IBM lancia il nuovo modello Mainframe, punta a recuperare il terreno perduto
Nonostante i vantaggi in termini di risparmio sui costi e la facilità di condivisione delle risorse, solo il 25% dei carichi di lavoro aziendali è stato spostato nel cloud.
 
International Business Machines domina il mercato mainframe con una quota del 90%. Ora, il gigante della tecnologia ha annunciato il lancio di un nuovo modello di mainframe IBM serie Z. Si prevede che colpirà i mercati nella prima o nella seconda metà del 2022, ha affermato IBM nella sua recente chiamata sugli utili del quarto trimestre.

Una nuvola per dominarli tutti
La pandemia di Covid-19 ha accelerato l’adozione del cloud . Le aziende si sono rese conto della necessità di soluzioni basate su cloud distribuite al posto di un approccio single-vendor. Grazie al cloud, le aziende possono ora ottimizzare i carichi di lavoro, condividere le risorse senza problemi e ridurre le spese generali del data center.

IBM ha avuto un inizio ritardato nel cloud computing rispetto a giganti della tecnologia come Amazon, Microsoft e Google . La maggior parte delle entrate del primo proveniva dalla consulenza e dalla vendita di dispositivi hardware. Quindi, invece di mettersi al passo con rivali come Amazon e Microsoft nello spazio del cloud pubblico, IBM ha deciso di scommettere sul cloud ibrido e sull’intelligenza artificiale.

Nonostante i vantaggi in termini di risparmio sui costi e la facilità di condivisione delle risorse, solo il 25% dei carichi di lavoro aziendali è stato spostato nel cloud. Le principali preoccupazioni che le organizzazioni hanno riguardo al passaggio al cloud includono il dolore della migrazione di sistemi legacy, problemi di integrazione e problemi di sovranità dei dati. L’offerta di cloud ibrido di IBM è progettata per affrontare tali problemi e favorire l’adozione del cloud aziendale.

Adozione dell’IA
Le organizzazioni hanno identificato l’intelligenza artificiale e l’automazione come sine qua non per rimanere competitivi in ​​un mondo post-pandemia. L’adozione dell’IA in almeno una funzione è aumentata dal 50% nel 2020, secondo un rapporto di Mckinsey & Company. I risultati del sondaggio suggeriscono che l’adozione dell’IA è aumentata maggiormente nelle aziende con sede nelle economie emergenti, tra cui Cina, Medio Oriente e Nord Africa. In tutte le regioni, il tasso di adozione è più alto nelle aziende indiane, aggiunge il rapporto.

Le aziende hanno dovuto intraprendere la strada del digitale per affrontare le nuove sfide di business causate dalla pandemia. Di conseguenza, le organizzazioni stanno investendo pesantemente in aree come l’automazione dell’IT e dei processi, la creazione di fiducia nei risultati dell’IA e la comprensione del linguaggio aziendale, ha affermato Rob Thomas, Senior Vice President, IBM Cloud and Data Platform.

IBM sta attualmente lavorando a una tonnellata di strumenti di automazione dell’IA per aiutare le aziende a sfruttare l’IA. Ad esempio, Cloud Pak for data utilizza l’intelligenza artificiale per rispondere a query distribuite e fornisce risultati 8 volte più veloci e a quasi la metà dei costi rispetto ad altri data warehouse. Watson Orchestrate , un nuovo strumento interattivo basato sull’intelligenza artificiale realizzato da IBM, aumenta la produttività dei professionisti aziendali in tutti i reparti.

Approccio su due fronti
L’approccio del cloud ibrido di IBM (alimentato dall’intelligenza artificiale) mira a superare i colli di bottiglia esistenti derivanti dall’essere legati a un unico fornitore di cloud. Allo stesso tempo, la maggiore adozione dell’IA tra le organizzazioni genererà la domanda di macchine potenti in grado di archiviare ed elaborare enormi volumi di dati. È qui che entra in gioco il nuovo modello di mainframe di IBM. Il modello offre una soluzione cloud end-to-end completa per le esigenze informatiche delle aziende. IBM ha lasciato andare la sua attività di infrastruttura gestita a basso margine trasformandola in una nuova business unit chiamata Kyndrl . 

In sintesi, con la sua nuova offerta di cloud ibrido e intelligenza artificiale, combinata con la serie di mainframe, IBM si impegna a riprendersi il suo peso perduto da tempo nello spazio tecnologico. 

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi