Home / Filosofia e IA / L’intelligenza artificiale (AI) può rispondere alla domanda “Qual è il significato della vita”?

L’intelligenza artificiale (AI) può rispondere alla domanda “Qual è il significato della vita”?


Parametri clinici e intelligenza artificiale
Con l’intelligenza artificiale che sta maturando nell’era attuale, sta acquisendo un immenso potenziale nel diventare una tecnologia chiave per applicazioni pratiche . Sebbene la tecnologia abbia dimostrato competenza nel fornire risposte accurate alle domande aziendali, spesso fa fatica a rispondere a domande di natura astratta. In effetti, anche questi robot di conversazione AI come Alexa e Siri sono avanzati nella gestione del nostro programma, ma se vengono poste oscure domande esistenziali come il “significato della vita”, ti fornirà solo una risposta esilarante o uno scherzo sarcastico .

Tuttavia, poiché l’intelligenza artificiale si sta evolvendo con progressi nell’elaborazione del linguaggio naturale, nel riconoscimento vocale e nel ragionamento automatico, la tecnologia può ora rispondere ad alcune delle difficili domande sulla vita poste dagli umani. Per testare la teoria, i ricercatori dell’Università del New South Wales hanno posto alcune domande morali ed esistenziali al modello di linguaggio del trasformatore condizionale di Salesforce per verificare se l’IA è in grado di rispondere ad alcune domande fondamentali della vita.

Il modello di linguaggio trasformatore condizionale di Salesforce è uno dei più grandi modelli linguistici rilasciati pubblicamente al mondo, che funziona su 1,63 miliardi di parametri ed è stato formato su migliaia di libri, milioni di documenti, pagine Web, l’intera Wikipedia e 143 GB di testo. CTRL sfrutta le capacità dell’apprendimento automatico per comprendere il modello della scrittura umana e produrre frammenti di testo simili al pensiero umano. E secondo i ricercatori, il sondaggio ha rivelato che le risposte generate dall’intelligenza artificiale sono molto più convincenti per le persone rispetto a quelle dei leader mondiali.

Risposte AI preferite a quelle umane
I ricercatori hanno alimentato alcune domande esistenziali fondamentali a CTRL – qual è l’obiettivo dell’umanità, qual è il problema più grande per l’umanità, c’è un’altra vita nell’universo – e hanno aggiunto la risposta generata dall’intelligenza artificiale alla raccolta di risposte ispirando leader mondiali come Elon Musk , Mahatma Gandhi, Neil deGrasse Tyson, Stephan Hawking ecc. Per scoprire la capacità di intelligenza artificiale, i ricercatori hanno quindi esaminato oltre 1000 persone per sapere quale risposta preferivano? Inoltre, i ricercatori hanno anche chiesto agli intervistati di identificare se sono in grado di capire quale sia la risposta generata dall’IA.
A ciò, un numero massimo di intervistati ha preferito le risposte generate dall’intelligenza artificiale rispetto a quelle fornite dall’uomo. Secondo la ricerca, in particolare per domande come “qual è l’obiettivo dell’umanità e qual è il problema più grande per l’umanità”, quasi il 70% degli intervistati ha preferito la risposta data dal CTRL ai leader umani.

Molto di questo potrebbe essere attribuito ai progressi nell’elaborazione del linguaggio naturale che consente alle macchine di pensare e parlare come gli umani. Sono proprio le reti neurali della PNL che hanno assorbito i dati e portato alla luce nuove informazioni basate sull’analisi dei modelli. Allo stesso modo, in CTRL, le reti neurali hanno afferrato i dati di milioni di pagine Web e libri e hanno imparato a parlare vagamente come gli umani.

FISSALO
La ricerca ha inoltre rivelato che nelle domande in cui al CTRL è stato chiesto “cosa succede alla nostra anima dopo la morte”, gli utenti hanno preferito la risposta data dall’intelligenza artificiale (23,1%) rispetto a quella fornita da Gesù Cristo (20,3%) . La risposta della macchina alla domanda “qual è il problema più grande per l’umanità”, la macchina ha risposto ai cambiamenti climatici che coincidono con le opinioni degli esperti sullo stesso . Questo dimostra che l’IA può pensare come gli umani e può significare problemi sociali.

Leggi anche: Come avere modelli AI più grandi può avere un impatto dannoso sull’ambiente

Le risposte dell’IA non sono sempre convincenti
Inoltre, i ricercatori hanno anche osservato che il modello CTRL non è stato perfetto nel rispondere a tutte le domande. In effetti, quando gli è stato chiesto “L’IA è una minaccia esistenziale per l’umanità”, piuttosto che spiegare l’importanza e le sfide dell’IA, la macchina ha messo in evidenza le sue applicazioni nel settore sanitario , che vanifica l’intero scopo.

Lo stesso è stato evidenziato quando AI ha scritto un articolo basato su un prompt di una frase, in cui gli esperti hanno rivelato che il contenuto dell’articolo era approssimativo e sicuramente non perfetto. Sam Bowman, assistente professore di linguistica, scienza dei dati e informatica presso la New York University ha dichiarato ai media che man mano che l’articolo si allunga sembra spostarsi dall’argomento e il risultato è lungo e non riesce a scrivere “articoli di notizie vere”.

D’altra parte, quando è stato chiesto alla macchina, “qual è il significato della vita o possiamo alterare il nostro destino”, la macchina ha fornito una risposta vaga che non era molto convincente per gli intervistati. Ed è per questo che solo il 16% e il 15% hanno preferito rispettivamente le risposte generate dall’intelligenza artificiale.

FISSALO
L’unico leader la cui risposta è stata favorita dagli intervistati rispetto all’intelligenza artificiale è stato Mahatma Gandhi, e la ragione principale di ciò è il gioco mondiale di cui era capace. La maggior parte delle risposte e delle citazioni del Mahatma Gandhi erano ricche di metafore e paradossi, il che è più favorevole agli intervistati umani. Mentre l’IA non è ancora stata in grado di giocare con parole come gli umani, tuttavia molti ricercatori stanno lavorando per far avanzare i modelli di PNL per comprendere il significato sottostante delle parole piuttosto che quelle letterali.

Secondo la ricerca, le risposte generate dall’intelligenza artificiale erano 1,5 volte preferite dagli intervistati umani rispetto alle risposte di leader come Dalai Lama, il profeta Muhammad, ecc.

GUARDA ANCHE
Ariana-grande-lil-nas-x-Grammy Awards-rc-2020-billboard-1548__Kevin-MazurGetty-Images-for-the-Recording-Academy
IBM Watson lancia il tappeto rosso dei Grammy Awards con video e approfondimenti basati sull’intelligenza artificiale
Leggi anche: L’app AI Behind Face

Identificazione dell’IA
Sebbene le risposte generate dall’intelligenza artificiale siano state più favorite tra gli intervistati, i ricercatori hanno scoperto che solo alcune porzioni (7% – 13%) di esse potevano effettivamente distinguere tra le risposte umane e quelle basate sull’intelligenza artificiale.

Secondo il sondaggio, per la domanda sul significato della vita, la risposta generata dall’intelligenza artificiale riguardava la parola “Dio”, e quindi la maggioranza degli intervistati (58%) riteneva che fosse il Papa. Tuttavia, per la domanda sul bene e sul male, in cui l’IA ha risposto con una risposta di “libertà di spirito”, il 30% degli intervistati ha ritenuto che fosse di Friedrich Nietzsche, che è stato conosciuto per il suo pensiero moderno.

Tali risposte convincenti dell’IA possono creare molte preoccupazioni sia per le imprese che per i ricercatori. Gli esperti ritengono che molti di questi progressi nella PNL possano essere utilizzati a fini ingannevoli. Caso in questione: il generatore di testo GPT2 di OpenAI è stato esaminato per avere potenziale nella generazione di notizie false. Questo potrebbe essere preoccupante per le persone anziane, che sono note per trasmettere false notizie su WhatsApp. Attestato dai numeri in cui solo il 22% delle persone con più di 50 anni è stato in grado di identificare le risposte generate dall’intelligenza artificiale, mentre quelle degli anni ’40 sono più in grado di identificare le risposte dell’IA (30,9%).

Inoltre, nel sondaggio è stato anche affermato che le donne (31,9%) erano relativamente migliori degli uomini nell’identificare l’IA rispetto agli umani. Questo, a sua volta, solleva interrogativi sul fattore di diversità delle organizzazioni in quanto l’ industria è fortemente dominata dagli uomini . Ecco perché gli esperti ritengono che la diversità possa portare vantaggi nello sviluppo di strumenti di intelligenza artificiale .

Leggi anche: In che modo la crisi COVID ha influito sul finanziamento delle società di analisi

Riassumendo
Il sondaggio evidenzia come l’IA è in grado di rispondere a domande profonde sulla vita e i numeri sottolineano come le persone preferiscono queste risposte generate dall’intelligenza artificiale rispetto ai leader umani. Quindi, si potrebbe facilmente affermare che l’IA ha un immenso potenziale nel mondo umano e che può anche pensare come gli umani.
Tuttavia, imitazioni così convincenti degli umani da parte di queste macchine avanzate potrebbero sollevare serie preoccupazioni sulla sua etica. Con le macchine che rispecchiano gli umani, è anche probabile che rifletta i pregiudizi e i pregiudizi che gli umani hanno. Pertanto, è fondamentale per l’industria comprendere i suoi impatti e regolarlo di conseguenza.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi