Home / APP Ai / Meet Tables, la risposta di Google ad AirTable

Meet Tables, la risposta di Google ad AirTable


 
Il Google I/O 2021, conclusosi di recente, ha annunciato una serie di aggiornamenti e rilasci mirati a migliorare lo spazio di lavoro remoto e ad affrontare le sfide della collaborazione online. Lo scorso autunno, l’incubatore interno di Google Area 120 ha introdotto Tables , uno strumento per monitorare i progetti in modo più efficiente e consentire ai team di aumentare la produttività.


A differenza del suo rivale AirTable , Tables utilizza l’automazione per rendere efficiente il monitoraggio. Anziché tenere traccia manualmente di note e attività dei progetti in più documenti, i bot di Tables automatizzano le attività ripetitive, come la pianificazione di promemoria e-mail ricorrenti, la notifica di nuovi invii di moduli, lo spostamento delle attività nelle code di lavoro di altri e l’aggiornamento dello stato delle attività. 

Lanciata per la prima volta a settembre 2020, la versione beta di Tables è stata utilizzata da National Geographic, Somerset del New Jersey, Dipartimento di costruzioni statali del Wyoming e County Library System. Google prevede che Tables diventi un prodotto Google ufficiale il prossimo anno, spostandolo dall’Area 120 a Google Cloud. 

Caratteristiche dello spazio di lavoro centralizzato 
La soluzione è destinata a servire una vasta gamma di compiti come:  

• Gestione di progetti e attività

• Operazioni IT

• Monitoraggio clienti e CRM di vendita

• Dipendenti, team e reclutamento

• Lancio e sviluppo del prodotto

Prima di Tables, le attività che si verificano durante il processo di raccolta e aggregazione dei dati, come ottenere i dati richiesti da diverse fonti, raccoglierli insieme e trasferirli in un altro documento, dovevano essere eseguite manualmente. Google ha ora automatizzato l’intero processo, consentendo collaborazioni senza soluzione di continuità. Tables è stato creato per funzionare con gli strumenti Google già disponibili nel suo ecosistema.  


Il lavoro guidato dalla pandemia dalla cultura domestica ha accelerato l’adozione delle Tabelle. Con aziende e team che devono monitorare il lavoro online, Tables ha attirato molta attenzione per la sua piattaforma facile da usare . Un altro fattore critico che porta alla sua rapida adozione è la sua capacità di integrarsi rapidamente con altri data warehouse e servizi. L’attuale implementazione supporta l’utilizzo di Tables insieme ad Apps Script, Data Studio e Drive.

 

La produttività ha un prezzo
Oltre a progetti come il venditore di biglietti Fundo, AdLingo e la piattaforma Wi-Fi Orion lanciata di recente da Google, Tables è uno dei pochi progetti Area 120 con un modello di business a pagamento. 

Mentre la versione beta di Table è gratuita sia per gli utenti nuovi che per quelli esistenti, lo strumento full-stack viene fornito con un piano a pagamento del valore di $ 10 al mese per utente. Con la versione a pagamento, gli utenti ottengono un extra di 1000 tabelle e 10.000 righe e un allegato extra di 10 GB rispetto. La versione beta include 100 tabelle e 1000 righe per tabella.  

Un altro strumento senza codice 
Le piattaforme di sviluppo senza codice (NCDP) consentono sia ai programmatori che ai non programmatori di creare software applicativo senza codifica convenzionale. La sua praticità d’uso ha fatto sì che gli strumenti senza codice abbiano preso d’assalto il settore. Google sta cavalcando brillantemente l’onda di questa tendenza emergente e Tables è solo un’altra aggiunta che si unisce ai ranghi degli strumenti senza codice.

Una volta che Tables si unirà ufficialmente a Google Cloud, sarà integrato con la piattaforma di costruzione senza codice Google App Sheet. All’inizio di questo mese, Google ha annunciato la continuazione della versione beta gratuita di Tables fino al rilascio di un prodotto Google Cloud completamente supportato.  

Sarà interessante vedere il prodotto Cloud completamente supportato il prossimo anno. Fino ad allora, Google mira a migliorare le sue funzionalità con AppSheet in modo che l’utilizzo del servizio diventi meno ingombrante e più intuitivo.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi