Home / Robot / Motional presenta il Robotaxi basato su Hyundai Ioniq 5 

Motional presenta il Robotaxi basato su Hyundai Ioniq 5 

Motional, sviluppatore tecnologico autonomo, presenta il Robotaxi basato su Hyundai Ioniq 5 

La società di sistemi di guida automatizzata (ADS) conosciuta oggi come Motional ha attraversato molteplici forme negli ultimi 5 anni. Quando Delphi e nuTonomy hanno iniziato i loro primi test pilota di robotaxi a Singapore nell’autunno del 2016, erano rivali. Alla fine, Delphi ha acquisito nuTonomy e ha incaricato il fondatore della startup Karl Iagnemma di sviluppare un ADS dal meglio che le due società avevano. Quindi Delphi ha separato la sua attività di powertrain e si è ribattezzata Aptiv. Nel 2020, l’unità ADS di Aptiv è entrata a far parte della joint-venture con Hyundai Motor Group che è Motional e ora l’azienda sta sfoggiando il primo prodotto di quella combinazione, un Ioniq 5 automatizzato.

Lo Ioniq 5 è il primo veicolo elettrico a marchio Hyundai della nuova piattaforma e-GMP EV del gruppo ed è la piattaforma per il servizio taxi multi-city senza conducente che Motional prevede di lanciare sul Lyft SOLLEVAMENTO + 1,1%piattaforma nel 2023. Questa è la piattaforma del veicolo di quarta generazione per questo sforzo, sebbene sia probabilmente il quinto veicolo. Delphi ha iniziato con una flotta di Audi Q5 mentre nuTonomy ha iniziato con Renault Zoe convertite.

Dopo l’acquisizione, hanno trasferito il lavoro alla BMW serie 5. Questi sono stati utilizzati per il servizio di chiamata commerciale che Aptiv/Motional gestisce a Las Vegas con Lyft dalla metà del 2018. Quel servizio ha fornito oltre 100.000 corse a pagamento agli utenti di Lyft. Nel 2020, Aptiv ha iniziato a testare il suo veicolo di terza generazione basato sul minivan ibrido Chrysler Pacifica con un set aggiornato di sensori e piattaforma di calcolo.

Il nuovo Ioniq 5 è la quarta generazione in questa evoluzione (supponendo che si contino Q5 e Zoe come una generazione combinata delle società precedenti). Mentre i veicoli sono in fase di test da diversi mesi, Motional ha appena rilasciato le prime immagini del nuovo robotaxi elettrico.

Chiunque abbia visto la forma crossover tagliente del nuovo EV di Hyundai riconoscerà immediatamente la nuova corsa di Motional. Tuttavia, come la maggior parte dei veicoli dotati di ADS fino ad oggi, la forma di base è ora piena di sensori che consentono all’auto di “vedere” l’ambiente circostante. 

Secondo Motional, ci sono più di 30 sensori all’esterno di Ioniq 5, inclusi almeno 3 sensori lidar insieme a un assortimento di fotocamere e radar ad alta risoluzione. I 3 lidar rotanti visibili sul tetto e sui parafanghi anteriori sono forniti da Velodyne mentre i sensori radar provengono da Aptiv. Il lidar sul tetto fa parte di un pod contenente diversi sensori tra cui telecamere e radar puntati in più direzioni. 

I baccelli del parafango anteriore contengono quelli che sembrano essere due sensori radar ciascuno e telecamere oltre al lidar angolato. Tutte le telecamere sembrano avere sistemi di lavaggio e presumibilmente anche i lidar. A questo punto, queste sono praticamente tutte le informazioni che Motional ha condiviso sulla configurazione del sensore. Lo Ioniq 5 è anche alimentato da una piattaforma di elaborazione di nuova generazione di Motional non ha fornito alcun dettaglio in merito, sebbene le generazioni precedenti abbiano utilizzato una configurazione personalizzata di CPU e GPU comprese parti di Nvidia NVDA -1,1%. 

Essendo un veicolo destinato al funzionamento completamente senza conducente, Motional Ioniq 5 è stato dotato di sistemi ridondanti per alimentazione, sterzo, frenata e navigazione, nonché un sistema di assistenza remota del veicolo nel caso in cui il robotaxi si trovi in ​​una situazione che non sa come gestire. 

Lo Ioniq 5 che sarà in vendita in Nord America questo autunno sembra rimanere per lo più di serie all’interno a parte una console centrale rivista e gli schermi dei sedili posteriori sul retro dei sedili anteriori. Il rendering degli interni fornito da Motional mostra l’auto senza sedile del passeggero anteriore per fornire una visione migliore, ma i modelli di produzione avranno posti a sedere per cinque e cinture di sicurezza nel caratteristico viola di Motional. I materiali interni per i robotaxi saranno probabilmente rinforzati rispetto ai modelli di consumo dato il caso d’uso previsto di questi veicoli. Un’altra aggiunta all’interno è un display rivolto verso l’esterno nella parte superiore del cruscotto che verrà utilizzato per informare i motociclisti di quale veicolo è per loro. 

 Si prevede che Ioniq 5 abbia un’autonomia fino a 300 miglia con una carica, ma il consumo energetico dei sensori e del calcolo per l’ADS probabilmente lo ridurrà da qualche parte tra 150 e 175 miglia. Tuttavia, la piattaforma E-GMP ha un’architettura da 800 V e supporta la ricarica rapida CC a 350 kW che può portare la batteria dal 10 all’80% di carica in circa 18 minuti. Ciò dovrebbe aiutare a ridurre al minimo i tempi di inattività che possono essere utilizzati anche per la pulizia degli interni nel corso di una giornata lavorativa. 

Il Motional Ioniq 5 sarà mostrato pubblicamente per la prima volta all’IAA Mobility Show di Monaco di Baviera dal 7 al 12 settembre.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi