Home / Economia / HSBC i big data e le tecnologie cloud per prevenire i crimini finanziari

HSBC i big data e le tecnologie cloud per prevenire i crimini finanziari

In che modo HSBC sta sfruttando i big data e le tecnologie cloud per una migliore CX e prevenzione dei crimini finanziari

Per la maggior parte di questo decennio, i rivoluzionari della nuova era basati sulla tecnologia hanno minacciato l’esistenza di operatori storici tradizionali in ogni settore. Per sopravvivere e prosperare, gli operatori storici devono eguagliare l’abilità tecnologica e l’agilità di questi concorrenti della nuova era. Nel 2016, HSBC ha intrapreso un ambizioso viaggio di trasformazione tecnologica. Dai nuovi modi di lavorare all’automazione e agli strumenti, HSBC ha rivisto l’intera sua funzione IT globale per cambiare radicalmente il modo in cui fornisce servizi ai propri clienti.

Uno dei pilastri chiave della trasformazione è stata l’adozione delle tecnologie cloud. HSBC ha collaborato con i principali fornitori di tecnologia cloud per sviluppare nuovi servizi e creare modelli di coinvolgimento che consentissero al settore finanziario altamente regolamentato di adottare il cloud pubblico su larga scala, attraverso un complesso panorama normativo globale.

Con oltre 40 milioni di clienti, HSBC non è estranea ai big data e all’adozione del cloud. Ora hanno un’impronta considerevole nel cloud dei loro circa 240 petabyte di dati totali.

Adozione di Big Data e tecnologia cloud
All’inizio, la banca ha provato i tradizionali database relazionali e l’aggiunta di sistemi di data warehousing per elaborare volumi maggiori di big data, ma questo stack misto non era efficiente. Man mano che i volumi crescevano e con l’ ingresso di dati non strutturati , si sono rivolti a Hadoop facendo un’incursione nelle tecnologie open source. Tuttavia, HSBC richiedeva le prestazioni e l’integrità dei dati di RDBMS, le capacità di analisi del data warehousing, la velocità e la scala dell’ecosistema Hadoop, tutto in un unico sistema. Le tecnologie cloud sembravano la migliore opzione per il futuro.

“Dopo 4 anni di viaggio, abbiamo costruito una capacità duratura per consentire esperienze personali e pertinenti ai clienti. Stiamo migliorando le decisioni aziendali basate sui dati che supporteranno anche l’agenda normativa. Disponiamo di vari moderni moduli di analisi e apprendimento automatico in esecuzione su enormi set di dati curati per supportare il processo decisionale automatizzato per rischio, criminalità finanziaria e frode. Questi supportano anche la rendicontazione normativa IFRS9 e i prodotti sugli indici azionari basati su AI. Con l’analisi dei dati, l’open source e l’apprendimento automatico al centro delle nostre piattaforme di dati, nonché la nostra crescente impronta cloud, questo si è rivelato essere una pillola magica per HSBC “. spiega Pradeep Menon, che è Global Head of Data Engineering di HSBC, con team con sede a Hyderabad e Pune in India.

Attualmente, uno dei programmi chiave in corso è lo spostamento di big data lake, che conservano grandi quantità di dati nel loro formato nativo, in modo sicuro nel cloud fino a quando non sono necessari per l’analisi. HSBC sta sfruttando le ultime tecnologie di ingegneria dei dati, incluso lo stack di Google (GCS, BIGQUERY, CLOUD SQL, STACK DRIVER), per dare alle proprie analisi il vantaggio del machine learning. Queste tecnologie stanno aiutando a dare un senso migliore ai dati e lo fanno più velocemente per soddisfare le esigenze in evoluzione nei suoi vari mercati.

“Un’altra area importante in cui applichiamo le nostre tecnologie per i big data è la prevenzione della criminalità finanziaria e delle frodi. HSBC ha implementato un sistema antiriciclaggio (AML) leader del settore e un sistema automatizzato di controllo delle sanzioni come parte dei suoi continui sforzi per migliorare il rilevamento dei crimini finanziari. HSBC ha recentemente vinto il Celent Model Bank Award per la gestione del rischio per aver lanciato una soluzione di analisi globale che identifica potenziali crimini finanziari analizzando contestualmente i dati dei clienti, transazionali e pubblicamente disponibili al fine di comprendere la rete globale di un cliente “. condivide Chittaranjan Bhide – Head of Data Engineering Delivery.

HSBC ha comprensibilmente impiegato molto tempo e sforzi per definire e implementare un percorso sicuro verso il cloud per le proprie esigenze. Ciò aiuta indiscutibilmente non solo ad accelerare le loro future migrazioni al cloud, ma apre anche la strada a una grande organizzazione finanziaria globale per fare lo stesso; a un ritmo molto più veloce nel rispetto delle rigorose regole di sicurezza, privacy e conformità del settore.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi