Unity sposta la progettazione e la formazione della robotica nel metaverso 

Unity, la piattaforma con sede a San Francisco per la creazione e il funzionamento di giochi e altri contenuti 3D, il 10 novembre ha annunciato il lancio di Unity Simulation Pro e Unity SystemGraph per migliorare la modellazione, il test e l’addestramento di sistemi complessi tramite l’intelligenza artificiale.

Con l’aumento dell’utilizzo della robotica nelle catene di approvvigionamento e nella produzione, tale software è fondamentale per garantire operazioni efficienti e sicure.

 
Danny Lange, vicepresidente senior dell’intelligenza artificiale per Unity, ha dichiarato a VentureBeat via e-mail che Unity SystemGraph utilizza un approccio basato sui nodi per modellare la logica complessa che si trova tipicamente nei sistemi elettrici e meccanici. “Ciò rende più facile per i robotisti e gli ingegneri modellare piccoli sistemi e consente di raggrupparli in sistemi più grandi e complessi, consentendo loro di prototipare sistemi, testare e analizzare il loro comportamento e prendere decisioni di progettazione ottimali senza richiedere l’accesso all’hardware effettivo, ” ha detto Lange.

Il motore di esecuzione di Unity, Unity Simulation Pro, offre rendering senza testa, eliminando la necessità di proiettare ogni immagine su uno schermo e aumentando così l’efficienza della simulazione fino al 50% e riducendo i costi, ha affermato la società.

Casi d’uso per la robotica
“Unity Simulation Pro è l’unico prodotto costruito da zero per fornire rendering distribuito, consentendo a più unità di elaborazione grafica (GPU) di eseguire il rendering dello stesso progetto Unity o ambiente di simulazione contemporaneamente, localmente o nel cloud privato”, ha affermato la società. . Ciò significa che più robot con decine, centinaia o persino migliaia di sensori possono essere simulati più velocemente del tempo reale su Unity oggi.

 
Secondo Lange, gli utenti in mercati come la robotica, la guida autonoma, i droni, la tecnologia agricola e altri stanno costruendo simulazioni contenenti ambienti, sensori e modelli con magazzini di milioni di piedi quadrati, dozzine di robot e centinaia di sensori. Con queste simulazioni, possono testare il software rispetto a mondi virtuali realistici, insegnare e addestrare operatori di robot o provare integrazioni fisiche prima dell’implementazione nel mondo reale. Tutto questo è più veloce, più conveniente e più sicuro e si svolge nel metaverse .

“Un caso d’uso più specifico sarebbe l’utilizzo di Unity Simulation Pro per studiare la mappatura collaborativa e la pianificazione delle missioni per i sistemi robotici in ambienti interni ed esterni”, ha affermato Lange. Ha aggiunto che alcuni utenti hanno costruito un edificio simulato di 4.000 piedi quadrati situato all’interno di un’area boschiva più ampia e stanno tentando di identificare modi per mappare l’ambiente utilizzando una combinazione di droni, robot mobili fuoristrada e robot ambulanti. La società riferisce di aver lavorato per consentire ai creatori di costruire e modellare i sensori e i sistemi dei sistemi meccatronici da eseguire nelle simulazioni.

Una delle principali applicazioni di Unity SystemGraph è il modo in cui consente a coloro che cercano simulazioni di edifici con una fotocamera fisicamente accurata, modelli lidar e SensorSDK di sfruttare la libreria di modelli pronti per l’uso di SystemGraph e configurarli facilmente per i loro casi specifici.

I clienti possono ora simulare su larga scala, eseguire iterazioni rapide e testare di più per ottenere informazioni a una frazione degli attuali costi di simulazione, afferma Unity. L’azienda aggiunge che clienti come Volvo Cars , Allen Institute of AI e Carnegie Mellon University stanno già vedendo i risultati.

 

Mentre ci sono diverse aziende che hanno costruito simulatori mirati in particolare ad applicazioni AI come la robotica o la generazione di dati sintetici, Unity afferma che la facilità d’uso dei suoi strumenti di creazione lo fa risaltare al di sopra dei suoi rivali, inclusi i migliori concorrenti come Roblox , Aarki, Chartboost , MathWorks e Mobvista . Lange afferma che ciò è evidente nella dimensione della base utenti esistente di Unity di oltre 1,5 milioni di creatori che utilizzano i suoi strumenti di editor.

Unity afferma che la sua tecnologia ha lo scopo di avere un impatto sul metaverso industriale , dove le organizzazioni continuano a spingersi oltre le simulazioni all’avanguardia.

“Man mano che queste simulazioni crescono in complessità in termini di dimensioni dell’ambiente, numero di sensori utilizzati in quell’ambiente o numero di avatar che operano in quell’ambiente, aumenta la necessità del nostro prodotto. La nostra funzione di rendering distribuito, esclusiva di Unity Simulation Pro, consente di sfruttare la quantità crescente di risorse di elaborazione GPU disponibili per i clienti, nel cloud o nelle reti locali, per eseguire il rendering di questa simulazione più velocemente del tempo reale. Ciò non è possibile con molte tecnologie di rendering open source o anche con il prodotto Unity di base, che renderà tutti a meno del 50% in tempo reale per questi scenari”, ha affermato Lange.

Il futuro delle tecnologie basate sull’intelligenza artificiale
Passando al 2022, Unity afferma di aspettarsi un forte aumento nell’adozione di tecnologie basate sull’intelligenza artificiale, con due motivazioni chiave per l’adozione. “Da un lato, le aziende come Unity continueranno a fornire prodotti che aiutano a ridurre la barriera all’ingresso e ad aumentare l’adozione da parte di fasce più ampie di clienti. Questo è combinato con la diminuzione dei costi di elaborazione, sensori e altri componenti hardware”, ha affermato Lange. “Quindi, dal punto di vista dell’adozione da parte dei clienti, le tendenze chiave che guideranno l’adozione sono una più ampia carenza di manodopera e la richiesta di maggiori efficienze operative, tutte cose che hanno l’effetto di accelerare l’economia che guida l’adozione di queste tecnologie su entrambi i fronti”.
Unity sta raddoppiando la creazione di prodotti appositamente progettati per i suoi utenti di simulazione, consentendo loro di imitare il mondo reale simulando ambienti con vari sensori, più avatar e agenti per significativi miglioramenti delle prestazioni a costi inferiori. La società afferma che questo aiuterà i suoi clienti a fare il primo passo nel metaverso industriale.

Unity presenterà Unity Simulation Pro e Unity SystemGraph attraverso sessioni approfondite al prossimo Unity AI Summit il 18 novembre 2021.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi