Home / AI tecnologia / Il Progetto Tivoli di Google il nuovo Duolingo ?

Il Progetto Tivoli di Google il nuovo Duolingo ?

È la risposta di Tivoli Google a Duolingo?
 
Il modello linguistico basato sull’intelligenza artificiale Tivoli aiuterà gli utenti a imparare le lingue straniere attraverso  
Dall’introduzione di Google Translate 13 anni fa, metodologie come la traduzione automatica neurale, i paradigmi basati sulla riscrittura e l’elaborazione su dispositivo hanno portato a miglioramenti verificabili nell’accuratezza della traduzione. Gli sviluppi dell’azienda hanno notevolmente migliorato l’esperienza dell’utente nelle 108 lingue supportate da Google Translate, con una traduzione media di 150 miliardi di parole al giorno. Le innovazioni nella traduzione di Google non sono avvenute grazie a un singolo progresso tecnologico, ma piuttosto a causa dell’uso di vari approcci tecnici volti a fornire traduzioni a bassa e alta risorsa, qualità generale e velocità di elaborazione complessiva. Translate ha aumentato una media di cinque o più punti in tutte le lingue, sette o più nelle 50 lingue con le risorse più basse da maggio 2019 a maggio 2020, come valutato da valutazioni umane e BLEU, un punteggio basato sulla somiglianza tra la traduzione di un sistema e le traduzioni di riferimento umano. Inoltre, Google ha scoperto che il problema delle allucinazioni della traduzione automatica è stato ridotto, rendendo più facile per gli utenti fidarsi maggiormente delle traduzioni automatiche.

Alla conferenza degli sviluppatori dell’azienda il mese scorso, Google I/O 2021 , l’azienda ha presentato LaMDA , un nuovo modello linguistico per le applicazioni di dialogo. L’applicazione ha dimostrato il potere rivoluzionario dell’intelligenza artificiale (AI) nell’apprendimento delle lingue. Alla conferenza, il CEO di Google, Sundar Pichai, ha spiegato come l’elaborazione del linguaggio naturale e i modelli di trasformazione abbiano raggiunto numerosi risultati e come Google abbia cercato incessantemente di migliorarlo. 

Lavorando ulteriormente su questa idea, Google ha recentemente annunciato un modello di linguaggio AI che consentirà alle persone di avere discussioni aperte con la tecnologia. Tuttavia, le persone che hanno lavorato con il modello linguistico affermano che rendere possibile un’interazione uomo-tecnologia fluida, coerente e accurata è ancora una sfida considerevole. 

Progetto Tivoli 
Per decenni, i ricercatori di intelligenza artificiale hanno tentato di costruire una comunicazione fluida tra macchine e umani che sembra genuina, cattura le sfumature della comunicazione umana e semplifica le faccende. Secondo un rapporto di Meticulous Research , il mercato dell’apprendimento delle lingue online dovrebbe raggiungere i 21,2 miliardi di dollari entro il 2027, con un CAGR del 18,7%. 

Fino ad ora, Google è stato fantastico nella traduzione linguistica, consentendo agli utenti di eseguire ricerche sul Web in più lingue, tradurre pagine Web e dimostrare una traduzione accurata di frasi. Ora, l’azienda intende utilizzare questa capacità per aiutare i suoi utenti a imparare le lingue. Le persone che hanno familiarità con il progetto affermano che Google inizierà a utilizzare l’apprendimento delle lingue all’interno di Ricerca Google per affrontare l’acquisizione delle lingue straniere. Secondo The Information , il progetto, chiamato internamente Tivoli , è emerso dall’unità di ricerca di Google e dovrebbe essere lanciato entro la fine dell’anno. 

Casi d’uso 
Tivoli lavorerà inizialmente su testo e in seguito sarà integrato nell’assistente vocale dell’azienda e nelle linee di prodotti YouTube. Ad esempio, può offrire quiz linguistici su YouTube in cui gli spettatori possono registrarsi dopo aver visto un video e l’intelligenza artificiale valuterà le loro prestazioni. 

L’insegnamento delle lingue straniere consente a Google di andare oltre le conversazioni superficiali e di entrare in un argomento praticabile ma a basso rischio per un’intelligenza artificiale più fluida e colloquiale. È improbabile che l’uso del tempo o della frase non corretti causi gravi danni agli utenti. 

 

 

Riassumendo 
Google non è nuovo all’apprendimento delle lingue. Nel 2019, il gigante della tecnologia aveva lanciato l’app The Read-Along , chiamata Bolo, per il pubblico indiano, che mirava a insegnare le lingue ai bambini: inglese, hindi, spagnolo e portoghese. L’app ha fornito spunti visivi e audio ai ragazzi per aiutarli a imparare una lingua straniera. Ha accelerato l’apprendimento presentando storie incentrate su argomenti diversi. L’assistente virtuale di Bolo, Diya, ha analizzato il testo per discernere se un allievo ha difficoltà a pronunciare una parola o una frase e ha fornito loro i suggerimenti appropriati. D’altra parte, il progetto Tivoli mira a lanciare un modello di apprendimento delle lingue su una scala più ampia e integrata.

Tuttavia, Google non è solo nel suo sforzo di lanciare un modello di linguaggio AI. La popolare piattaforma di apprendimento delle lingue Duolingo è un forte concorrente di Google con la sua enorme base di 300 milioni di utenti. Oltre a Duolingo, Google potrebbe affrontare un’intensa concorrenza da parte di attori chiave come Berlitz Corporation, Rosetta Stone Inc, Memrise Inc, Inlingua International Ltd., Babbel, Busuu Ltd, iTutor Group, Open Education LLC, Linguistica 360, Inc., Mondly Languages, Sanako Corporation e Mango Languages.

Non c’è stata una data di rilascio ufficiale per Tivoli. Tuttavia, Google spera che il progetto di apprendimento delle lingue basato sull’intelligenza artificiale raggiunga una base di utenti più ampia rispetto a qualsiasi delle soluzioni di apprendimento delle lingue straniere disponibili al momento, attraverso i suoi servizi Google esistenti.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi