare la formazione del personale, l’assunzione di nuovi talenti o la collaborazione con fornitori esterni.
  9. Attuazione. È qui che definisci le potenziali sfide di implementazione e gli ostacoli che dovrai superare se il tuo obiettivo di intelligenza artificiale deve diventare realtà.
  10. Gestione del cambiamento. Questo è normalmente integrato con l’implementazione, ma tendo a separarlo per sottolineare quanto sia vitale gestire con attenzione i cambiamenti relativi all’intelligenza artificiale – dopotutto, l’intelligenza artificiale può portare a grandi cambiamenti nel modo in cui opera la tua azienda. Ad esempio, se stai automatizzando o snellendo i processi, ciò potrebbe influire sul lavoro dei tuoi dipendenti, quindi come gestirai questo promuovendo una cultura dell’IA positiva?

Mi piace usare un modello formale per catturare tutti questi dettagli, ma puoi farlo come preferisci. Dopo aver valutato ogni caso d’uso in dettaglio, ora sei pronto per restringere le tue opzioni. Il che mi porta a …

Passaggio 2. Elaborazione delle priorità dell’IA

Potresti aver identificato fino a 10 o 15 casi d’uso nella fase precedente, ma provare a intraprendere troppi progetti di intelligenza artificiale contemporaneamente può significare un disastro. Ecco perché ora devi classificare i tuoi casi d’uso in ordine di importanza strategica per l’azienda.

Il tuo obiettivo qui è arrivare a:

· I tuoi primi uno, due o tre casi d’uso strategici chiave. Queste sono le tue priorità assolute per l’IA per ora: i casi d’uso dell’IA che rappresentano le maggiori opportunità per la tua azienda o ti aiuteranno a risolvere le tue maggiori sfide aziendali. Se sei un’azienda più piccola, potresti concentrarti solo su una priorità chiave dell’IA alla volta. Per un’azienda più grande, due o tre dovrebbero essere fattibili. Ma non essere tentato di dare la priorità a più di tre.

· Una o due “vittorie rapide” dell’IA. Dai tuoi casi d’uso, spesso aiuta a identificare uno o due progetti di intelligenza artificiale a breve termine e più piccoli che sono relativamente rapidi, facili ed economici da implementare. Identificare queste vittorie rapide ti aiuterà a dimostrare il valore dell’IA, conquistare le persone e gettare i semi per i tuoi progetti di IA più grandi.

Per quanto riguarda quei casi d’uso che per ora non funzionano, non scartarli completamente. Man mano che realizzi un progetto di intelligenza artificiale, potresti scoprire di avere la capacità di passare a un altro caso d’uso o potrebbe essere che le tue priorità strategiche generali cambino, il che significa che i casi d’uso dell’IA identificati qualche tempo fa non sono più rilevanti. Pertanto, ti consiglio di ripetere questo processo di identificazione e priorità dei casi d’uso dell’IA almeno una volta all’anno o ogni volta che rivedi la tua strategia aziendale generale.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi