Home / Economia / Sarà l’intelligenza artificiale a fare il colloquio di lavoro per le nuove assunzioni

Sarà l’intelligenza artificiale a fare il colloquio di lavoro per le nuove assunzioni

Assumi più velocemente, lavora più felice: le startup puntano all’occupazione con la AI e gli strumenti di coinvolgimento

I robot che sostituiscono gli impiegati d’ufficio guidano grandi valutazioni
Se hai un lavoro oggi, ci sono buone possibilità che tu abbia contattato personalmente il tuo datore di lavoro e intervistato con altri umani per ottenerlo. Ora che sei lì da un po ‘, è anche probabile che la giornata lavorativa sia più simile a un lungo slogan che all’adempimento della carriera che avevi immaginato.

Ma se le start-up di oggi hanno la loro strada, la tua prossima esperienza lavorativa potrebbe essere molto diversa.

Per prima cosa, dimentica il networking e intervista sfida. Invece, lascia che un programma di screening abilitato all’intelligenza artificiale raggiunga un lavoro che non sembri ovviamente qualificato per fare. Oppure, piuttosto che parlare con i dipendenti di un’azienda, aspetta che giochino alcuni giochi online. Se giochi in modo simile, potrebbero decidere di assumerti .

Una volta che hai il lavoro, il software ti renderà più efficiente e più felice nel tuo lavoro.

Una piattaforma software orientata all’IA fornirà regolarmente dei “nudges “, offrendo suggerimenti personalizzati per renderti un lavoratore più efficace. Se ti senti bruciato , vai online a testo o chat video con un allenatore o terapista. O forse sarai più felice nel tuo lavoro ora che il tuo datore di lavoro sta consegnando regolari segni di apprezzamento .

Questi sono alcuni dei modi in cui le startup in fase iniziale stanno cercando di cambiare lo status quo della ricerca di lavoro e dell’occupazione. Mentre l’occupazione è una categoria ampia, un’analisi dei dati di finanziamento di Crunchbase per lo spazio mostra un’elevata concentrazione di attività in due aree chiave: software e strumenti di assunzione basati su AI per migliorare il coinvolgimento dei dipendenti.

Di seguito, guardiamo a dove vanno i soldi e come le start-up di oggi potrebbero avere un ruolo nel trasformare l’esperienza lavorativa di domani.

Intelligenza artificiale
Per cominciare, riflettiamo che siamo in uno strano punto di flesso per l’intelligenza artificiale e l’occupazione. I nostri signori artificialmente intelligenti non sono abbastanza intelligenti per svolgere effettivamente il nostro lavoro. Tuttavia, hanno opinioni forti sul fatto che siamo qualificati per farlo da soli.

È a questo punto particolare che il mix alchemico di software AI, modelli di business basati sul reclutamento e capitale di rischio si stanno unendo per costruire startup.

Nel 2018, almeno 43 aziende che applicano l’AI o l’apprendimento automatico ad alcuni aspetti dell’occupazione hanno raccolto fondi o finanziamenti iniziali, secondo i dati di Crunchbase. Nel grafico seguente, esaminiamo alcune startup che hanno messo in sicurezza round, insieme ai loro sostenitori e ai rispettivi modelli di business:

Al momento, anche i potenziamenti di IA non propagandano la tecnologia come una panacea per i problemi che affliggono lo spazio di reclutamento di talenti. Mentre è vero che gli umani sono prevenuti e imperfetti quando si tratta di valutare candidati, il software artificialmente intelligente soffre di molti degli stessi bug. Ad esempio, Amazon ha demolito il suo strumento di reclutamento AI sviluppato internamente perché mostrava pregiudizi nei confronti delle donne.

Detto questo, è ancora presto inning. Nei prossimi anni, le startup metteranno attivamente a punto i loro software per migliorare le prestazioni e ridurre i bias.

Felicità e impegno
Una volta raggiunto l’obiettivo di reclutare le persone migliori, il passo successivo è garantire che restino e prosperino.

Di solito, uno stipendio fa molta strada per raggiungere l’obiettivo di rimanere. Ma nel caso in cui ciò non bastasse, le startup stanno elaborando attivamente una serie di strumenti per i datori di lavoro per aumentare il coinvolgimento e combattere il flagello del burnout.

Nel grafico seguente, esaminiamo alcune delle aziende che hanno ricevuto finanziamenti all’inizio della fase di quest’anno per creare piattaforme e servizi software volti a rendere le persone più felici e più efficaci sul lavoro:

Il raccolto più pesantemente finanziato nella prima fase sembra essere Peakon , che offre una piattaforma software per misurare il coinvolgimento dei dipendenti e raccogliere feedback. L’azienda danese ha raccolto finora 33 milioni di dollari per finanziare la sua espansione.

BioBeats, con sede a Londra, è un’altra promessa rivolta al mercato del “benessere aziendale”, con strumenti digitali per aiutare i dipendenti a monitorare i livelli di stress e altri parametri relativi alla salute. La società ha raccolto $ 7 milioni fino ad oggi per aiutare a mantenere sotto controllo i livelli di stress.

Indicatori della fase iniziale
L’attività di finanziamento nella fase iniziale tende ad essere un indicatore delle aree con tassi di adozione leggermente bassi oggi che sono pronti a decollare in modo drammatico. Per l’occupazione, ciò significa che possiamo aspettarci di vedere un reclutamento basato sull’intelligenza artificiale e strumenti di coinvolgimento basati sul software che diverranno più diffusi nei prossimi anni.

Che cosa significa per chi cerca lavoro e per i lavoratori dipendenti? Aspettatevi di dedicare più tempo all’interfacciamento con il software intelligente. Apparentemente, ti renderà più occupabile e più felice anche tu.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi