Home / Economia / OpenAI Startup Fund , un fondo da 100 milioni di dollari

OpenAI Startup Fund , un fondo da 100 milioni di dollari

OpenAI lancia un fondo di avvio da $ 100 milioni con Microsoft
OpenAI ha lanciato oggi l’ OpenAI Startup Fund , un fondo da 100 milioni di dollari per, secondo le parole di OpenAI, “aiutare le aziende di intelligenza artificiale ad avere un impatto profondo e positivo sul mondo”. Il fondo è gestito da OpenAI, con investimenti di Microsoft e altri partner, e OpenAI afferma che le aziende selezionate per esso avranno accesso anticipato ai futuri sistemi OpenAI, supporto dal team di OpenAI e crediti su Microsoft Azure.

Secondo Sam Altman, CEO di OpenAI ed ex presidente di Y Combinator , OpenAI Startup Fund farà “grandi scommesse anticipate” su un numero relativamente piccolo di società, probabilmente non più di 10. Cercherà di collaborare con – Stage startup in campi in cui l’intelligenza artificiale può avere un effetto “trasformativo” – come l’assistenza sanitaria, i cambiamenti climatici e l’istruzione – e dove gli strumenti di intelligenza artificiale possono potenziare le persone aiutandole a essere più produttive, come l’assistenza personale e la ricerca semantica.

 
“Pensiamo che aiutare le persone a essere più produttive con nuovi strumenti sia un grosso problema. E possiamo immaginare nuove interferenze che non erano possibili un anno fa”, ha detto Altman. “Siamo davvero entusiasti dell’opportunità per le startup, per l’industria e per le persone di tutto il mondo che possono mettere in campo l’intelligenza artificiale migliorando le loro vite”.

Microsoft partnership
L’OpenAI Startup Fund estende ulteriormente la collaborazione di Microsoft con OpenAI di San Francisco, California. Circa un anno fa,  Microsoft ha annunciato che avrebbe investito $ 1 miliardo in OpenAI per sviluppare insieme nuove tecnologie per la piattaforma cloud Azure di Microsoft e per “estendere ulteriormente” le capacità di intelligenza artificiale su larga scala che “mantengono la promessa” dell’intelligenza artificiale generale. In cambio, OpenAI ha accettato di concedere in licenza parte della sua proprietà intellettuale a Microsoft, che l’azienda avrebbe poi impacchettato e venduto ai partner, e di addestrare ed eseguire modelli di intelligenza artificiale su Azure mentre OpenAI lavorava per sviluppare hardware di elaborazione di prossima generazione.

Nei mesi successivi, OpenAI ha rilasciato un’API basata su Microsoft Azure che consente agli sviluppatori di esplorare le capacità di GPT-3. E verso la fine del 2020, Microsoft ha annunciato che avrebbe concesso in licenza in esclusiva GPT-3 per sviluppare e fornire soluzioni AI per i clienti, oltre a creare nuovi prodotti che sfruttano la potenza della generazione del linguaggio naturale.

Questa settimana, Microsoft ha annunciato che avrebbe “integrato profondamente” GPT-3 con Power Apps , la sua piattaforma di sviluppo di app a basso codice, in particolare per la generazione di formule. Le funzionalità basate sull’intelligenza artificiale consentiranno a un utente che crea un’app di e-commerce, ad esempio, di descrivere un obiettivo di programmazione utilizzando un linguaggio conversazionale come “trova prodotti il ​​cui nome inizia con “bambini””.

Oltre a Microsoft, GPT-3 viene ora utilizzato in più di 300 diverse app da “decine di migliaia” di sviluppatori e produce oltre 4,5 miliardi di parole al giorno, secondo OpenAI. Una startup chiamata Viable sta utilizzando GPT-3 per analizzare il feedback dei clienti, identificando “temi, emozioni e sentimenti da sondaggi, ticket dell’help desk, registri di chat dal vivo, recensioni e altro”; Fable Studio sta sfruttando il modello per creare dialoghi per esperienze VR ; e Algolia lo sta usando per migliorare i suoi prodotti di ricerca web.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi