Home / Hardware AI / Piaggio Gita RED e il futuro robotico

Piaggio Gita RED e il futuro robotico

Il primo robot personale utile porta solo le tue cose
Una giornata con lo schlep-bot Gita mi ha dato un’idea di come sarà la vita quotidiana condivisa con i robot
Corinne Purtill

TTmercato ha contadino settimanale a El Segundo, un accogliente città di mare, all’ombra della Los Angeles International Airport, ha tutto quello che ci si aspetta di vedere in un tale evento ($ 6 cialde organici, $ 8 vasetti di crauti barbabietola, i genitori Athleisure rivestito spingendo passeggini) e alcune cose che non si fanno. Ciò include – in un pomeriggio recente – una flotta di assistenti robot personali.
Il robot in questione si chiama Gita (pronuncia jee-ta ), una parola italiana che significa uscita o breve viaggio. È realizzato da Piaggio Fast Forward, un derivato con sede a Boston del produttore italiano del famoso scooter Vespa. Ma se la Vespa è un partner sexy ed elegante nell’avventura, Gita è un umile e leale footman, contento di seguirlo obbedientemente piuttosto che ruggire.
Il robot a riposo assomiglia a un refrigeratore per bevande con ruote, con un interno spazioso progettato per contenere fino a 40 libbre di qualsiasi cosa tu scelga di gettare all’interno. Mettiti di fronte a Gita, tocca l’app e il robot si risveglia con un piccolo beep ottimista. Cinque telecamere sulla parte anteriore del robot registrano la forma delle gambe e la loro profondità relativa da altri oggetti nell’ambiente. Il robot quindi segue quelle gambe ovunque vadano. È un carrello della spesa semovente e a mani libere che si muove come il cugino dolce di BB-8.
La fermata di Gita a El Segundo faceva parte di un tour nazionale in corso per presentare il robot ai potenziali clienti prima del lancio del 18 novembre. Una Gita costa $ 3,250 , il che significa che almeno inizialmente, questo sarà un assistente robot per i ricchi di noi, non per il resto di noi.
Potremmo un giorno trovarci irritati dai marciapiedi intasati con robot simili a quelli di Gita come lo siamo con gli scooter elettrici. Ma i robot Sherpa hanno un vantaggio importante: è molto più facile arrabbiarsi per qualcosa che non usi te stesso. E la parte della popolazione che si sente a proprio agio su uno scooter è sminuita da quelli di noi che si sentono a proprio agio con qualcun altro – o qualcos’altro – che trasportano le nostre cose.

A parte il prezzo, la barriera all’ingresso per l’utilizzo di Gita è molto bassa. Funziona, letteralmente, con la semplice pressione di un pulsante. Non richiede cambiamenti comportamentali significativi da parte dell’utente. Non devi nemmeno guardarlo se non vuoi – ti trascina dietro, lontano dagli occhi e lontano dal cuore. Fa appello a un enorme gruppo demografico il cui buy-in è essenziale per il successo principale di un prodotto: persone pigre. E come una di quelle persone, ho sentito un senso di parentela mentre camminavo attraverso il mercato con la mia Gita che seguiva senza sforzo dietro. Finalmente un robot fatto per me.
Anche se questo robot specifico non finisce per conquistare i nostri paesaggi urbani, è facile immaginare il tipo di macchine che alla fine lo faranno. I negozi di alimentari sostituiranno i carrelli di metallo traballanti con robot semoventi (in realtà, quello è quasi qui ). I sistemi di sanità pubblica sovvenzioneranno i robot assistenti in modo che le persone con disabilità possano eseguire commissioni comodamente e in modo indipendente. I parchi a tema non ti permetteranno di portare la tua Gita, ma ti faranno pagare una fortuna per assumere carrelli simili a Gita che trasportano tutta la roba dei tuoi bambini e lasciano le braccia libere per acquistare un sacco di souvenir.
Il robot è in qualche modo simile allo Scout, il robot di consegna autonomo che Amazon sta provando. A differenza dello scout, Gita non può essere programmato per seguire un programma stabilito. Si risveglia ogni volta come una tabula rasa, doverosa e veloce da seguire come un cucciolo.
Nonostante le telecamere, i creatori di Gita rassicurano che non si tratta di un dispositivo di sorveglianza mobile. I dati delle immagini raccolti non viaggiano oltre la scheda di elaborazione visiva a meno di due pollici di distanza e non vengono memorizzati da nessuna parte. Le informazioni sull’odometria e sull’uso di energia vengono trasmesse a fini di garanzia e prestazioni quando il robot è connesso a Internet.
Anche il robot non ha una vera autonomia. A meno che non ci passi davanti, Gita non può e non va da nessuna parte. E farti camminare è una specie di punto.
“C’è un vero assalto nel camminare in questo momento. Le persone a distanza prenderanno uno scooter rideshare, [o un viaggio in auto condiviso – sono distanze davvero percorribili “, ha affermato Greg Lynn, cofondatore e CEO di Piaggio Fast Forward. Con una Gita dietro di te che ti schizzi la spesa o la borsa per pannolini, quei viaggi diventano meno una seccatura – e, si spera, diventi meno preoccupato delle cose nelle tue mani e più consapevole del mondo che ti circonda.
“Questo processo di riconnessione include avere le mani libere per tenerci per mano, toccare il mondo e farci uscire dai nostri schermi”, ha dichiarato Jeffrey Schnapp, co-fondatore e Chief Visionary Officer dell’azienda.
“Devi trattarlo come un amico, un cane o un bambino.”
Il robot può funzionare fino a quattro ore senza sosta e si ricarica completamente da una batteria scarica in due ore a una presa standard. La sua velocità supera a sei miglia all’ora. Allontanati da una Gita e zoomerà ansiosamente in avanti per tenerti al passo con te, sebbene l’amministrazione responsabile di Gita significhi rendere più facile per il robot mantenere una visione chiara e costante delle tue gambe.
“Devi trattarlo come un amico, un cane o un bambino”, ha detto Cassidy Kircher, uno dei gestori del tour, mentre attraversavamo il mercato con Gita dietro. “È lo stesso atteggiamento che hai quando sei con la tua Gita. È il tuo piccolo amico robot. “
Ci sono bug da risolvere. Quando ho fatto una brusca svolta a sinistra di fronte a Kircher durante una delle nostre passeggiate di prova (c’erano campioni gratuiti, non giudicare), la Gita si confuse e trasferì la sua fedeltà dalle mie gambe alle sue. Molti nuovi proprietari di Gita probabilmente si dirigeranno anche sui marciapiedi che ricordano come percorribili, solo per trovarli stretti e inaffidabili come gli utenti di sedie a rotelle e passeggini già sanno che sono.
Inoltre, anche se la società sostiene il contrario, il modello attuale è molto difficile da proteggere se lasciato incustodito. Il robot è troppo ingombrante per navigare nelle navate laterali di una cantina angusta o di un’accogliente caffetteria – esattamente il tipo di gita per cui è stato progettato – ma non c’è modo di bloccarlo a nulla se si deve lasciarlo fuori. Pesa 50 chili vuoti ed è ingombrante da trasportare da solo, quindi un singolo ladro avrebbe difficoltà a scivolare via con una Gita. Due determinati, tuttavia, potevano assolutamente. Se non lasceresti un refrigeratore Igloo pieno di $ 3,250 in contanti incustodito su un marciapiede, non dovresti nemmeno lasciare la tua Gita sola in pubblico.
La mia passeggiata con Gita non era uno scenario reale: non avevo nessun acquisto da fare e non sarei stato in quel particolare mercato se non avessi avuto un appuntamento con un robot. Ma mentre mi trascinava, pensai a quanto sarebbe stata più tranquilla la passeggiata a scuola se potessi concentrarmi interamente sui bambini e dare per scontato che gli zaini, le felpe e le scatole per il pranzo sarebbero semplicemente seguite magicamente. Farei altre passeggiate a piedi fino al vicino negozio di alimentari se sapessi che avrei aiutato a trascinare gli acquisti sulla ripida salita verso casa. Posso vedere come mi renderebbe la vita più semplice con pochi cambiamenti comportamentali da parte mia.
Ma la cosa più sorprendente di Gita è quanto sia normale. All’inizio della giornata, avevo passeggiato con il robot e Mikkel Johnson, l’altro direttore del tour. Johnson e io stavamo parlando, e quando ci fu una pausa nella folla, il leggero ronzio delle ruote di Gita attirò la mia attenzione. Mi voltai e mi resi conto che nell’arco di circa due minuti ero riuscito a dimenticare completamente che un assistente robot personale mi stava seguendo, come se fosse così che mi muovevo attraverso la vita ogni giorno.
È stato uno di quei momenti che sembra un montaggio mozzafiato del futuro. Non puoi ancora comprare uno schlep-bot, e sono già sorpreso di aver vissuto così a lungo senza di loro. Per quanto incredibile sia la capacità umana di innovazione, è sminuita dalla nostra capacità di dare per scontate tali innovazioni.
Questo era in mostra anche al mercato del contadino. Molte persone hanno smesso di morire per sbirciare il robot, filmarlo sui loro telefoni o chiedere una demo. Proprio come molti hanno continuato a camminare, persi nei loro pensieri o podcast o schermi.
“Ecco”, ha detto Johnson alla fine di una dimostrazione a una bambina in una felpa con cappuccio stampata con cuori d’oro. “Tutto quello che devi fare è premere il pulsante e non ti seguirà più.”
“Grazie!” Disse allegro suo padre, prima di prenderle la mano. “Ora dovremmo andare a comprare i nostri sottaceti?”

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi