Il passeggino a guida autonoma mira a ridurre lo stress dei genitori, al costo di circa 3300 euro.
Il buggy AI a mani libere in mostra al CES 2023 frena automaticamente, avverte del pericolo e può pilotarsi da solo a vuoto


La tecnologia a guida autonoma è stata vista in auto, robot per le consegne e ora un passeggino motorizzato “a mani libere” da circa  3.300 euro  che può viaggiare insieme al genitore, utilizzando l’intelligenza artificiale per rilevare ostacoli e pericoli sul marciapiede.

Il passeggino intelligente Ella della startup canadese Glüxkind vuole essere il “driver assist” dei genitori per portare il passeggino nel 21° secolo. Viene mostrato all’annuale CES tech show di Las Vegas insieme a vari altri gadget.

 
Il passeggino è ricco di sensori, motori e intelligenza artificiale ed è in grado di guidare da solo quando è vuoto, stare al passo con i genitori mentre tengono in braccio i loro bambini e fermarsi automaticamente se esce dalla portata o incontra un ostacolo.

I motori elettrici aiutano anche quando si spinge manualmente il passeggino da 13,6 kg, simile a una e-bike, assistendo con le pendenze e frenando automaticamente in discesa, con una velocità massima di poco più di 4 miglia all’ora. I sensori sul manico assicurano che sia sempre trattenuto quando trasporta un bambino, per rispettare le norme di sicurezza, mentre ha un freno di stazionamento automatico quando è fermo per risolvere eventuali problemi di passeggino in fuga. Il passeggino ha anche spazio per un massimo di sei borse della spesa.


Una dimostrazione del passeggino intelligente Ella.
Le telecamere sparse intorno al telaio del passeggino seguono oggetti in movimento e fermi come persone, biciclette e panchine in tempo reale, avvisando i genitori di eventuali potenziali pericoli di collisione attraverso suoni e luci lampeggianti nel manico. Un’app per smartphone tiene traccia di percorsi e distanza e può localizzare il passeggino in caso di smarrimento.



Dopo una gita, il passeggino promette di eliminare lo stress di far addormentare i bambini con una funzione automatica rock-my-baby, che oscilla dolcemente avanti e indietro sulle ruote per farli addormentare. E se ciò non funziona, può essere d’aiuto una macchina per il rumore bianco personalizzabile integrata.

Il passeggino intelligente è stato ispirato dalle esperienze dei neogenitori dei co-fondatori della startup Anne Hunger e Kevin Huang, che hanno fondato Glüxkind nel 2020 e si sono laureati al programma di innovazione sandbox del Massachusetts Institute of Technology. Il passeggino è stato nominato vincitore del premio per l’innovazione CES ed è disponibile per un preordine limitato in Nord America, con una campagna di crowdfunding Kickstarter che dovrebbe aprirsi in primavera.

“Abbiamo dedicato molto duro lavoro a questo prodotto e siamo entusiasti di metterlo nelle mani di più clienti nel 2023”, ha affermato Hunger, chief product officer di Glüxkind, che prevede che le consegne inizieranno negli Stati Uniti e in Canada ad aprile prima di espandersi in Europa nel 2024.

Samuel Gibbs  da theguardian.com

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi