Home / Economia / Peak.AI raccoglie 21 milioni di dollari

Peak.AI raccoglie 21 milioni di dollari

Peak.AI , una startup che sviluppa soluzioni di intelligenza artificiale per i clienti aziendali, ha annunciato oggi di aver chiuso un round di serie B da 21 milioni di dollari. Secondo il CEO Richard Potter , i fondi, che portano il totale raccolto di Peak fino ad oggi a 43 milioni di dollari, guideranno la ricerca e lo sviluppo dell’azienda e l’espansione commerciale negli Stati Uniti e in India.

Secondo Allied Market Research , la dimensione del mercato globale dell’IA aziendale è stata valutata a $ 4,68 miliardi nel 2018 e si prevede che raggiungerà $ 53,06 miliardi entro il 2026 . Ma la curva di adozione del settore aziendale non è stata così ripida come alcuni avevano previsto nonostante la promessa dell’IA. Un sondaggio sugli utili dei rivenditori statunitensi quotati in borsa ha rilevato che solo 9 aziende su 50 avevano iniziato a discutere di una strategia di intelligenza artificiale e uno studio separato di Genesys mostra che il 68% dei lavoratori non utilizza ancora strumenti che sfruttano l’IA.

Peak mira a semplificare l’implementazione dei sistemi di intelligenza artificiale con un’offerta SaaS (Software-as-a-Service) basata su abbonamento che abbraccia l’infrastruttura, l’elaborazione dei dati, il flusso di lavoro e le applicazioni. I suoi clienti – marchi come Pepsi e Marshalls – forniscono i loro dati, che la piattaforma di Peak ingerisce attraverso connettori integrati per realizzare cose come l’ottimizzazione della domanda e dell’offerta e supportare i processi di adempimento, grazie a una libreria di motori AI configurabili.

Una volta che i motori di intelligenza artificiale sono attivi, i loro output predittivi e prescrittivi possono essere esposti tramite API o esplorati, visualizzati ed esportati con Data Studio di Peak. La piattaforma può gestire set di dati di qualsiasi dimensione in esecuzione su Amazon Web Services e serve modelli in modo sempre attivo in modo che si migliorino da soli nel tempo. Peak controlla anche tutti i dati ingeriti attraverso un algoritmo per identificare e rendere anonime le informazioni di identificazione personale.

Il team di Peak lavora opzionalmente con i clienti per definire gli obiettivi, quantificare le opportunità utilizzando un campione di dati e definire un business case per la firma e il lancio. L’azienda può occuparsi dell’implementazione e dell’onboarding nonché dell’operatività e può configurare una soluzione in base alle esigenze di un singolo utente.

Non mancano le piattaforme di sviluppo AI gestite con supporto di venture capital. H2O ha recentemente raccolto 72,5 milioni di dollari per sviluppare ulteriormente la sua piattaforma che gira su bare metal o su cluster esistenti e supporta una gamma di modelli e algoritmi statistici. Cnvrg.io , che ha recentemente lanciato un livello community gratuito, ha raccolto fino ad oggi 8 milioni di dollari per la sua suite di monitoraggio e monitoraggio del modello AI end-to-end.

Ma Peak, che afferma che i ricavi sono raddoppiati negli ultimi 12 mesi grazie alle vittorie di clienti in Europa, Stati Uniti, Medio Oriente e Asia, afferma che la sua piattaforma è più performante. La società afferma di aver aiutato i clienti a ottenere un aumento del 5% dei ricavi aziendali totali, un raddoppio del ritorno sulla spesa pubblicitaria, una riduzione del 12% delle scorte di magazzino e una riduzione del 5% dei costi della catena di approvvigionamento.

“Sta diventando impossibile gestire un’impresa senza AI. Le aziende moderne sono complesse e operano in un mondo in continua evoluzione “, ha affermato Potter in una dichiarazione. “Il nostro software consente ai responsabili delle decisioni quotidiane in tutte le aziende e siamo orgogliosi di lavorare con nomi noti come PrettyLittleThing, KFC e PepsiCo e altri leader del settore come Marshalls e Speedy Hire. Siamo lieti di esserci assicurati questo nuovo finanziamento in un round di sottoscrizioni in eccesso “.

Oxx ha guidato l’ultimo round di raccolta fondi di Peak con la partecipazione degli investitori esistenti MMC Ventures e Praetura Ventures e del nuovo investitore Arete. L’azienda, fondata nel dicembre 2014 da Potter, David Leitch e Atul Sharma, ha uffici aggiuntivi a Jaipur ed Edimburgo e prevede di assumere 130 dipendenti nel prossimo anno.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi