MIT Media Lab Open Sources Libreria di caratteri generata dall’intelligenza artificiale
La libreria di personaggi generati dall’intelligenza artificiale del MIT Media Lab può essere utilizzata per sviluppare contenuti video per supportare l’apprendimento e il benessere personalizzati
 
I ricercatori del MIT Media Lab, dell’Università della California a Santa Barbara e dell’Università di Osaka, hanno compilato una pipeline di generazione di caratteri open source e facile da usare . Combina modelli di intelligenza artificiale per gesti facciali, movimento e voce che possono essere utilizzati per creare una varietà di uscite audio e video. 

Per distinguerlo dal contenuto video autentico, la pipeline contrassegna l’output risultante con una filigrana tracciabile per prevenire l’uso dannoso.

I GAN sono una combinazione di due reti neurali che competono tra loro. Hanno reso più facile creare immagini fotorealistiche, animare volti e clonare voci. 

I ricercatori hanno esplorato le sue possibilità in un progetto chiamato Machinoia , in cui hanno generato molteplici rappresentazioni alternative da bambino, da vecchio, da donna, per avere un dialogo sulle scelte di vita da diverse prospettive.

Tali personaggi possono rendere gli studenti entusiasti dell’apprendimento e migliorare le prestazioni dei compiti cognitivi. In questo modo, la tecnologia offre un’istruzione personalizzata in base all’interesse, al contesto e persino agli idoli che possono essere modificati nel tempo.

“Sarà davvero un mondo strano quando le IA e gli umani inizieranno a condividere identità. Questo documento fa un lavoro incredibile di leadership del pensiero, tracciando lo spazio di ciò che è possibile con i personaggi generati dall’intelligenza artificiale in domini che vanno dall’istruzione alla salute alle relazioni strette, fornendo una tabella di marcia tangibile su come evitare le sfide etiche relative alla privacy e alla falsa dichiarazione, ” ha affermato Jeremy Bailenson, direttore fondatore dello Stanford Virtual Human Interaction Lab.

Le applicazioni potrebbero includere personaggi per aiutare a fornire la terapia e per alleviare la carenza di professionisti della salute mentale. Anche i contenuti generati dall’intelligenza artificiale possono fornire una terapia di esposizione alle persone con ansia sociale. La tecnologia può essere utilizzata anche per anonimizzare i volti nel video e preservare comunque le espressioni facciali e le emozioni. Questo può rivelarsi utile per sessioni in cui le persone desiderano condividere informazioni personali sensibili o per informatori e testimonianze.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi