HeyRenee raccoglie 4,4 milioni di dollari per offrire ai pazienti un assistente sanitario virtuale 

HeyRenee ha raccolto 4,4 milioni di dollari di finanziamenti per offrire alle persone un’intera soluzione sanitaria che consiste essenzialmente nel fornire ai pazienti un assistente personale.

HeyRenee è l’ultima startup di tecnologia sanitaria di Renee Dua e Nick Desai, i fondatori di Heal , che hanno creato una rete di medici per effettuare visite a domicilio virtuali e di persona ai pazienti.

 
L’obiettivo è aiutare le persone svantaggiate e coloro che gestiscono malattie e condizioni croniche mentre guadano le scartoffie degli operatori sanitari. Inoltre, per connettersi con un intero team sanitario e alleviare il carico di pianificazione degli appuntamenti, visite a domicilio, somministrazione di farmaci da prescrizione, telemedicina e monitoraggio remoto dei pazienti.

“L’assistente osserverà effettivamente la mia salute quotidiana e dirà: ‘Nick, prendi ancora questo farmaco? Nick, come ti fa sentire questo? Ti stai ricordando di prendere il tuo Lipitor senza succo di pompelmo?”, ha detto Desai, in un’intervista a VentureBeat. “Poi fa un piano che, in base alle mie opzioni di rete, possiamo utilizzare per sfruttare l’ecosistema sanitario digitale”.

 
Quiet Capital ha guidato il secondo round di testa di serie per HeyRenee. Altri investitori includono City Light Capital, Fika Ventures, Global Founders Capital, Mucker Capital, SaaS Ventures e Tau Ventures. HeyRenee ha raccolto un totale di 8,2 milioni di dollari e ha triplicato la sua valutazione in soli cinque mesi.

Desai ha dichiarato in un’intervista con VentureBeat che la società sta assumendo persone e ha una piattaforma pilota per il lancio di beta test tra un mese circa. Prevede di lanciare la piattaforma nella prima metà di quest’anno e quindi di registrare più clienti nella seconda metà dell’anno.

“Come medico praticante [per] quasi 20 anni, ho sentito personalmente il bisogno di un coordinamento dell’assistenza sanitaria per l’intera persona”, ha affermato Renee Dua, chief strategy officer e cofondatore di HeyRenee, in una dichiarazione. “Con l’aiuto di tutti i nostri investitori, possiamo soddisfare questa esigenza in un modo che delizia i pazienti, allevia i medici e riduce i costi sanitari”.


La società è stata anche nominata finalista della tecnologia sanitaria nella Mass Challenge, che include un progetto pilota con PandemicX, la nuova iniziativa incentrata sull’equità sanitaria del Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) degli Stati Uniti.

“Sono entusiasta [di] la coorte di PandemicX Accelerator (che include HeyRenee)”, ha affermato Rachel Levine, assistente segretaria per la salute presso HHS. “Diamo il meglio di noi quando tutti i segmenti della società lavorano insieme; dobbiamo lavorare in modo collaborativo per ottenere le migliori soluzioni”.

 

Sebbene sia stato dimostrato che l’assistenza coordinata riduce i costi sanitari di $ 7.700 per paziente all’anno, uno sbalorditivo 74% degli anziani non ha ancora un piano di assistenza coordinato, ha affermato la società. Questo problema è esacerbato dalla realtà che 53 milioni di americani già lottano per prendersi cura dei propri cari più anziani e ci sarà una carenza di 1,2 milioni di assistenti sanitari domestici nel prossimo decennio.


“Tu e il tuo medico potete essere sincronizzati perché è così che dovrebbe funzionare l’assistenza sanitaria”, ha affermato Desai . “Pensiamo che sia davvero importante perché 53 milioni di americani si stanno già prendendo cura dei genitori anziani e dei propri cari. Gli anziani vogliono stare a casa e invecchiare sul posto. Vogliono invecchiare con dignità e noi li aiutiamo a farlo”.

Una popolazione che invecchia con oltre 100 milioni di americani che soffrono di due o più malattie croniche sta guidando il mercato statunitense in rapida crescita da 9,6 miliardi di dollari all’anno per le soluzioni software di gestione delle cure. HeyRenee mira ad alleviare questo onere attraverso un’assistenza coordinata e di alto livello attraverso l’intero ecosistema sanitario, a partire da pazienti e medici.

“Siamo davvero l’integratore nello spazio, e il tuo medico è [l] architetto del tuo piano di assistenza, o l’appaltatore generale mette insieme tutti i pezzi”, ha detto Desai.

Desai ha osservato che l’azienda manterrà la tecnologia semplice, utilizzando cose come messaggi di testo o controlli vocali di Alexa.

“Penso che forse un avatar VR diventerà parte di questa esperienza nell’arco di due o cinque anni, ma non prima, perché il 46% degli anziani non ha nemmeno connessioni Internet affidabili”, ha affermato Desai.

“L’assistenza sanitaria degli Stati Uniti ha un disperato bisogno di un coordinamento dell’assistenza digitale scalabile, conveniente e per l’intera persona. Non possiamo pensare a due persone migliori per soddisfare queste esigenze rispetto a Nick e Renee”, ha affermato Morgan Livermore, partner di Quiet Capital, in una dichiarazione. “Il loro background nell’innovazione delle tecnologie sanitarie e il loro impegno nel garantire un’assistenza di qualità sono ideali per fornire una soluzione che consenta a tutte le parti interessate del settore sanitario di collaborare e migliorare la salute dei pazienti”.
L’abbassamento dei costi è importante. Ma Desai ha aggiunto: “L’obiettivo fondamentale dovrebbe essere quello di migliorare i risultati sulla salute delle persone. E sappiamo che le persone sane costano meno. L’unico modo per ridurre davvero i costi sanitari è migliorare i risultati”.

Previsto per il lancio all’inizio della primavera del 2022, HeyRenee mira a essere la prima piattaforma aperta in assoluto a lavorare con ogni fornitore, partner e soluzione puntuale per curare una combinazione di servizi per le esigenze specifiche di ciascun paziente e quindi guidare i pazienti attraverso un quotidiano facile e interattivo Piano.

“Sono stato immediatamente attratto dalla missione di Renee e Nick e i loro incredibili progressi in cinque mesi sono mozzafiato”, ha affermato Eva Ho, partner di Fika Ventures, in una dichiarazione. “Siamo entusiasti di supportare il loro viaggio per essere il concierge della cura personale di cui ogni americano ha bisogno per prendersi cura di se stessi e dei propri cari”.

 

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi