Home / AI tecnologia / Ford e Argo AI danno il via a un progetto pilota di beneficenza per la consegna di cibo a Miami

Ford e Argo AI danno il via a un progetto pilota di beneficenza per la consegna di cibo a Miami

Quando si tratta delle aspettative dei clienti, la pandemia ha cambiato tutto
Scopri come accelerare il servizio clienti, ottimizzare i costi e migliorare il self-service in un mondo incentrato sul digitale.

In collaborazione con l’Education Fund, una raccolta di organizzazioni non profit che lavorano negli Stati Uniti e in altri paesi per migliorare la qualità dell’istruzione, Ford e Argo AI, startup automobilistica autonoma con sede a Pittsburgh, affermano di aver collaborato per effettuare consegne senza contatto con Ford Fusion Hybrid -guidando veicoli di prova. Il lancio del progetto pilota, che si sta svolgendo a Miami, arriva mentre Ford continua a costruire un servizio per il ride-hailing autonomo e la consegna di merci nella contea di Miami-Dade.

Alcuni esperti prevedono che l’epidemia di coronavirus accelererà l’adozione di veicoli senza conducente per la consegna. Uno studio pubblicato da CarGurus ha rilevato che il 39% delle persone non prevede di utilizzare i servizi di condivisione dei viaggi guidati dall’uomo dopo la pandemia per paura di servizi igienici insufficienti. Nonostante la necessità di una regolare disinfezione delle auto senza conducente e i dubbi del pubblico sulla loro sicurezza generale, promettono di ridurre al minimo il rischio di diffusione di malattie perché limitano intrinsecamente il contatto conducente-pilota.

Ford lo dice e Argo effettuerà consegne senza contatto settimanali di generi alimentari e materiale scolastico forniti dal programma Food Forests for Schools del Fondo per l’istruzione per un periodo di otto settimane. Questi raggiungeranno le famiglie di circa 50 studenti che frequentano Feinberg Fisher K-8 a Miami Beach e la Riverside Elementary School a Little Havana. Dopo che il team Ford e Argo ha ritirato le valigie in ogni scuola, le consegne vengono effettuate nella Ford Fusions a guida autonoma di Ford con due specialisti di prova.

Mentre le auto a guida autonoma progrediscono lungo il loro percorso, i due specialisti – uno al volante e uno sul sedile del passeggero – monitoreranno i veicoli e la strada da percorrere, pronti a subentrare se necessario, secondo Ford. In ogni punto di riconsegna, uno degli specialisti dei test Argo effettua una consegna senza contatto. Argo afferma che sta lavorando con i funzionari della città e dello stato e prevede di imporre l’allontanamento sociale, istituire una pulizia regolare e fornire dispositivi di protezione individuale, nonché filtri certificati HEPA, dispositivi di ricircolo dell’aria e barriere fisiche all’interno delle cabine del veicolo.

Il direttore aziendale dei veicoli a guida autonoma Ford Navin Kumar afferma che il pilota fornirà ad Argo l’opportunità di perfezionare il suo sistema di guida autonoma. Tra le altre sfide, le auto devono trovare posizioni specifiche per effettuare una consegna, parcheggiare correttamente e garantire che il drop-off sia effettuato in modo sicuro. Incontreranno anche una serie di luoghi, tra cui grattacieli, duplex e piccoli condomini, alcuni senza accesso dal marciapiede o dal vialetto, così come il traffico in aree densamente popolate e quartieri residenziali.

“Con ogni consegna che completiamo attraverso questo pilota, acquisiamo una comprensione più profonda di come i nostri servizi di guida autonoma possono aiutare le organizzazioni e le aziende a soddisfare gli ordini di consegna in modo sicuro, affidabile e affidabile”, ha scritto Kumar in un post sul blog . “Questa è la prima volta che integriamo le capacità di guida autonoma di Argo con le nostre partnership rivolte ai clienti. Questo ci fornisce informazioni significative nel mondo reale su ciò che è necessario per gestire un’attività efficiente “.

Sulla base del successo del pilota, Ford afferma che continuerà ad espandere e perfezionare la sua attività di merci in movimento con piloti simili nel 2021.

Ford ha spinto la presentazione del suo servizio senza conducente dal 2021 al 2022 all’inizio di quest’anno, ma è come al solito per Argo, che ha oltre 1.000 dipendenti e una valutazione di 7,25 miliardi di dollari. Oltre a Ford, Argo ha stretti legami con Volkswagen e sta testando nelle città degli Stati Uniti, tra cui Washington, DC; Pittsburgh; e Austin.

Ford è solo l’ ultima a riutilizzare la sua flotta a guida autonoma per consegne di beneficenza durante la pandemia. Alcuni, come Waymo e Cruise, hanno ricevuto respingimenti dai conducenti, che dicono di essere costretti a lavorare in condizioni pericolose. Secondo The Verge , ai conducenti di Waymo è stato recentemente detto di guidare in cenere soffocante da incendi e dopo che i tassi di infezione da COVID-19 avevano raggiunto nuovi picchi.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi