Un nuovo gioco dell’Allen Institute for Artificial Intelligence spera di illuminare gli algoritmi

Insegnare ai computer come si adatta il mondo è un affare complicato. Indipendentemente dalla quantità di dati che alimenta un algoritmo, esistono alcuni tipi di conoscenza che non possono essere facilmente scritti. Risposte a domande come “Chi dovrei andare a bere qualcosa con questa sera: i miei amici, un rinoceronte o il Papa?” E “Posso mangiare spaghetti con una cannuccia?” (La risposta a quest’ultimo è “Sì, ma solo con molta pazienza. “)

Ma i ricercatori di IA dicono di avere uno strumento che potrebbe aiutare: Pictionary. Oggi, gli scienziati dell’Allen Institute for Artificial Intelligence (AI2) hanno pubblicato un gioco in stile Pictionary chiamato Iconary , che potrebbero aiutare a migliorare il buon senso di AI. In Iconary, i giocatori devono illustrare scene complesse come “una folla che celebra una vittoria” o “calciare una palla da tennis su una spiaggia” mentre un programma per computer chiamato AllenAI cerca di indovinare cosa hanno disegnato. Soprattutto: l’IA non ha mai visto prima queste frasi.

PICTIONARY METTE ALLA PROVA LE ABILITÀ CHE I GIOCHI DA TAVOLO E I VIDEOGIOCHI NON HANNO
Il motivo per cui questa è una sfida per l’intelligenza artificiale, afferma Ani Kembhavi, ricercatore di AI2, è che mette alla prova un’ampia gamma di capacità di buon senso. Gli algoritmi devono prima identificare gli elementi visivi nella figura, capire come si relazionano tra loro e quindi tradurre quella scena in un linguaggio semplice che gli umani possano comprendere. Questo è il motivo per cui Pictionary potrebbe insegnare ai computer le informazioni che altri parametri di riferimento dell’IA come Go e StarCraft non possono.

“Una delle cose sui [giochi da tavolo e videogiochi] è che sono un po’ lontani dalla realtà”, dice Kembhavi a The Verge . “Le scoperte che aiutano a ottenere sono fenomenali, ma non sono direttamente applicabili alla vita reale. Considerando che se vuoi fare bene in un gioco come Pictionary, devi avere una conoscenza di buon senso e devi essere in grado di ragionare con quella conoscenza. “

Prendi la frase “una famiglia che chiacchiera in una cucina”, per esempio. Per raffigurare o indovinare questa frase, non solo è necessario comprendere gli elementi che costituiscono una famiglia (genitori, figli, forse animali domestici e altri parenti) e quelli che comprendono una cucina (pentole, padelle, un frigorifero, un po ‘di cibo), ma devi anche sapere come mostrare che la famiglia sta chattando e non sta mangiando. Quindi potresti evitare di metterli attorno a un tavolo e così via. Sono molte informazioni!

Questo è anche il motivo per cui Iconary è diverso da un altro gioco di AI Pictionary che Google ha rilasciato nel 2017 chiamato Quick, Draw! Mentre quest’ultimo è focalizzato principalmente sul riconoscimento di doodle individuali, il gioco di AI2 è tutto incentrato sulla combinazione di questi elementi in qualcosa di più complesso.

Iconary non darà ai computer il dono del buon senso da un giorno all’altro, naturalmente, ma AI2 spera che i dati raccolti possano essere utili per esperimenti futuri.

La raccolta di dati dagli umani è particolarmente importante per Pictionary poiché i sistemi di IA non possono giocare l’uno contro l’altro per migliorare. Con giochi come StarCraft , ad esempio, i ricercatori accelerano il processo di allenamento mettendo a confronto l’intelligenza artificiale e l’intelligenza artificiale in un ambiente accelerato. Ogni agente apprende le strategie individuali entro i confini del mondo di gioco, e i ricercatori scelgono l’agente di maggior successo per andare avanti a lotte future.

Poiché Iconary sta cercando di estrarre dati che sono fondamentalmente sconosciuti alle macchine, ha bisogno di essere umano nel processo. “Se AllenAI dovesse giocare da solo, svilupperebbe un protocollo di comunicazione che solo lui conosce”, afferma Kembhavi. In altre parole, per accelerare il processo di indovinare, nel tempo imparerebbe a sommare i simboli di stenografia per frasi complesse. Quindi il simbolo ҂ potrebbe significare “bere succo d’arancia”, per esempio. “E poi lo distribuiresti nel mondo reale, e non capiresti cosa significhi”, dice Kembhavi.

Questo potrebbe essere un pensiero confortante per coloro che sono preoccupati che i sistemi di intelligenza artificiale renderanno gli umani obsoleti. Non solo i computer non hanno ancora capito il mondo come noi, ma hanno bisogno del nostro aiuto per migliorare.

Di ihal

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi