Home / Economia / Idelic raccoglie 20 milioni di dollari

Idelic raccoglie 20 milioni di dollari

AI Startup Idelic raccoglie $ 20 milioni per rendere l’industria degli autotrasporti più sicura e meno costosa

Mentre Hayden Cardiff stava terminando il suo MBA alla Carnegie Mellon, iniziò a fare consulenza per Pitt Ohio, una grande azienda di autotrasporti con sede a Pittsburgh. Sebbene avesse già lavorato con il suo compagno di classe Thomas Healy per lanciare la startup di camion elettrici Hyliion – che è diventata pubblica lo scorso autunno – Cardiff non si sarebbe mai aspettata che l’autotrasporto sarebbe diventato la sua passione. “Se mi avessi chiesto 10 o 15 anni fa se sarei entrato in autotrasporto, ti avrei detto assolutamente di no”, dice Cardiff, 31 anni.

Ora, Cardiff, insieme ai suoi cofondatori ed ex compagni di classe CMU Nick Bartel, 36 anni, e Andrew Russell, 30 anni, è pronto ad annunciare una serie B da $ 20 milioni raccolta da Idelic, una startup che applica l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico ai dati delle flotte di autotrasporti in al fine di garantire la sicurezza del conducente e snellire la logistica. Poiché la minaccia di “verdetti nucleari” – premi in caso di incidenti in cause per incidenti che superano i 10 milioni di dollari – continua a far aumentare i costi assicurativi per le auto commerciali, Idelic spera anche di utilizzare il suo software per ridurli.

Il round è guidato da Highland Capital Partners, con sede a Boston, con la partecipazione di AXA Venture Partners. Sebbene Idelic ei suoi investitori abbiano rifiutato di citare specifiche metriche di valutazione o entrate associate all’aumento, entrambi hanno citato la “rapida crescita” come fattore motivante.

Niente di tutto questo sarebbe accaduto se non fosse stato per “Safety Box”, una tecnologia di integrazione dei dati che Pitt Ohio aveva costruito internamente e che secondo Cardiff avrebbe potuto essere perfezionata ed espansa per essere utilizzabile da flotte di tutte le forme e dimensioni . Collaborando con Bartel e Russell, Cardiff offrì a Pitt Ohio una piccola quota di partecipazione in quella che sarebbe diventata un’azienda a corto di stivali in cambio di risorse e accesso proprietario alla sua tecnologia. Così, il germe di Idelic, chiamato per il tipo di idillio del settore che l’azienda spera che il suo software alla fine faciliterà: è nato.

Idelic non è l’unica azienda irremovibile nel portare l’autotrasporto, un settore da 800 miliardi di dollari, al passo con l’era digitale. L’ultimo decennio ha visto l’avvento di diverse soluzioni SaaS per sistemi di raccolta dati precedentemente disintegrati che consentono alle aziende di fare di tutto, dallo snellire il modo in cui i broker di camion abbinano i veicoli alle merci per tracciare la posizione e l’attività dei singoli camion in una flotta in tempo reale. Dove Idelic si differenzia è nella sua attenzione alla sicurezza, capitalizzando su AI e ML per raccogliere e generare dati sulla flotta con l’obiettivo non solo di salvare vite umane, ma anche di riempire le tasche: meno incidenti, spiegano Cardiff e Bartel, significano una maggiore fidelizzazione del conducente ( un enorme problema del settore) e premi assicurativi inferiori.

“In questo momento, se una flotta ha un qualsiasi tipo di difetto nel proprio record, le sue tariffe salgono dal 150 al 200%”, afferma Cardiff. “È insostenibile. Le flotte non possono continuare a sopravvivere in questo modo, ma noi come pubblico abbiamo ancora bisogno e chiediamo che le nostre merci vengano trasferite da un luogo a un altro … Vogliamo essere in prima linea nel risolvere questo problema “.

Quando le flotte adottano il software di Idelic, sostengono Cardiff e Bartel, il risparmio sulla copertura assicurativa e su altri costi può essere notevole. Hanno citato un esempio in cui una flotta di 25 conducenti ha iniziato a utilizzare Idelic e in un solo anno ha ridotto i costi degli incidenti di oltre $ 200.000. “Sono stati in grado di uscire e ottenere premi migliori”, dice Cardiff.

Craig Driscoll, un socio accomandatario di Highland Capital che entrerà a far parte del consiglio di amministrazione di Idelic, vede un valore reale nella strategia assicurativa dell’azienda. “Più parli con i loro partner assicurativi, più ti rendi conto dell’opportunità per questi ragazzi di sfruttare i dati e fornire una soluzione migliore per migliorare la sicurezza e ridurre i rischi per questi grandi clienti”, afferma Driscoll.

Sebbene Cardiff e Bartel ammettano che gli effetti del Covid-19 sulle operazioni di trasporto merci siano stati provati, sia per Idelic che per le società di autotrasporti che serve, sono ottimisti sulla via da seguire. Sperano di utilizzare i fondi raccolti per far crescere la loro azienda portando più clienti a bordo, espandendo i loro prodotti principali e continuando a lavorare con flotte e vettori per ridurre i costi assicurativi, il tutto senza perdere di vista la loro missione originale: “Noi voglio che ogni guidatore torni a casa sano e salvo ogni notte “, dice Bartel.

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi