L’ultima iterazione di Sophia consente la disponibilità di 100 versioni di lei in formato NFT nel metaverso
  
Sophia , il robot umanoide costruito da Hanson Robotics , avrà ora la sua versione anime virtuale in 100 token non fungibili (NFT) e sarà vista nel metaverso. Questi NFT interagiranno autonomamente con le persone nell’ambiente gamificato. I produttori ritengono che il formato virtuale consenta loro di scalare fino a milioni di interazioni simultanee su piattaforme e dispositivi multimediali.


Le NFT sono state create in collaborazione con la startup – beingAI. Si ritiene che questa iterazione nel bot unisca umanità e tecnologia. Sophia è lo stesso robot che ha ottenuto la cittadinanza saudita , si è rivolto alle Nazioni Unite e ha cantato con Jimmy Fallon.

The Sophia beingAI è una collaborazione con Alethea AI. I 100 NFT saranno messi all’asta sul Binance NFT Marketplace a partire dal 16 dicembre.

 Sophia di Hanson Robotics è una combinazione di lavoro all’avanguardia nell’intelligenza artificiale simbolica, sistemi esperti, reti neurali , percezione della macchina, controllo motorio adattivo, elaborazione del linguaggio naturale conversazionale e architettura cognitiva, tra gli altri. Sophia è fondamentalmente un framework per la robotica all’avanguardia e la ricerca sull’intelligenza artificiale, in particolare per comprendere le interazioni uomo-robot e le loro potenziali applicazioni di servizi e intrattenimento.

Di ihal

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi