Microsoft Mesh vs NVIDIA Omniverse: una storia di due metaversi
Microsoft Mesh consente agli sviluppatori di creare app di realtà mista coinvolgenti, multiutente e multipiattaforma.
 
“Mentre il mondo digitale e quello fisico si uniscono, stiamo creando un livello di piattaforma completamente nuovo, che è il metaverso. Il metaverso ci consente di incorporare l’informatica nel mondo reale e di incorporare il mondo reale nell’informatica portando una presenza reale in qualsiasi spazio digitale. Mesh per Microsoft Teams ti consentirà di connetterti con la presenza e avere un’esperienza immersiva condivisa direttamente nei team”, ha affermato Satya Nadella durante Microsoft Ignite 2021.

Sfide nella creazione di app MR multiutente
Simon Skaria , partner director of product, Microsoft Mesh, ha affermato che la realtà mista è pronta per diventare mainstream. Ha delineato le sfide nella creazione di app MR:

È difficile portare modelli 3D ad alta fedeltà nella realtà mista nei formati di file dei clienti.
Rappresentare le persone in realtà mista con realismo richiede molto tempo e risorse.
È difficile vedere un ologramma stabile in una posizione nel tempo e nei dispositivi.
La sincronizzazione di azioni ed espressioni in una sessione geograficamente distribuita è complessa.
Cos’è esattamente Mesh?
Microsoft Mesh , basato su Microsoft Azure, aiuta gli sviluppatori a creare app di realtà mista coinvolgenti, multiutente e multipiattaforma. I clienti possono utilizzare Mesh per riunioni virtuali, migliore assistenza remota, apprendimento virtuale ecc.

Come funziona
Mesh fornisce supporto multi-dispositivo come Microsoft HoloLens , HP Reverb G2 o Oculus Quest 2 per un’esperienza volumetrica tridimensionale, telefoni e tablet (sia iOS che Android).
Rendering olografico-Mesh consente di scegliere tra il rendering locale autonomo o il rendering remoto connesso al cloud all’interno dell’app, per ogni scena e modello. Il rendering olografico supporta anche la maggior parte dei formati di file 3D per il rendering nativo nelle app abilitate per Mesh.
La funzione di sincronizzazione multiutente in Mesh consente agli utenti di creare la prospettiva comune di un ologramma in una sessione collaborativa. Microsoft ha affermato che tutti i movimenti, le espressioni o la trasformazione olografica avvengono entro 100 millisecondi di latenza, anche se il partecipante non si trova nella stessa posizione fisica.
NVIDIA Omniverse
Alla fine del 2020, NVIDIA ha annunciato una beta aperta per Omniverse. Con Omniverse, gli utenti potranno creare nuovi modelli 3D del mondo fisico. L’avatar Omniverse aiuterà gli sviluppatori a generare, animare, simulare e renderizzare avatar interattivi all’avanguardia, ha affermato il CEO Jensen Huang al GTC 2021.

Cos’è l’Omniverso?
NVIDIA descrive Omniverse come una piattaforma di sviluppo di riferimento in tempo reale multi-GPU scalabile per la simulazione 3D. Si basa sulla descrizione della scena universale della Pixar e sulla tecnologia NVIDIA RTX. 

Omniverse consiste di cinque parti essenziali .

Omniverse Nucleus è il database e il motore di collaborazione della piattaforma Omniverse. 
I connettori Omniverse sono plug-in che aiuteranno le applicazioni client a connettersi a Nucleus e pubblicare e sottoscrivere singole risorse. NVIDIA mira a fornire la massima fedeltà connessioni a Omniverse, consentendo un flusso di lavoro di sincronizzazione live tra le applicazioni client e le app Omniverse.
Omniverse Kit è un toolkit che consente agli sviluppatori di creare estensioni, app, microservizi o plug-in personalizzati per il proprio ecosistema. Secondo NVIDIA, l’SDK può essere eseguito senza testa come microservizio o con un’interfaccia utente. 
La piattaforma Omniverse offre agli sviluppatori l’accesso alla simulazione del mondo scalabile e fisicamente accurata di NVIDIA, basata sulle tecnologie di simulazione fisica di base di NVIDIA. 
RTX Renderer supporta nativamente i renderer compatibili con l’architettura Hydra di Pixar. Omniverse ha anche un renderer scalabile multi-GPU avanzato accelerato dalla tecnologia RTX.
Nube dell’onniverso
Come il GTC 2021, il GTC di quest’anno ha molti annunci su Omniverse, incluso Omniverse Cloud , una suite di servizi cloud per fornire ad artisti, creatori, designer e sviluppatori l’accesso istantaneo alla piattaforma NVIDIA Omniverse per la collaborazione e la simulazione di progettazione 3D da miliardi di dispositivi.

NVIDIA ha affermato che Nucleus Cloud è uno strumento di condivisione con un clic per collaborare per aiutare gli artisti a modificare scene 3D di grandi dimensioni da qualsiasi luogo senza trasferire enormi set di dati. Omniverse Create è progettato per designer tecnici, artisti e creatori di creare mondi 3D in tempo reale. Visualizza app aiuta gli utenti non tecnici a controllare le scene di Omniverse in streaming con funzionalità complete di simulazione e rendering.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi