Home / Società / L’intelligenza artificiale è, sarà, la competenza fondamentale. E l’Università della Florida punta su questo

L’intelligenza artificiale è, sarà, la competenza fondamentale. E l’Università della Florida punta su questo

Futuro dell’IA: perché l’Università della Florida ha aggiunto 100 facoltà di intelligenza artificiale e il 22° supercomputer più veloce al mondo

L’Università della Florida ha recentemente attivato l’ottavo supercomputer più potente nell’istruzione superiore e il ventiduesimo supercomputer più potente al mondo. E ha aggiunto 100 nuove facoltà focalizzate sull’intelligenza artificiale alle già diverse centinaia che sono impegnate nell’intelligenza artificiale.

Come mai?

È una trasformazione completa dell’istruzione superiore, basata sull’intelligenza artificiale come competenza fondamentale.

“Stiamo facendo AI in medicina, AI nei farmaci, AI in agricoltura, AI negli affari”, mi ha detto di recente il Dr. Joseph Glover, Provost e Senior VP of Academic Affairs, nel podcast TechFirst . “Il College of Business ha appena reso l’intelligenza artificiale un corso introduttivo obbligatorio per le matricole che entrano… crediamo che questa sarà un’iniziativa di trasformazione per l’Università della Florida. Riteniamo che questo sia il punto in cui l’istruzione superiore inevitabilmente andrà”.

La macchina è un supercomputer a grandezza naturale che mastica 1,1 megawatt a piena capacità. Si chiama HiPerGator AI ed è costruito con 291.024 core che utilizzano 148 sistemi NVIDIA DGX e 1.120 processori NVIDIA A100 ottimizzati per le operazioni AI. Durante l’esecuzione, esegue calcoli a 17.200 teraflop/secondo, con un picco di 21.314,7 teraflop/secondo.

E nel supercalcolo, la velocità conta.

L’Università della Florida ha già utilizzato HiPerGator AI per analizzare circa un miliardo di parole di cartelle cliniche dell’ultimo decennio nel suo sistema ospedaliero. L’obiettivo: trovare schemi nascosti e informazioni preziose dal punto di vista medico. I risultati preliminari sono promettenti, afferma Glover.

Ma il piano è intenzionalmente interdisciplinare.

Ed è incentrato sulle sfide chiave che devono affrontare gli Stati Uniti in generale e la Florida in particolare.

“Nel campo della medicina, stiamo cercando risultati medici migliori, stiamo cercando di piegare la curva dei costi della medicina”, afferma Glover. “In agricoltura… il sud-est finirà per diventare il paniere alimentare della nazione, e quindi stiamo [indagando] su questo. Come hai detto nella tua introduzione, il cambiamento climatico è una sfida per lo stato della Florida in termini di innalzamento del livello del mare e di cambiamento dell’ambiente. Stiamo cercando di ottenere una maniglia su questo. Tutte queste cose coinvolgono enormi quantità di dati, ed è qui che HiPerGator AI eccelle davvero”.

L’aggiunta di 100 docenti incentrati sull’intelligenza artificiale a centinaia di altri professori che utilizzano l’intelligenza artificiale in un’organizzazione che laurea 10.000 studenti ogni anno è un tentativo deliberato di infondere l’intelligenza artificiale in tutto.

Glover dice che se anche solo la metà di quei 10.000 si laurea con competenze di intelligenza artificiale, ciò farà un’enorme differenza per l’economia della Florida e della nazione nel suo insieme.

L’obiettivo iniziale: problemi complessi come la sicurezza nazionale. Sicurezza del cibo. Cambiamento climatico. Abbassare le spese mediche. Competitività globale, in particolare con la Cina, che ora ha più supercomputer di qualsiasi altro Paese.

Parte del piano: creare una forza lavoro abilitata all’intelligenza artificiale del 21° secolo.

Questo è uno dei motivi per cui NVIDIA ha aiutato l’Università della Florida a costruire il supercomputer. NVIDIA, ovviamente, crea e vende strumenti per l’intelligenza artificiale.

E una forza lavoro abilitata all’intelligenza artificiale ha bisogno di più strumenti di intelligenza artificiale.

“Ci sono opportunità per riqualificare la forza lavoro, ma essere in grado di coinvolgere quei lavoratori qualificati è incredibilmente importante”, afferma Cheryl Martin, che guida l’istruzione superiore per l’azienda. “Il lavoro che la Florida sta facendo per esaminare questa disciplina interdisciplinare è… nel settore della vendita al dettaglio, nel settore sanitario, nel settore automobilistico, in ogni singolo settore, giusto? Quindi il pezzo sulla preparazione della forza lavoro è estremamente importante e quindi NVIDIA sta facendo molto lavoro per garantire che aiutiamo a sviluppare le competenze in tutto lo spettro.

Il risultato finale è che studenti e docenti dell’Università della Florida sono letteralmente in grado di accedere a un supercomputer di livello mondiale per la ricerca e il lavoro in classe. (Anche le imprese commerciali possono utilizzare HiPerGatorAI, a pagamento.)

Il sistema è entrato in funzione all’inizio di quest’anno, quindi non sapremo davvero quanto sia efficace nel costruire competenze AI e preparare i leader tecnologici e aziendali di domani con competenze AI per potenzialmente anni mentre si laureano e si trasferiscono in posti di lavoro e carriere.

Ma chiaramente, è un’iniziativa preziosa che mostra una promessa significativa.

“Sono davvero lieto di dire che la facoltà ha abbracciato questo”, afferma Glover. “Loro vedono questo come il futuro. Lo vedono come uno strumento meraviglioso e qualcosa che sarà un grande vantaggio per gli studenti da avere nel loro portfolio di competenze. E, cosa altrettanto importante, il governo federale degli Stati Uniti ha identificato la creazione di una forza lavoro abilitata all’intelligenza artificiale del 21° secolo come uno dei problemi critici di sicurezza della nazione, sia dal punto di vista della sicurezza nazionale, ma anche della sicurezza economica. Per creare una forza lavoro abilitata all’intelligenza artificiale del 21° secolo, devi educare le persone su larga scala. E quindi, crediamo che l’istruzione di tutti i nostri studenti in tutta l’università contribuirà in modo significativo alla crescita di questa forza lavoro”.

di John Koetsier da forbes.com

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi